GiochiIntrattenimento

Top 10: per un pugno di dadi

Diversi dadi per diverse occasioni: da 6 facce, 3 facce, 8 facce, 10 facce, 20 facce, ...

Simbolo di randomicità e di casualità, il dado è uno degli oggetti legati al gioco più antichi. Da tempi immemori incisioni, storie, leggende in tutto il mondo hanno visto la presenza di questi piccoli oggetti come elementi centrali.

Si pensa che i dadi siano nati in Asia, anche a causa del ritrovamento in alcune antiche tombe. Sembra inoltre che il loro sviluppo sia legato alla diffusione di un gioco di abilità, l’astragalo, nel quale venivano utilizzate ossa poliedriche sulle quali venivano incisi valori diversi. L’utilizzo era lo stesso degli attuali dadi: venivano lanciati per determinare un risultato in maniera casuale. Greci e Romani avevano familiarità con “il gioco dei dadi”, prettamente in un’ottica di gioco d’azzardo. Il famoso “Alea iacta est” di Cesare al passaggio del Rubicone è un esempio della diffusione di questo strumento.

1532204433-dadi_slideshow3

1 2Pagina successiva

Alessio Riccardi

Amante di giochi da tavolo, giocatore di Magic della prima ora, divoratore compulsivo di mostre. Se c'è un gioco da tavolo nelle sue vicinanze, probabilmente vi inviterà a fare una partita insieme!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button