Intrattenimento

Thor diventa donna: 5 differenze tra la divinità e il fumetto

Di recente abbiamo parlato del ritorno cinematografico di Thor (qui) ma nell'ultimo periodo si è tanto parlato anche del suo radicale cambiamento. Per chi non lo sapesse, l'amato Dio Marvel si è trasformerà in una dea. No, non è uno scherzo, infatti dal primo ottobre il Dio del tuono cambierà totalmente connotati, diventando appunto una donna, il signor Odinson smetterà di essere il portatore del martello e lo diventerà una ragazza, ma la Marvel ha assicurato che "Thor sarà donna". Sia ben chiaro che, come hanno già anticipato gli autori, questa  non sarà una vera e propria trasformazione, ma ci troveremo semplicemente davanti ad un Thor lievemente diverso.
Ed è proprio questo cambiamento che ci ha spinti ad una riflessione sulle differenze tra il supereroe Marvel, creato da Stan Lee e Jack Kirby, e il Dio del fulmine della mitologia nordica. Per Asgard! 
{La chioma} Una delle differenze che salta subito agli occhi è sicuramente quella legata alla sua chioma (e barba). Tutti siamo abituati a vederlo combattere con la sua fluente capigliatura bionda mentre, per quanto riguarda la mitologia, spesso Thor viene raffigurato con lunghi capelli rossi e con una crespa e arruffatissima barba ramata. Per alcuni studiosi anche Loki sarebbe stato identificato come un Dio dai capelli rossi, anche se la teoria non è confermata.
{Mjolnir} Cosa sarebbe Thor senza il suo mitico martello? Per spiegarvi quanto sia importante Mjolnir per il Dio del tuono basta citarvi la Thrymskviða (Thrymskvidha), un'antica saga dove tutta Asgard si troverà costretta a mobilitarsi per recuperare il martello di Thor, rubato da Thrymr.
Qui le differenze sono essenzialmente due: innanzitutto il motivo per cui il martello può essere sollevato solo da Thor non ha niente a che vedere con un divino quanto assurdo diritto, ma dipende semplicemente dalla sua cintura e dai suoi guanti di ferro, costruiti apposta da Sidri e Bokkr (forgiatori dello stesso martello). Un'altra sostanziale differenza è forse quella che riguarda le capacità del martello: nella mitologia Mjolnir può infatti riportare in vita i morti, come raccontano diverse scritture.
{Le fidanzatine} Tutti ci ricordiamo sicuramente della bellissima Jane Foster, soprattutto quella cinematografica, interpretata da Natalie Portman. Come molti di voi avranno intuito, nella mitologia non esiste alcuna signorina Foster, né tanto meno una sua controparte. Il Dio del tuono sposerà invece un'altra conoscenza dell'universo Marvel, ovvero Sif, Dea della natura e delle acque, con una forte predisposizione nell'uso delle armi.
Un'altra particolare curiosità, nonché differenza, è la relazione di Thor con la gigantessa Járnsaxa (dalla quale verrà generato Magni), a conferma di una travisata trasposizione delle vicende riguardanti i giganti.
{Loki} La Marvel ce l'ha presentato come il fratellastro cattivo di Thor, ma la “realtà” è ben diversa. Loki è una delle figure più enigmatiche della mitologia nordica, dotato di grande astuzia che ha utilizzato sia per soggiogare altre divinità nordiche, sia per prestare aiuto ad Asgard, contraddizione che conferma il suo essere un Dio trickster, letteralmente “imbroglione”. La Marvel però ha cambiato in qualche modo l'originale Loki, facendolo “adottare” da Odino. Ovviamente ci troviamo davanti ad un’inesattezza,  una scelta dettata probabilmente dalla facilità con la quale Loki e Thor spesso si trovavano a lottare fianco a fianco o a litigare proprio come due fratelli.
{il Sesso} ultimo ma non meno importante, è il recente cambio di sesso del Dio del tuono. In realtà nella mitologia (nella già citata saga  Thrymskviða) Thor ha vestito i panni di una donna, per la precisione Freyja, per ingannare  Thrymr e le sue schiere, ma certo non si trattò di un radicale cambio di sesso! A onor del vero nell'universo Marvel abbiamo già visto una sorta di She-Thor: in What-if #10, dove Jane Foster raccoglie il martello di Thor diventando così Thordis, nient'altro che un Thor dalle fattezze femminili. Mai però la Marvel si era spinta così oltre nel modificare l'identità del Dio del tuono, trasformandolo quasi in una Valkiria. La Marvel ha deciso di vedere "Thor" come un ruolo più che un personaggio, non toccherà il vostro prezioso Odinson non temete, ma il dio del tuono sarà un'altra.

Ti potrebbero interessare anche:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button