Cultura e SocietàLetteratura e fumetti

Il creatore di The Punisher vuole riprendersi il suo logo

Gerry Conway lancia un progetto di raccolta fondi per contestare l'uso del teschio da parte di polizia ed esercito

Mentre le proteste in nome del movimento Black Lives Matter continuano a svolgersi in tutto il mondo, un nuovo caso sta emergendo, legato ai fumetti Marvel. Si tratta dell’uso del logo di The Punisher da parte di alcuni esponenti della polizia e dell’esercito. Da tempo infatti il teschio è esibito da agenti e soldati, in un richiamo al violento vigilante della Casa delle Idee e in molti hanno chiesto la fine di questa pratica. Al coro si è aggiunto anche Gerry Conway, creatore del personaggio, che ha lanciato una raccolta fondi per promuovere la campagna.

Il logo di The Punisher usato dalla polizia? Il creatore del personaggio non è d’accordo

Conway ha pubblicato infatti sul suo profilo Twitter un appello ad artisti di colore per un progetto di fundraising in supporto a Black Lives Matter. L’idea è quella di reclamare il simbolo del vigilante per il movimento e più in generale per la giustizia sociale, invece che di oppressione.

Sto cercando giovani fumettisti di colore che vogliano partecipare a un piccolo progetto di raccolta fondi per Black Lives Matter, che punti a riprendere il teschio del Punitore come un simbolo di giustizia invece che di oppressione senza legge da parte della polizia“.

Successivamente ha spiegato qualche dettaglio in più sul progetto, sottolineando come si trattasse di una raccolta fondi senza scopo di lucro, interamente dedicata al movimento. Soprattutto, è intervenuto sulla questione relativa alla definizione del logo di The Punisher come simbolo di giustizia, dichiarando:

Per quanto riguarda il fatto che il simbolo di The Punisher possa essere in generale un simbolo di giustizia, concordo che sia una questione aperta. Ciò che non deve essere però è un simbolo di oppressione. Voglio negare alla polizia l’uso del simbolo legandolo a BLM. Chiamatela ironia“.

Una questione sicuramente complessa. E voi, cosa ne pensate?

redazioneon

La Redazione di Orgoglio Nerd, sempre pronta a raccontarvi le ultime novità dal mondo della cultura Nerd, tra cinema, fumetti, serie TV, attualità e molto altro ancora!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button