Cinema e Serie TV

The Magic Order cancellato da Netflix

Il colosso dello streaming non esclude di riprendere il progetto in futuro

Netflix ha scelto di non sviluppare più una serie televisiva in streaming basata sul fumetto di Millarworld, The Magic Order. Secondo Deadline, la decisione di Netflix ha semplicemente comunicato di non voler procedere con The Magic Order come attualmente previsto, anche se il servizio di streaming spera di rivisitare la serie in un secondo momento in futuro. Netflix rimane in cima al franchise di The Magic Order dopo che la serie a fumetti di Mark Millar e Olivier Coipel è stata uno dei titoli più venduti negli ultimi 20 anni.

Numeri importanti per il fumetto

“I nostri numeri per questo hanno superato persino Jupiter’s Legacy, che è arrivato a poco meno di 140.000 con un paio di stampe nel 2012”, ha rivelato Mark Millar in un’intervista con CBR nel 2018. “Abbiamo già superato quello e FOC, quindi sono di molto i migliori numeri di sempre su un libro Millarworld. Netflix ha un lancio infernale qui e il 99,9% di questo è dovuto a Olivier, che è solo una superstar. Lo amo”. Il regista di Aquaman James Wan doveva dirigere il pilot dell’adattamento Netflix.

The Magic Order è una delle numerose proprietà di Millarworld che Netflix sta producendo dopo aver acquistato la società di Millar. Anche Jupiter’s Legacy e American Jesus sono in lavorazione, insieme a tre film: le proprietà cosmiche in Empress e Sharkey The Bounty Hunter, così come Huck in stile Superman. The Magic Order è una mini-serie in 6 numeri scritta da Mark Millar e disegnata da Olivier Coipel (House of M, Thor). Il fumetto narra le vicende di 5 famiglie di maghi che per generazioni hanno protetto il mondo, ma che ora devono affrontare uno spietato assassino di maghi. Ora Netflix ha deciso di non continuare lo sviluppo della serie TV basata sul fumetto.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button