GiochiGiochi da tavoloNews

The Fully Automated Board Game, il nuovo gioco di No Board Games

Il Kickstarter parte dal 21 marzo

No Board Games presenta il suono nuovo gioco da tavolo, The Fully Automated Board Game. Un gioco in cui potrete interpretare “il ruolo di un lavoratore orgoglioso o di un capo corrotto“, cercando da un lato di ‘espropriare’ i robot che hanno automatizzato il lavoro, dall’altro ad aumentare il proprio fatturato. Il Kickstarter di questo gioco da tavolo inizia il 21 marzo 2022.

The Fully Automated Board Games, un gioco da tavolo diverso

No Board Games è il collettivo di ideatori di giochi da tavolo nato a seguito del successo di Riot – Cast the Fire Stone. Un gioco da tavolo finanziato su Indiegogo che ha poi distribuito più di mille copie in tutto il mondo. Ora riprovano a ottenere il successo con The Fully Automated Board Game. Un party game illustrato da Rupe che potete giocare in 2 ma anche fino a 10 giocatori. Con “elementi di diplomazia, bluff e un pizzico di luddismo.”

The Fully Automated Board Game

In The Fully Automated Board Game i lavoratori devo affrontare la sfida in una modalità di gioco semi-cooperativa, espropriando i robot. I due boss invece devono competere fra di loro e con i lavoratori, aumentando il proprio fatturato. E possono farlo durante i turni di gioco fatti da sette fasi: ogni fase rappresenta un mese di lavoro.

Durante il mese i capi possono assumere lavoratori oppure costruire robot. Ma i lavoratori non devono per forza accettare il posto, possono infatti scioperare: ma rischiano di non avere i soldi alla fine del mese per pagare l’affitto.

Prototipo Contenuto Min

Il gioco promette dinamiche rapide da imparare e sfide all’ultimo colpo. E senza dubbio un’idea di gioco originale per un board game: non c’è ne sono molti che parlano di stipendi e scioperi.

Potete approfondire la vostra conoscenza con No Board Games sul sito ufficiale del collettivo. E dal 21 marzo 2022 potrete esplorare meglio il progetto e sostenerlo su Kickstarter a questo indirizzo.

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, Nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button