Cinema e Serie TVFeaturedFilm

I 7 film di Superman che non vedremo mai

Da Christopher Reeve a Nicolas Cage, passando per il primo inedito film della Justice League: ecco tutti i film sull'Uomo d'Acciaio che possiamo solo immaginare

Il successo mediatico della Snyder Cut della Justice League ha riacceso in molti fan DC la speranza di vedere un sequel di Man of Steel. O comunque di continuare a raccontare la storia del supereroe più forte di sempre. Ma negli anni le speranze di un film su Superman sono state molte, sebbene molti dei progetti siano rimasti inediti e non li potremo vedere mai. Tuttavia, in ben 7 casi sono trapelate indiscrezioni su trama e protagonisti (e a volte anche interi copioni). Non li vedremo mai, ma non significa che non possiamo immaginarli e chiederci come sarebbero stati. E magari twittare così forte da convincere Warner Bros. a produrli.

Tutti i film inediti di Superman che non vedremo mai

Il primo film su Superman è un classico del cinema, tanto da essere ancora usato come metro di paragone per tutti i film sui supereroi anche oggi. Specifichiamo: stiamo parlando del film 1978 diretto da Richard Donner con Christopher Reeve, Marlon Brando e Gene Hackman, non di Superman and The Mole-Men (questo primo tentativo indipendente si merita un articolo a sé).

Il secondo film ha avuto lo stesso successo. Il terzo e il quarto no. Tanto che abbiamo dovuto aspettare fino a Superman Returns nel 2006 per vedere l’Uomo d’Acciaio sul grande schermo. Dopo la ricezione agrodolce del film di Bryan Singer con Brandon Routh, dalla grande carica emotiva ma dall’azione meno travolgente delle aspettative dei fan, abbiamo dovuto attendere fino al 2013 con Man of Steel di Zack Snyder con Henry Cavill. Che sono poi tornati per Batman v. Superman e Justice League. In totale, otto film in cui Clark Kent si è strappato la camicia per diventare Superman in quarantatré anni. Ma ci sono ben sette film inediti che sarebbero potuti uscire in questo periodo. Ecco quali sono e perché non potremo mai vederli.

1. Superman V: il sequel con Christopher Reeve che non vedremo mai

Il primo dei film inediti di Superman ha come protagonista l’amatissimo Christopher Reeve. Il quarto capitolo della saga di Superman non ha avuto il successo sperato. Scusate l’eufemismo: Superman IV è uno dei peggiori film dei supereroi mai girati. E sì che negli ultimi anni abbiamo visto tentativi atroci. Lo stesso Christopher Reeve si è pentito di essere apparso nel film, dichiarandolo “una catastrofe dall’inizio alla fine”. La nascita di Nuclear Man, clone cattivo di Superman, sarebbe potuta essere un’idea interessante se Cannon Films, che all’epoca aveva i diritti del personaggio, non avesse finito i soldi a metà produzione. E nel combattimento fra l’uomo nucleare e quello di acciaio si vede che i fondi sono quelli di un cortometraggio girato in casa.

Superman-IV-Quest-for-Peace-min

Durante le riprese, Cannon Films decise di dimezzare il budget da 36 a 17 milioni di dollari. Nonostante questo, oltre a problemi con gli effetti speciali e cambi di location per abbassare i costi, riuscirono a girare oltre due ore e venti minuti di scene. Che decisero poi di tagliare a un’ora e mezza per l’uscita cinematografica, in modo da avere già alcune scene per Superman V. Fra queste, c’erano alcuni momenti con il primo clone di Superman, che non era uscito perfetto come l’Uomo d’Acciaio. Esatto: in Superman V avrebbe dovuto trovare spazio Bizzarro, o perlomeno la sua versione low-budget.

Il mancato successo della pellicola mette però in crisi Cannon, facendo tornare i diritti ai proprietari originali. Era il 1987. Qualche anno dopo, una sconvolgente scelta fumettistica fa tornare Superman nei progetti di Hollywood.

2. Superman Reborn: il primo dei film inediti sulla “Morte di Superman”

Fra la fine del 1992 e il 1993 DC Comics prese una decisione che sconvolse i fan. E che avrebbe ossessionato la fantasia dei produttori di Hollywood fino a oggi: La Morte di Superman. La divinità fumettistica per eccellenza muore (anche se non a lungo) e subito Warner Bros. si chiede se non possa essere una trama avvincente per il ritorno del kryptoniano sul grande schermo.

morte di superman fumetti film inediti mai vedremo

Assumono quindi Jon Peters, uno dei produttori del Batman di Tim Burton. Peters a sua volta assume lo sceneggiatore Jonathan Lemkin per scrivere un copione. Che definire strano è poco. La scena della morte di Superman non arriva alla fine del film ma è invece l’apertura. Prima di morire, il kryptoniano confessa il proprio amore a Lois. E in qualche modo, la sua forza vitale si trasferisce nella giornalista facendola rimanere incinta. Dopo tre settimane dal parto, il bambino è un Clark adulto.

Warner Bros. resta scioccata da questa versione della storia e decide di assumere Gregory Poirier per riscrivere il copione. Immaginiamo che la nota principale sia stata: niente clonazioni forzate e possibili incesti confusionari, per favore. Il tono cupo però resta e Braniac arriva come principale villain, creando Doomsday per eliminare Superman. La sceneggiatura convince di più ma resta nel limbo fino a quando Kevin Smith non si interessa al progetto.

Offerta
Pyramid International Tazza da Viaggio Travel Mug, Ceramica, Multi-Colour, Unica
  • Fantastica tazza per colazione o merenda, ispirata a una delle licenze più richieste dal pubblico, comoda e pratica.
  • Design delicato e curato nei minimi dettagli, realizzato per durare a lungo nel tempo come il resto dei prodotti della nostra vasta gamma.
  • Inviati in modo sicuro in un imballaggio protettivo, avvolto con estrema cautela.
  • Fantastica idea regalo per amici o parenti. Lasciali a bocca aperta con un articolo originale e simpatico come questo. Ci piace pensare alle esigenze e ai gusti di tutti quanti.
  • Per assicurarci che i nostri articoli vengano spediti correttamente e che arrivino a destinazione integri,i pezzi vengono imballati scrupolosamente con le debite protezioni.

3. Superman Lives, il più celebre dei film inediti

Superman Lives resta negli annali come uno dei film inediti più famosi di sempre. Forse perché lo sceneggiatore che ebbe l’idea di realizzarlo adora parlare nei suoi podcast e interventi pubblici di quella volta che a quasi toccato il cielo come Kal-El.

Kevin Smith ha appena raccolto successo di critica e pubblico con Clerks e Warner Bros. vuole produrre una sua idea per un film. Smith si interessa del copione di Poirier, ma lo trova così deludente da infuriarsi. I produttori guardano quel fan inveire contro il progetto che avrebbero voluto produrre e pensano: “diamo al Nerd una possibilità“.

Questa decisione lo porta a confrontarsi con Jon Peters, che ha i diritti per la produzione. Il racconto di Smith della scena vale la visione, trovate il video qui. Per riassumere: Peters voleva un Superman senza il costume, che non volasse e con un ragno gigante come nemico finale. Un classico.

Fortunatamente Smith non gli da retta è scrive un trattamento da 80 pagine che hanno riassunto così: Superman lotta con Braniac che si allea con Lex Luthor per uccidere l’Uomo d’Acciaio e soggiogare la Terra. Ma Superman ha degli amici. Lo aiutano il mutaforma Eradicator, che lo guida come il Papà Jor-El, e il suo vero amore Lois, che guida una ribellione contro il tentativo di Luthor di rubare la libertà e distruggere l’eroe”. Al link qui sotto potete leggere che opinione si erano fatti a Hollywood di quella stesura.

Entusiasti della sceneggiatura, i dirigenti Warner Bros. chiamano Tim Burton a dirigere che sceglie Nicolas Cage nel ruolo di Kal-el. Kevin Spacey sarebbe stato Lex Luthor (ruolo che veste in Superman Returns), Chris Rock sarebbe dovuto essere Jimmy Olsen e Christopher Walken sarebbe potuto essere Brainiac. Tante cose posso andare storte in un film, ma il potenziale c’era tutto.

Superman-Lives-Nic-Cage-Tim-Burton
Nicolas Cage a uno screen test

Burton chiama Wesley Strick per ‘burtonizzare’ il copione, rendendo l’Uomo d’Acciaio una divinità distante e disconnessa dal mondo. Il budget di questa nuova versione schizza a 190 milioni di dollari, per cui Warner Bros. decide di chiamare Dan Gilroy per sistemare la sceneggiatura per portare il budget intorno ai 100 milioni. Nel frattempo però Burton si allontana dal progetto e nel 2000 anche Cage decide di andare oltre. Per la disperazione dei fan DC ma soprattutto dei fan di Nick Cage e delle sue interpretazioni originali.

4. Batman vs Superman (no, non quello con Martha)

Nei primi anni duemila sono addirittura due i film di Superman inediti che sono in sviluppo. Ma il primo a non andare in porto nasce da un idea di Kevin Walker, lo sceneggiatore del thriller Seven. La sua idea è quella di mettere i due supereroi DC più noti uno contro l’altro nel primo tentativo di portare sul grande schermo Batman contro Superman. La sua sceneggiatura passa a a Akiva Goldsman per qualche modifica. Goldsman aveva lavorato a Batman Forever e Batman & Robin. Ma aveva anche vinto un Oscar per A Beautiful Mind. Era una scommessa nel vero senso del termine.

batma vs superman film inediti

In questa sceneggiatura un Bruce Wayne di mezza età ha rinunciato a essere l’uomo pipistrello, dopo la morte di Alfred, Dick Grayson e Jim Gordon. Un inizio che ricorda molto nei toni The Dark Knight Returns di Frank Miller. Ma in questa versione il matrimonio con l’amore della sua vita potrebbe riscattare i demoni nel passato di Bruce Wayne, se non che il Joker uccide la moglie in luna di miele. Bruce incolpa Clark Kent, suo testimone di nozze, di questo lutto, portandoli allo scontro. Ma nel terzo atto si scopre che tutto è stato orchestrato da Lex Luthor.

Alla regia ci sarebbe dovuto essere Wolfgang Petersen, Superman sarebbe dovuto essere Josh Hartnett. Ma molto interessante il fatto che Christian Bale sarebbe dovuto diventare Batman prima ancora di conoscere Christopher Nolan per la trilogia del Cavaliere Oscuro. Il film però venne giudicato troppo dark per il periodo, lasciando spazio per la produzione di uno dei primi progetti di J.J. Abrams.

Offerta
Tribe - Chiavetta USB 16 GB Superman Movie - Memoria Flash Drive 2.0, Personaggio Originale DC Comics, Pennetta USB Compatibile con Windows, Linux e Mac
  • Chiavetta USB 2.0 ispirata ai personaggi DC Comics. Stupisci i tuoi amici con queste chiavette USB originali. Compagno ideale su un portachiavi.
  • La penna USB memorizza, conserva e trasferisce in modo affidabile file di tutti i formati, foto e video; porta sempre con te questa memoria USB.
  • Memory stick compatibile con i sistemi Windows, Linux e Mac, realizzata con materiale resistente in gomma; disponibili in vari modelli; chiavi USB pensate per ogni età.
  • Gadget originale, perfetto come idea regalo: questa penna USB fa parte di una linea dedicata ai personaggi DC Comics.
  • Chiavetta USB da collezionare: inizia ora la tua collezione TRIBE!

5. Superman Flyby: il film inedito di J.J. Abrams

Già nel febbraio 2002 J.J. Abrams aveva pronto una sceneggiatura per un film inedito di Superman. Mancavano ancora due anni all’esordio di Lost, all’epoca Abrams era noto soprattutto per la serie Felicity e per aver scritto il copione di Armageddon. Ma la sicurezza non è mai mancata al regista dell’ultimo Star Wars, che aveva già in mente una trilogia dedicata al figlio di Krypton. (Che forse potrebbe avere la possibilità di realizzare in un futuro prossimo; ma questa è un’altra storia che potete leggere nell’articolo qui sotto).

La storia non era molto vicina al canone di Superman. Ma leggendo la copia del copione trapelata e sintetizzata da Ain’t It Cool News, c’è già moltissimo Abrams. A partire dall’inizio in media res, con Superman sull’orlo della sconfitta (molto simile al Mission: Impossible diretto da J.J. Abrams). Lex Luthor non è un supercattivo ricco e intelligente ma un agente CIA ossessionato dagli UFO. Superman viene risuscitato dopo aver incontrato suo padre nel paradiso kryptoniano. Forse sarebbe stato un buon film ma di sicuro avrebbe fatto alzare entrambe le sopracciglia ai fan DC.

Il regista era dapprima McG, poi Brett Ratner. E fra i possibili Superman c’erano Josh Hartnett, Paul Walker, Ashton Kutcher e Brendan Fraser, che ha raccontato del suo coinvolgimento nel progetto con entusiasmo. Christopher Walken avrebbe potuto essere Perry White, mentre le candidate come Lois Lane erano Keri Russell e Amy Adams, che rivestirà il ruolo in Man of Steel.

Ratner molla il progetto dopo discussioni con Jon Peters e problemi nel trovare il protagonista. Torna allora McG, con Robert Downey Jr. nel ruolo di Lex Luthor e Scarlett Johansson in quello di Lois. Un pezzo importante dell’MCU sarebbe potuto finire nell’universo DC. Ma McG abbandona il progetto (sembra perché la fobia per il volo gli avrebbe impedito di girare in Australia come previsto), con Abrams che si propone per dirigere ma Warner Bros. sceglie Bryan Singer. Che cambia totalmente storia, passando da Flyby a Superman Returns.

6. Superman Return ritorna

Dopo quasi vent’anni, Superman ritorna sul grande schermo con il film di Bryan Singer Superman Returns. Brandon Routh interpreta Kal-El in una performance generalmente apprezzata dai critici, sebbene i fan siano rimasti un po’ delusi dalla quantità di azione sotto le aspettative. All’epoca qualcuno si lamentò anche delle due ore e mezzo di durata, anche se non crediamo che ai tempi della Snyder Cut faccia più effetto.

Il film incassò 391 milioni di dollari a fronte dei 204 milioni di budget. Un ritorno buono ma non da Superman. Singer aveva già in mente di continuare con un sequel con Brainiac e Bizzarro come antagonisti principali. Ma lo sciopero degli sceneggiatori americani fra il 2007 e il 2008 ritardò la pre-produzione del progetto.

Brandon-Routh-in-Superman-Returns film inediti

Nell’agosto del 2008 il presidente della produzione di Warner Bros. Jeff Robinov commentò la chiusura del progetto dicendo: “Superman Returns non ha davvero funzionato come film per quello che noi cercavamo. Non ha posizionato il personaggio nel modo che avremmo voluto. Se Superman avesse funzionato nel 2006, avremmo un nuovo film per Natale di quest’anno o del 2009. Ora il piano è di introdurre Superman senza nessuna intenzione a creare un film su Batman e Superman”.

Poi nel 2013 arrivo Man of Steel, mentre Marvel polverizzava tutti i record di incassi per un franchise. Sapete bene che il film con Batman e Superman non solo è stato fatto ma si è voluto in un film sulla Justice League, anzi due. Ma non è il primo film sulla Justice League cui Warner Bros. abbia pensato.

7. George Miller’s Justice League

Esatto, avete letto bene. George Miller, il regista di Mad Max ed esperto mondiale nei film d’azione spettacolare avrebbe avuto dei contatti con Warner Bros. per girare un film chiamato Justice League: Mortal. Il film era in fase di sviluppo nel periodo fra l’uscita di Superman Returns e la pre-produzione di Man of Steel e avrebbe avuto un cast davvero interessante. D.J. Cotrona sarebbe stato Superman, Armie Hammer come Batman, Megan Gale per Wonder Woman, Adam Brody sarebbe stato Flash, Common avrebbe interpretato Green Lantern, Hugh Keays-Byrne sarebbe stato Martian Manhunter, Jay Baruchel avrebbe vestito i panni di Maxwell Lord e Teresa Palmer avrebbe interpretato Talia Al Ghul.

I dettagli sulla trama sono piuttosto vaghi, sebbene Brody abbia dichiarato che secondo lui sarebbe stato subito un classico. D.J. Cortona e Adam Brody si sono ritrovati a interpretare dei supereroi DC in Shazam! Ma di sicuro avrebbero preferito essere Superman e Flash, gareggiando al rallentatore e salvando la Terra. Anche in questo caso il motivo principale del fallimento del progetto fu un ritardo dovuto allo sciopero degli sceneggiatori, che sedò il progetto fino a quando non lo ha ripreso in mano Zack Snyder.

geroge miller justice league-min
D.J. Cotrona in Shazam!

Quanti film inediti di Superman ci aspettano per il futuro

Con J.J. Abrams e Zack Snyder che cercano di convincere Warner Bros delle proprie idee, forse potremo avere presto un nuovo film di Superman. Ma significa anche che con ogni probabilità avremo anche un film inedito in più: dubitiamo di poter vedere sia il futuro della Justice League di Snyder che il film da solista di Abrams.

Lo sviluppo di film di Superman che restano inediti sembra ormai una tradizione interna a Hollywood, con tutti gli attori uomini dai lineamenti decisi e le spalle larghe che vengono a turno considerati per diventare Kal-El. Fra altri quarant’anni, potremmo fare una nuova lista con altrettanti film inediti. Ma incrociando le dita, nel prossimo futuro potremo anche vedere realizzato qualche film con l’Uomo d’Acciaio. E se speriamo davvero forte, forse potrebbero anche essere buoni.

Quale di questi progetti avreste voluto vedere? Quale invece credete che sarebbe stato pessimo? Raccontacelo su Facebook.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button