Cinema e Serie TVNews

Il Superman di Kevin Smith poteva essere “grande come Star Wars”

In un episodio del suo podcast, il regista di Clerks svela la "coverage" ricevuta dallo studio di produzione della Warner Bros. negli anni '90

Il Superman di Kevin Smith non è mai arrivato sul grande schermo. Ma il regista e sceneggiatore ha dimostrato un tale amore per i fumetti che in molti si sono chiesti come sarebbe stato il suo Superman Lives. Nel suo podcast Fatman Beyond Smith ha letto la nota ricevuta da Warner Bros., che descrive il suo lavoro come una “scelta ispirata”, che aveva il potenziale per diventare “grande come Star Wars“.

La trama del Superman di Kevin Smith riassunta in poche righe

I produttori di Hollywood non trovano sempre il tempo o la voglia di leggere copioni interi, a volte nemmeno i trattamenti (riassunti estesi della storia di 30-40 pagine, di solito senza dialogo). Per questo di solito scelgono assistenti che abbiamo un buon gusto e buone doti di sintesi, per scrivere quello che in gergo si chiama “coverage”. Una sinossi di pochi righe della trama e un centinaio di parole per descrivere l’impatto della storia.

Il 16 ottobre 1996, Susan Craig (non siamo sicuri della grafia, riportiamo foneticamente), un’analista delle storie per Warner Bros., ha scritto questo riassunto del film. Superman lotta con Braniac che si allea con Lex Luthor per uccidere l’Uomo d’Acciaio e soggiogare la Terra. Ma Superman ha degli amici. Lo aiutano il mutaforma Eradicator, che lo guida come il Papà Jor-El, e il suo vero amore Lois, che guida una ribellione contro il tentativo di Luthor di rubare la libertà e distruggere l’eroe”.

Smith nel podcast si complimenta per il dono della sintesi dell’analista, che riesce a mantenere viva l’eccitazione per la trama. Ma è ancora più lieto del commento.

superma lives di kevin smith nicolas cage-min
Render di come sarebbe stato il costume di Superman nel film

Superman Lives poteva essere “grande come Star Wars”

Il commento di Susan Craig a Superman Lives è più che positivo. Kevin Smith è una scelta ispirata per rilanciare il franchise di Superman. Nel suo stile ribelle, rock ‘n’ roll e umano, reiventa l’Uomo d’Acciaio ricordandoci cosa è davvero un eroe e perché ne abbiamo bisogno. Sotto ogni aspetto, questo trattamento è un emozionante promessa di un ottimo film. Lois sa intelligentemente che Clark è Superman. Vogliono una famiglia ma non trovano il tempo. Superman si sente accolto dalla Terra, anche se è un alieno. L’affetto per la sua famiglia adottiva è chiaro, convincente e persino toccante. Ora la battaglia contro i fascisti per la libertà è in vista. Persino il Daily Planet soffre per colpa dei cattivi, che temono di essere esposti e attaccano Lois e la stampa libera. 

La lotta è per evitare che Braniac conquisti il mondo attraverso la tecnologia con l’aiuto di Lex Luthor, che vuol far credere di proteggere la Terra da un falso nemico, quando copre il sole e diventa l’unico a poter fornire energia al pianeta. Razionalizzare la storia permette di far collidere le forze antagoniste. Ora vediamo attraverso la ribellione di Lois e Jimmy Olsen che Superman vuole mantenere in vita lo spirito umano. Uno degli aspetti più interessanti di questo trattamento è il bilanciamento fra l’aspetto umano e l’azione maestosa, fra la suspense e la comicità. Tra le battaglie con i cattivi vediamo la relazione fra Superman ed Eradicator e con Lois evolvere. Poiché questa storia cresce a partire da personaggi con ideali condivisibili, ha la possibilità di diventare grande come Star Wars“.

Warner Bros. apprezzò tanto il trattamento da ascoltare Kevin Smith nel cast (con Nicholas Cage) e nella scelta del regista, Tim Burton. Al quale però non piaceva il trattamento scritto da Smith, che venne quindi scartato. Togliendoci la possibilità di un grande ritorno dell’Uomo d’Acciaio. Grande come Star Wars.

Offerta
Stagioni. Superman
  • Loeb, Jeph (Author)

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button