Cinema e Serie TVFeaturedNews

I fratelli Russo hanno lottato con Sony per avere Tom Holland

Sony non era convinta di ingaggiare un volto sconosciuto per il ruolo di Spiderman

Molti fan ritengono che Tom Holland sia il miglior Spider-Man di tutti i tempi. Ma non era così scontato che il giovane attore ottenesse il ruolo. Infatti, i dirigenti di Sony Pictures Entertainment erano titubanti: Spider-Man è uno dei più grandi supereroi di tutti i tempi, e assegnare il ruolo a un volto allora poco conosciuto sembrava un azzardo. I fratelli Russo hanno dovuto lottare per farlo ingaggiare. Fortunatamente, hanno fatto la scelta giusta.

Spider-Man, la lotta dei fratelli Russo per Tom Holland

Durante un’intervista per promuovere il loro ultimo film, Cherry, i due registi hanno raccontato le vicende del casting per il ruolo di Spider-Man in Captain America: Civil War. Per Sony non è stata una decisione facile, ma i fratelli Russo, insieme alla direttrice del casting Marvel, Sarah Finn, e al capo dei Marvel Studios, Kevin Feige, sono riusciti a ottenere l’ingaggio del giovane Tom Holland, all’epoca diciannovenne. Quelli di Sony erano riluttanti perché a quel tempo Holland era ancora poco conosciuto, e temevano che il ruolo di Spider-Man fosse troppo importante per lui.

Nonostante i dubbi iniziali, Holland ha dimostrato di essere più che degno della parte: molti fan hanno dichiarato che Tom è senza dubbio il migliore attore che abbia mai interpretato Spider-Man.

Riguardo al casting, Joe Russo ha dichiarato: “Abbiamo parlato di Holland a Feige, e lui era entusiasta. Poi siamo andati da quelli della Sony, e loro hanno detto ‘Pensiamoci un attimo’.  Abbiamo capito che da parte loro c’era un po’ di resistenza. Quindi abbiamo ripreso l’argomento più e più volte, implacabilmente: dovevamo convincerli a tutti i costi. È diventata una battaglia, la stavano tirando per le lunghe.

Sony non era convinta dell’accordo con i Marvel Studios sul franchise di Spider-Man. Joe Russo ha detto che “erano tesi all’idea di affidare ad altri qualcosa che avrebbe potuto costare loro centinaia di milioni di dollari, se non miliardi. Si chiedevano ‘Glielo stiamo prestando? O glielo stiamo dando per darci una mano a reinventarlo per dargli più valore?‘”. Di fatto, poi, l’accordo è stato fortunato per entrambe le parti, nonostante la fatica a ingranare.

Il primo Spiderman adolescente

Anthony Russo ha anche fatto notare: “Era la prima volta che Spider-Man veniva effettivamente interpretato da un adolescente, giusto?“. Al momento del casting per il nuovo Peter Parker, i fratelli Russo sapevano già di volere un attore giovane per il ruolo. “Per noi era molto importante, ma c’era molto nervosismo all’idea di ingaggiare un ragazzino“. Dopo aver introdotto il personaggio in Captain America: Civil War, però, Sony ha capito che Holland era quello giusto.

Tom Holland era molto teso per l’audizione, ma si è calmato un po’ recitando con Robert Downey Jr. Per lui è stata una vera tortura attendere il responso della Sony dopo Civil War. “Fino a poco prima di Spiderman: Homecoming ero convinto che mi avrebbero licenziato“, ha dichiarato in una recente intervista. Ora, però, vuole continuare a interpretare il ruolo il più a lungo possibile.

I due registi hanno parlato del loro nuovo film, Cherry, che vede Tom Holland come protagonista, in un’intervista con Variety.

Beatrice Penna

La principale informazione che riesco a fornire su di me è che non so scrivere le bio. Se avete bisogno di me, mi trovate sotto una coperta a guardare anime. Se faccio capolino da sotto la coperta, è perché mi serve un po' di luce per leggere un manga.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button