Cinema e Serie TVFilmNews

Seth Rogen non vuole più lavorare con James Franco dopo le accuse

Dopo le accuse di abuso sessuale l'attore non vuole più collaborare con Franco, e rimpiange alcune passate battute

In un’intervista per The Times, Seth Rogen ha dichiarato di non aver più intenzione di lavorare con James Franco, dopo le accuse di abusi sessuali riguardo l’attore. Rogen ha anche espresso rimpianto per alcune battute fuori luogo fatte in passato sulla condotta sessuale della co-star.

Seth Rogen non vuole più lavorare con James Franco

“Quello che possono dire è che mi disgustano l’abuso e le molestie e che non coprirei mai o nascondere le azioni di qualcuno che le faccia, né metterei consapevolmente qualcuno nella situazione di essere vicino a una persona del genere”. Queste le parole di Seth Rogen quando The Times gli ha chiesto cosa pensa riguardo alle accuse di abusi sessuali mosse nei confronti di James Franco.

Franco era stato accusato da due studentesse del suo Studio 4, Sarah Tither-Kaplan e Toni Gaal, di aver messo in piedi un sistema per abusare delle ragazze in cambio di favori sessuali. A febbraio 2021 l’accusa e la difesa di Franco hanno raggiunto un accordo per far cadere le accuse. Nel 2014 Franco era stato accusato di aver inviato messaggi espliciti a una ragazza diciassettenne su Instagram.

Seth-Rogen-min

Rogen esprime anche rimpianto per una battuta fatta nel monologo di apertura di SNL nel 2014. In quell’occasione aveva scherzato dicendo che aveva ottenuto un appuntamento con Franco fingendo di essere una ragazza minorenne sui social media. L’attore oggi dice: Era una battuta terribile, onestamente”.

Seth Rogen continua dicendo che “Ripenso a quella intervista nel 2018 in cui avevo commentato che avrei continuato a lavorare con James [Franco] e la verità è che non ci ho più lavorato e non ho intenzione di farlo adesso“.

I due attori hanno lavorato insieme per film come Pineapple Expresse, This Is The End e The Interview. Ora Rogen spiega senza entrare nei dettagli che le accuse “hanno cambiato molte cose nella nostra relazione e nella nostra dinamica”.

Potete leggere l’intervista completa su The Times.

OffertaBestseller No. 1
TCL TDS6100, Soundbar per TV & Bluetooth (Dolby Audio, HDMI ARC)
  • Suono premium home theater: il suono è la componente principale; caratterizzata da 2.1 canali, la soundbar è destinata a migliorare la tua esperienza
  • Musica Stream Wireles: condividi la tua musica preferita collegando il tuo dispositivo alla soundbar attraverso il bluetooth
  • 3 modalità di suono: film, musica e news. È facile controllare l’accensione, il volume, il bluetooth e le modalità audio con il telecomando
  • Configurazione: il montaggio a parete è semplificato grazie al kit incluso, completo di tutto il necessario per assicurarti una facile installazione
  • Wattaggio (W): 120 watts
Via
CBR
Source
The Times

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, Nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button