Cultura e SocietàNewsScienza e Tecnologia

Scoperto il più ricco giacimento di orme di dinosauri del Regno Unito

Ritrovate 85 orme fossili vicino ad Hastings

Ben 85 orme fossili appartenenti ad almeno sette specie differenti sono state scoperte nel Sussex dell’Est, vicino ad Hastings, nel sud-est dell’Inghilterra, in quello che è il più ricco giacimento di orme di dinosauri del Regno Unito. La scoperta verrà ufficialmente pubblicata il prossimo 15 gennaio sulla rivista Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology. Le orme sono state portate alla luce dall’erosione della linea costiera, studiate a partire dal 2014, e sono state datate tra i 145 e i 100 milioni di anni fa, durante il Tardo Cretaceo. Trovare così tante orme fossili è una scoperta piuttosto rara. La formazione delle orme necessita infatti di un ambiente particolare, abbastanza vicino all’acqua, che renda il suolo sufficientemente “pastoso” da permettere la loro formazione, ma non così bagnato da distruggerle dopo poco tempo.

Tracce dal passato

Le impronte ritrovate hanno dimensioni dai 2 ai 60 centimetri e alcune di esse sono talmente ben conservate da mostrare ancora le squame che ricoprivano le zampe dei dinosauri che le hanno impresse. Molte sono state identificate come fatte da alcuni tra i più famosi dinosauri che abitavano quella che oggi è l’Inghilterra: Iguanodon (uno tra i primi dinosauri descritti, scoperto nella stessa area nel 1825), il corazzato Ankylosaurus, una specie di stegosauro, forse alcuni sauropodi simili al Brontosaurus e probabilmente alcuni teropodi carnivori.
fossili, dinosauri, orme, paleontologia
“Fossili integri di corpi di dinosauri sono incredibilmente rari”, dice Anthony Shillito, dottorando in Scienze della Terra dell’Università di Cambridge e primo autore della pubblicazione, “Normalmente si ritrovano solo piccoli pezzi, che non ti dicono molto su come quel dinosauro abbia vissuto. Una collezione di orme come questa ti aiuta a riempire alcuni degli spazi vuoti e a dedurre cose come quali dinosauri vivessero nello stesso luogo nello stesso momento“.
[amazon_link asins=’B0160JBS5K,886023736X,8817027081′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’8225ed39-0230-11e9-83c7-5d7d6e1419b6′]  
 

Via
University of Cambridge
Source
ScienceDirect

Matteo Ruzzon

Naturalista dalla nascita e di professione. Se in questo momento non sta provando un gioco da tavolo, probabilmente sta leggendone le regole.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button