Intrattenimento

Santa Clarita Diet: a breve la terza stagione

La nuova stagione del telefilm comedy horror in uscita su Netflix

Sheila e Joel, la figlia Abby e il loro vicino di casa Eric torneranno far parlare di sé sulla piattaforma streaming con la terza stagione di Santa Clarita Diet.

Con la direzione di vari registi, tra cui Ruben Fleischer (Benvenuti a zombielandVenom) e Marc Buckland (Scrubs), Santa Clarita Diet narra le disavventure di una famiglia che tanto normale non è da quando Sheila (Drew Barrymore) subisce un’improvvisa mutazione in zombie.

Santa Clarita Diet: una serie sugli Zombie diversa dalle serie sugli zombie

Drew Barrymore (che i più ricorderanno per E.T.Charlie’s Angels e le sue frizzanti esperienze adolescenziali con la trocah) non è la classica zombie dalla pelle cianotica, le budella penzolanti e una camminata che possono permettersi solo gli ubriaconi dei peggiori bar di Caracas, bensì una mamma che lavora assieme a suo marito come agente immobiliare che, trasformata in zombie, cerca di contenere la sua vita all’interno di un’atmosfera di normalità, naturalmente senza alcun successo.

A far da complice a tutta questa storia ci sarà appunto l’innamoratissimo marito Joel, interpretato da Timothy Olyphant (entrato ultimamente nel cast del nuovo film di Tarantino C’era una volta a… Hollywood), che farà  di tutto per aiutare Sheila e restare al suo fianco.

Più commedia che horror, Santa Clarita Diet continuerà  ad intrecciare le varie avventure della famiglia Hammond, inerpicandosi tra il mistero del ragno palla mutante e le varie problematiche che possono portare una prematura decomposizione (come la perdita di un occhio) nel rispettabile comune di Santa Clarita.

La terza stagione di Santa Clarita Diet andrà  in onda su Netflix a partire dal 27 Marzo.

Perciò cari maratoneti dell’intranet, per chi ancora non si forsse aggiornato con le stagioni precedenti ha tutto il tempo di mettersi in pari e godersi questa serie che, anche se come detto precedentemente verte più sulla commedia che sull’horror, non le mancano certamente quelle scene splatter e sanguinolente che tanto ci piacciono.

Enrico Natalini

il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button