Cinema e Serie TVNews

La risposta di Will Smith al ban dell’Academy

L'attore non potrà partecipare per i prossimi 10 anni dopo i noti fatti accaduti

Dopo l’annuncio del Board of Governors dell’Academy di bandire Will Smith da tutti gli eventi dell’Academy, inclusi gli Oscar, per un periodo di dieci anni, l’attore ha rilasciato una dichiarazione sulla questione accettando la sentenza. Questo quanto dichiarato dall’attore: “Accetto e rispetto la decisione dell’Accademia”. Il divieto per l’attore e le precedenti dimissioni dall’Academy sono arrivate dopo che Will Smith ha schiaffeggiato il comico Chris Rock sul palco della 94a edizione degli Academy Awards.

Durante la cerimonia in cui Chris Rock è salito sul palco per presentare l’Oscar al miglior documentario, il comico ha fatto una battuta a spese della moglie di Smith, Jada Pinkett Smith. Chris Rock ha fatto riferimento in particolare alla sua testa rasata accostandola a Demi Moore in G.I. Pinkett Smith soffre di alopecia e ne ha discusso pubblicamente in passato. Il commento di Rock su Pinkett Smith non è andato giù a Will Smith che è salito sul palco per dare uno schiaffo a Chris Rock.

Vale la pena notare che la punizione inflitta dall’Accademia vieta a Will Smith di partecipare a qualsiasi evento AMPAS, inclusi gli Oscar. In genere il vincitore del miglior attore/attrice annuncerebbe il vincitore del premio l’anno successivo, cosa che Smith logicamente non potrà fare. È anche da ricordare che la decisione del Consiglio dei governatori di bandire Smith dai loro eventi per un decennio non gli impedisce di essere nominato o di vincere un altro premio agli Oscar durante quel periodo. Logicamente non potrebbe ritirarlo.

La lettera di dimissioni di Will Smith

“Ho tradito la fiducia dell’Accademia”, ha scritto Will Smith nella sua lettera di dimissioni. “Ho privato altri candidati e vincitori della loro opportunità di celebrare ed essere celebrati per il loro lavoro straordinario. Il cuore è spezzato. Voglio riportare l’attenzione su coloro che meritano per i loro risultati e consentire all’Accademia di tornare all’incredibile lavoro lo fa per supportare la creatività e l’abilità artistica nei film. Quindi, mi dimetto dall’appartenenza all’Academy of Motion Picture Arts and Sciences e accetterò qualsiasi ulteriore conseguenza che il Board ritenga appropriata. Il cambiamento richiede tempo e mi impegno a fare il lavoro per assicurati di non permettere mai più alla violenza di prendere il sopravvento sulla ragione”.

King Richard
  • Will Smith, Aunjanue Ellis, Tony Goldwyn (Actors)
  • Audience Rating: PG-13 (Presenza dei genitori consigliata)
Source
comicbook

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button