News

Quasi Leo Ortolani

Il ”quasileoortolani” è una unità di misura coniata da OrgoglioNerd, per convezione si indica come Q-lo, e significa che avere come collaboratore Leo Ortolani è anche questione di Q-lo.
Un Q-lo è un decimo di Tutto Leo Ortolani, quindi nella nostra scala ce ne vogliono almeno cinque per fare un Forse Leo Ortolani. Perciò 5Q-lo = F-lo  e 2F-lo = T-lo.
Tutto chiaro fino a qui? Bene.
Dovete sapere che ON ha vinto un premio: abbiamo partecipato a “Vota il Tuo Blogger” (un concorso dedicato al biondo Thor e gestito da mamma Disney) dove il primo premio consisteva in un viaggio per 2 a Londra a un'anteprima di una pellicola Marvel.
Stiamo parlando di Captain America.
Come abbiamo vinto? I fan ci hanno votato e, per questo, non possiamo che ringraziarvi.
Molte testate si sarebbero intascate il suddetto “tesoro” senza troppi complimenti ma noi, visto che il buon Leo è arrivato secondo esclusivamente perché si è iscritto tardi al concorso e quindi non ha fatto in tempo a usare l'HyperDrive per superare chiunque, abbiamo deciso di condividere il nostro viaggio con lui e invitarlo al cospetto di Scarlett Johansson il 20 di Marzo. Ci sembrava doveroso, utile e divertente.
Il Rinoceronte e Ortolani sperduti a Londra pronti a parlare male di Captain America (mentre Chris Evans non guarda ovviamente) , questo era il piano e ci siamo andati vicini. 
L'idea ha raggiunto i 4Q-lo per poi scoppiare come una bolla di sapone. Perché? Sapete quando Leo Ortolani scherza, in Rat-Man e in altre sue opere, sul fatto che non ha un momento per vivere al di fuori del lavoro? Avete presente quella nota di malinconia e quel tintinnio di catene in lontananza mentre ridiamo a queste sue battute? Ecco, è tutto rovinosamente vero. 
Leo, dopo l'entusiasmo iniziale e un bel “Certo che vengo, fossi scemo…”, ha dato un'occhiata alle consegne e mi ha chiamato, la telefonata è giunta in una mattinata uggiosa.
La voce del papà di Rat-Man era corrosa dal dispiacere, dalla cornetta si sentivano gli scricchiolii dei paletti di legno che puntellavano la sua figura per non farlo cadere a terra. Una tragedia.
“Mi dispiace Daniele ma ho fatto due conti e non riesco proprio a venire, mi dispiace. Ci ho pensato tutta la notte…”
Ho sentito distintamente arrivare il Q-lo a zero, poi la conversazione si è spostata su quanto sarà orribile il film dei Fantastici Quattro e l''odio comune ci ha fatto dimenticare il dolore.
Il discorso stava per giungere al termine quando sento da Leo una frase illuminante, una battuta dolorosa, che mi ha fatto pensare a una patata che scivola attraverso un tubo di carta vetrata. “Ma perché non chiedete a Zero Calcare?”.  La frase è stata seguita da tre “ah”, qualcosa come ah ah ah. Che più o meno suonavano come : “dovrei esserci io sul quell'aeroplano.
Beh, Michele Rech (alias Zero Calcare) ha detto si, con Benedizione da Ortolani che sorride piangendo, sicuramente per la felicità, il vostro Rinoceronte e Calcare sfideranno Londra per arrivare dove nessuno è mai giunto prima.
Siamo sicuri che l'espressione di Leo da “famiglia visitata dal tiranno al potere per un servizio fotografico di propaganda” sia un augurio di buona fortuna che ci accompagnerà  in questa avventura.
1393867483 Mini 1
Nei prossimi giorni vi aggiorneremo riguardo i dettagli, le possibilità e le opinioni di Michele, che non vede l'ora.
Orgoglio Nerd a Londra con Zero Calcare, suona bene in fondo, no?
Chiederemo a Leo una placca da cruscotto con il suo viso e la scritta “Non correre, pensa a me”, potrebbe essere il gadget del millennio…

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button