Intrattenimento

Proposta di legge: penalizzazione dello Spoiler

Il nemico di molti Nerd è lo Spoiler, questo articolo è una sorta di proposta per penalizzare lo spoiler, una pratica che, innegabilmente, fa danni.
Purtroppo farsi giustizia da soli in caso di spoiler non è possibile, anche se tutti abbiamo provato l'impulso di uccidere qualcuno che ci ha spoilerato il finale del nostro serial preferito non si può, ci dispiace.
Dopo un lungo discorso in redazione, tenendo conto della velocità delle informazioni che girano in rete, il dovere di cronaca e  le tempistiche per creare battute “riuscite” abbiamo convenuto che un dato spoiler non è più punibile se effettuato dopo dieci giorni dall'effettivo accadimento della notizia spoilerante.
Perciò le nostre proposte di pena e sanzionamento sono efficaci  e applicabili solo contro chi fa spoiler entro dieci giorni dalla divulgazione della notizia che “non deve essere nominata”.
Ovviamente questi dieci giorni cominciano dalla divulgazione dell'opera originale e non da eventuali rifacimenti, reboot o adattamenti.
Perciò, ad esempio, lo spoiler “in Amazing Spiderman Gwen Stacy morirà” è già scaduto da decadi grazie ai Comics originali e non è applicabile nuovamente al film di Marc Webb in uscita.
Dopo i dieci giorni stabiliti infatti la responsabilità di uno spoiler non è più dello spoilerante ma è della presunta vittima che avrebbe dovuto aggiornarsi.
Guidati dall'articolo 594 e dal 410 del Codice Penale abbiamo suddiviso gli spoiler in due grandi gruppi, Spoiler Minori e Spoiler Maggiori o “Spoiler a Morte”.
Spoiler Minore: chiunque mette a rischio la fruizione di un'opera a una persona spoilerando sviluppi di trama riguardanti gusti personali o sviluppi di trama non particolarmente dannosi è punito con la multa fino a euro 516. 
Alla stessa pena soggiace chi commette il fatto mediante comunicazione telegrafica o telefonica, o con scritti o disegni, diretti alla persona offesa.
 “Nello Hobbit Smaug è stato rappresentato con 4 arti” è uno spoiler minore stilistico, alle volte anche alcuni trailer si macchiano di questo reato.
Spoiler Maggiori o “Spoiler a Morte”: chiunque commette atti di spoiler sopra un cadavere, ovvero chiunque mette a rischio la fruizione di un'opera a una persona spoilerando la morte, la scomparsa, l'atto di uccisione, l'atto di assassinio da parte del personaggio è punito con la reclusione da uno a tre anni.
Se il colpevole spoilera una morte rilevante nella trama dell'opera o il finale viene considerato un atto di  brutalità e accanimento, tale è punito con la reclusione da tre a sei anni.
Piton uccide Silente” è il classico spoiler “Maggiore”. Alcuni Spoiler legati all'innamoramento, alla divisione di coppie o di baci, o semplicemente se riguardano punti chiave della sceneggiatura, sono considerati “Spoiler Maggiori”. Si valuta caso per caso.
Una volta compreso a quale tipo di spoiler è riconducibile il reato va compreso se si tratta di Spoiler Doloso o Spoiler Colposo.
Lo Spoiler Minore Colposo (ovvero senza intenzione) non è punibile anche sotto i dieci giorni, certo fa incavolare, ma non dovrebbe avere ripercussioni legali.
Lo Spoiler Maggiore Colposo invece prevede comunque il pagamento di una multa fino a 516 euro alla vittima e viene considerato come Spoiler Minore.
Gli Spoiler Dolosi (con intenzione di recare danno) sono puniti come da legge precedentemente espressa.
Ecco la nostra proposta di legge faticosamente immaginata dopo numerosi test, speriamo solo che passi la raccolta firme.
Hey, it's a joke.

Ti potrebbero interessare anche:

Commenti

  1. Finalmente.
    Sostituirei però “morte, la scomparsa, l’atto di uccisione” con un riferimento più generico a importanti sviluppi della trama. Esempio: pensa se quando uscì L’impero colpisce ancora, mentre eri in coda per il cinema uno ti dice che Vader è il padre di Luke. Non è uno spoiler sulla morte di qualcuno, ma di sputtana praticamente tutto il film.

  2. Io la firmerei immediatamente, il mio ragazzo mi ha distrutto doctor who, più volte, stando all’articolo dovrebbe pagarmi e andarsene da 3 a 6 anni ahahahah
    No, seriamente, io firmo.

  3. Ma 10 giorni sono troppo pochi!! Io seguo decine e decine fra serie TV, saghe letterarie, fumetti e videogiochi, e non ho il tempo materiale per seguirle tutte contemporaneamente e “in diretta”, per così dire. Vado di recuperone in recuperone… Non si potrebbe allungare, che so, a un anno?

  4. Sono d’accordo per i 10 giorni, li estenderei solo in caso di spoiler dolosi, quando fatti veramente “a sfregio” del malcapitato (del tipo “X sa perfettamente che Y non ha visto/letto/giocato/whatever un’opera, ma si da comunque allo spoiler). Idea figa però!

  5. Mi unisco a chi vuole allungare i 10 giorni, davvero troppo poco. Se guardo un film che non ho mai visto insieme a qualcuno che l’ha già visto e sa perfettamente che io non lo conosco, perchè se questo mi spoilera il finale o la morte di qualcuno non dovrebbe essere soggetto a sanzioni? Ritengo che non dovrebbe esserci limite di tempo.

  6. il fatto che sean bean interpreti un qualsivoglia ruolo, che tipo di spoiler è considerato?
    ma soprattutto, è considerato spoiler dire a qualcuno che in un dato film è presente l’attore sopracitato?

  7. io non mi sono mai iscritto a siti simili ,ma leggendo questo articolo ho capito quanto questo sito rispecchi i ragazzi come noi,come un punto di raccolta in cui i ” nerd” possono esprimere idee e ridere davanti ad articoli meravigliosi senza rischiare che qualcuno li discrimini per le proprie passioni

  8. Umm, io per sicurezza sposterei il limite fino a 10 giorni dalla fine della stagione e fino a non più di 90 giorni dall’episodio. In pratica bisogna aspettare la fine della stagione e, se la serie TV ha un intermezzo o una durata molto estesa il limite si sposta a 90 giorni dall’episodio

  9. bisogna fare qualcosa anche per la “reiterazione del reato” alcuni idioti lo tengono per vizio quello di spoilerare, quindi mettiamo anche un qualcosa tipo: alla terza reiterazione del reato di Spoiler Maggiori o “Spoiler a Morte” e prevista la reclusione da 20 anni fino all’ergastolo non condonabili

  10. Non ho niente contro gli spoiler.
    Le opere che mi piacciono (ossia quelle “che amo fruire ancora ed ancora”) mi piacciono per il “gusto del viaggio” e non per la “curiosità della meta”. Mi piace assaporare il suono delle parole di una pagina di libro o gustarmi le immagini che evoca e l’ultima pagina è una pagina come le altre.

    In parte riesco anche ad ingannarmi e a “dimenticarmi” il finale qualora lo abbia già letto o qualcuno me l’abbia spoilerato o, in una sorta di infantile sospensione dell’incredulità, convincermi genuinamente che le cose “questa volta” potrebbero andare diversamente (questo succede più coi film).

    Ci sono libri che ho letto una volta tutti d’un fiato bruciandoci ore di sonno fino all’alba solo per sapere “chi era l’assassino”… sono quei libri che non ho più riaperto e di cui mi ricordo solo il finale, e tanto basta per togliermi la voglia di rileggerlo.

    In definitiva, per come la vedo io, se lo spoiler fa arrabbiare, l’opera non vale così tanto 😛

  11. Propongo delle modifiche.
    Introdurrei lo spoiler colposo o volontario, distinguendo le situazioni in cui uno spoiler viene effettuato, inconsapevolmente o strumentalizzato contro la vittima. Inserire uno spoiler in un titolo verrà considerato comunque volontario.
    Restringerei la regola dei 10 giorni ai soli spoiler minori. Essa rappresenterebbe solo un attenuante nei casi maggiori.
    Aggiungerei una regolamentazione nella divulgazione di spoiler che obblighi ad indicare in ogni caso la presenza di uno spoiler all’interno di un discorso più ampio. Questo obbligo è esteso a tutti i tipi di spoiler entro 10 giorni dalla creazione del contenuto, mentre è sempre valido nei confronti di spoiler maggiori. In caso di violazione si può essere denunciati per spoiler colposo o volontario.
    Se si invita a commentare su un contenuto creato entro i 10 giorni si deve ricordare il precedente obbligo salvo essere indagati per istigazione allo spoiler.
    😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button