Lifestyle

Pokémon: a Taiwan si usa una Pokéball sui mezzi pubblici e nei negozi

A Taiwan esiste una carta di credito a forma di Pokéball

Una notizia che farà invidia a tutti gli aspiranti allenatori di Pokémon del mondo. A Taiwan è stata immessa sul mercato, in edizione limitata, una carta di credito a forma di Pokéball. Consente di fare acquisti, pagare i mezzi pubblici e fondamentalmente può essere usata in ogni negozio che ha una partnership con EasyCard.

Un video illustra gli usi della Pokéball

Using a PokeBall to get around Taiwan from pokemon

Nata dalla collaborazione fra lo Stato e la Taipei’s EasyCard Corporation, la Pokéball carta di credito funziona come una qualunque prepagata. L’idea è che Taiwan aiuti a promuovere Pokémon Go, gioco per mobile che sta iniziando una serie di eventi a livello mondiale per festeggiare i 3 anni di vita. In luglio a Taiwan è iniziata la vendita di queste carte di credito ad edizione limitata.

Nel video postato su Reddit si vede chiaramente un utente utilizzare la Pokéball per pagare la metropolitana e per fare acquisti in un negozio. A transazione effettuata il centro della sfera si illumina di verde. La Pokéball non è altro che una prepagata EasyCard, dotata però di un cordino che ne impedisca lo smarrimento. La maggior parte però è andata venduta, anche se alcuni fan dicono di averne viste altre sugli scaffali di Taiwan. Non è escluso che la Pokémon Company possa decidere di estendere l’esperimento anche al resto del mondo. Bisogna solo accordarsi con la banca giusta.

Se non siete riusciti ad accaparrarvi questa curiosità, forse potrete consolarvi con il Pokémon Center che aprirà a Londra. Ci sono meno chilometri da sorvolare ma affrettatevi, perché anche questa è una sorta di limited edition: il centro Pokémon di Londra sarà infatti temporaneo.

[amazon_link asins=’B07HWF752Z,B0714PJ8VC,B07GC1VHNT’ template=’ProductCarousel’ store=’bolongia-21′ marketplace=’IT’ link_id=’eec43aef-0da2-4528-8145-961500781050′]
Source
Comicbook.com

Francesco Briola

Videogiocatore di vecchia data, estimatore di serie d'animazione e film, divoratore di documentari. Parafrasando Sin City, "ha avuto la sfortuna di nascere nel secolo sbagliato": per lui le automobili sono carrozze senza cavalli e sostiene che una spada sia mille volte più affascinante di una qualunque arma da fuoco. Schivo e riservato, è ancora a disagio nel rileggere queste tre righe.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button