Cinema e Serie TV

La Piccola Bottega degli Orrori: Chris Evans sarà il dentista?

Il casting del remake de La Piccola Bottega degli Orrori continua a ritmo serrato. L’Hollywood Reporter ha annunciato che Chris Evans è in trattative per interpretare il dentista nel film di Greg Berlanti. D’altronde non è l’unico in trattative. Tra i nomi in ballo ci sono quelli di Taron Egerton, Scarlett Johansson e Billy Porter. Ricordiamo che il cult del 1986 diretto da Frank Oz e interpretato da Rick Moranis era a sua volta ispirato all’omonimo musical del 1982 di Alan Menken e Howard Ashman.

La Piccola Bottega degli Orrori: la trama

Questa la trama de La Piccola Bottega degli Orrori: “Seymour, un timido commesso, porta nel retrobottega del negozio di fiori Mushnik una sconosciuta pianticella che in breve tempo cresce a dismisura rivelandosi una pianta carnivora proveniente da un altro pianeta”. Il peggio è alle porte: “Seymour l’ha chiamata Audrey II, in omaggio a Audrey Prima, sua collega di lavoro. Dopo esseresene servito per sbarazzarsi del rivale in amore, il commesso capisce che dovrà per forza nutrire la pianta con i cadaveri delle persone per farla crescere sempre di più. Mantendendola in salute ma trovandosi coinvolto in una lunga serie di efferati omicidi”.

Le riprese si svolsero nello 007 Stage, il più grande set dei Pinewood Studios di Londra, dedicato al produttore Albert R. Broccoli. Il film fu prodotto con un budget di 25 milioni di dollari, mentre il costo della pellicola originale, secondo Corman, era di 30.000 dollari. Come il suo predecessore, il film di Oz non ebbe un notevole successo commerciale, ma si apprestò a diventare un film culto. Il film fu candidato all’Oscar per i migliori effetti speciali. Nel finale Seymour e Audrey si sposano e vanno a vivere felici in una pittoresca casetta fuori città. Tuttavia nel loro giardino troviamo un bocciolo di Audrey II che sorride cupamente.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button