News

Paco Roca, l’uomo in pigiama

Tutti da bambini abbiamo un sogno, un desiderio che per quanto agli occhi di un adulto ormai disilluso dal duro impatto con la realtà, possa sembrare solo dettato dall’ingenuità infantile in realtà ci resta dentro e cresce con noi. Spesso crescendo questo sogno cambia con la scoperta di nuovi interessi e stimoli, ma c’è chi se lo tiene fino a quando non è adulto e riesce perfino a realizzarlo. Il sogno di Paco Roca era quello di poter restare tutto il giorno in pigiama, senza doversi preoccupare dei ritmi giornalieri che non lasciavano più spazio al relax, e il suo sogno si è realizzato.
 
Paco Roca è un famoso fumettista spagnolo, nato a Valencia nel 1969. Principalmente specializzato nella realizzazione di graphic novel, è riuscito a conquistare un pubblico internazionale grazie al suo stile, in grado di raccontare qualsiasi storia , da un mondo di fiaba, a una storia dai toni più seri, fino a una raccolta di divertenti aneddoti con la stessa intensità che riesce a tenere il lettore incollato fino alla fine. In Italia le sue opere sono pubblicate dalla casa editrice Tunué che possiamo dire ha adottato l’autore per il nostro paese. Il successo a livello internazionale arrivò con Rughe, una storia che racconta il punto di vista degli anziani, in particolare la storia di Emilio, un ex direttore di banca che si trova a lottare con il morbo di Alzheimer. Ricoverato in una clinica continua ogni giorno la sua battaglia per mantenere vivi i suoi ricordi, da quelli più importanti della sua vita, come quelli sulla sua famiglia, fino a quelli più basilari, come anche solo il saper mangiare. Paco Roca ci racconta che l’idea per Rughe è nata quando durante il disegno di una copertina l’editore gli chiese di togliere gli anziani che facevano parte di una folla, perché stonavano con l’ambiente. Da quel dialogo si rese conto che nel mondo del fumetto gli anziani non vengono trattati e da qui l’idea per Rughe. Raccontato con profondità e ironia, Rughe ottiene il successo internazionale, venendo stampato in moltissimi paesi al mondo fra cui oltre la Spagna anche, Francia, Italia, Stati Uniti e Giappone e vincendo parecchi premi come il premio di miglior fumetto in Spagna nel 2008 e il Gran Giunigi al Lucca Comics and Games dello stesso anno. Dalla graphic novel è poi stato realizzato un film d’animazione diretto da Ignacio Ferreras con la collaborazione costante di Paco Roca. Il film uscito nel  2011 ha vinto importanti premi come il premio Goya a Barcellona come miglior film d’animazione.

Tutti questi avvenimenti, dall’idea per la realizzazione di Rughe, fino al successo della graphic novel, vengono descritte in un altro fumetto dell’autore spagnolo, Emotional World Tour, creato insieme a un altro fumettista, Miguel Gallardo,  autore di Maria e Io, storia del rapporto fra un padre e la figlia autistica. In quest’opera si raccontano le cronache e le curiosità riguardo ai viaggi dei due autori per promuovere le loro Graphic Novel, disegnando la loro vita di corsa da una fiera a una presentazione dall’altra parte del mondo, fra un viaggio in macchina e un attesa in aeroporto, raccontando divertenti aneddoti capitati realmente.

Tornando allo stare in pigiama tutto il giorno, Memorie di un Uomo in Pigiama, edita sempre da Tunué in Italia, è un opera piuttosto autobiografica della vita di tutti i giorni dell'autore,. Dopo averci parlato del suo sogno da bambino di cui abbiamo parlato all'inizio, l’autore spagnolo ci racconta diversi aneddoti della sua vita in chiave principalmente ironica e spensierata. Storie di vita di tutti i giorni di un autore in cui però ci possiamo ritrovare tutti: fra un uscita al bar con gli amici, una giornata di lavoro e un dialogo con la propria fidanzata, Memorie di un Uomo in Pigiama è un opera semplice ma divertente che sa anche far riflettere.
L'ultima opera di Paco Roca è Il Gioco Lugubre, una graphic novel in uscita il 28 Gennaio in Italia sempre per la Tunué. Il titolo si ispira a un quadro di Salvador Dalì e ci racconta una storia nella Spagna degli anni 30 poco prima della guerra civile; Jonas è un giovane ragazzo che sta viaggiando da Madrid per cercare un posto più tranquillo. In un villaggio di pescatori sperduto incontra il pittore catalano Salvador Deseo, personaggio controverso e misterioso, come misteriosa è la sua presenza all'interno di quel villaggio. Il frequentare quel personaggio lascerà dei profondi segni nella vita di Jonas una volta scoperti i segreti del pittore da sempre ossessionato dalla morte.

Paco Roca comodamente seduto nella sua casa con il suo amato pigiama, ha realizzato il suo sogno, e grazie a questo continua a far sognare e divertire tutti i suoi lettori con le sue storie, sempre pronte a trasportarli da un momento serio e riflessivo a un momento assurdo e divertente, ma alla fine sono sempre le storie di un grande uomo in pigiama.

Silvio Mazzitelli

Di stirpe vichinga, sono conosciuto soprattutto con il soprannome “Shiruz”, tanto che quasi dimentico il mio vero nome. Videogiocatore incallito sin dall’alba dei tempi, adoro il mondo videoludico perché dopo tanto tempo riesce sempre a sorprendermi come la prima volta. Scrivo ormai da diversi anni di questa mia passione per poterla condividere con tutti. Sono uno dei fondatori di Orgoglio Nerd e sono anche appassionato di tutto ciò che riguarda la cultura giapponese e la mitologia (in particolare quella nordica).

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button