Cinema e Serie TV

Oscar: nel futuro saranno 10 i titoli candidati a miglior film

L’Academy ha svelato anche che si impegna mettere in pratica misure per garantire maggiore equità e inclusione tra i candidati

A partire dal 2021, e per ogni anno, saranno ben dieci le nomination come Miglior Film agli Oscar. L’Academy ha svelato che si impegna mettere in pratica misure per garantire maggiore equità e inclusione tra i candidati. Cosa che sarà possibile avvalendosi della collaborazione della Production Guild of America, con cui l’Academy creerà una task force per sviluppare nuovi standard di inclusione per l’ammissibilità agli Oscar, entro il 31 luglio prossimo. L’annuncio fa seguito alle recenti tensioni scaturite dopo l’uccisione dell’afro-americano George Floyd da parte della polizia bianca di Minneapolis.

La nota dell’Academy

Questo quanto si legge sul sito ufficiale dell’Academy si legge: “A partire dai 94mi Academy Awards (2021), la categoria Miglior Film sarà fissata a 10 candidati, al posto di un numero variabile di nomination di anno in anno”. Inoltre: “L’Academy implementerà inoltre un processo di visione trimestrale attraverso la Academy Screening Room, il sito streaming per i membri dell’Academy, anche questo a partire dai 94mi Academy Awards”. Il tutto per uno scopo preciso: “Permettendo ai membri di vedere film distribuiti nel corso dell’intero anno, l’Academy amplierà l’esposizione di ciascun film, pareggiando le condizioni e assicurando che tutti i film candidabili siano visti dai membri votanti”.

L’iniziativa, battezzata “Academy Aperture 2025″, introduce anche limiti al mandato dei membri del board. Finora infatti erano tre anni rinnovabili all’infinito, con un anno di pausa tra un triennio e l’altro.  D’ora in poi un massimo di 12 anni nell’arco della vita. Un processo che dovrebbe portare a un ricambio più al passo con i tempi. Sempre nel quadro del nuovo corso, la DuVernay è entrata ieri nel board dell’Academy. L’ingresso della regista di Selma, parte di un gruppo di sei nuovi governatori, porta a un aumento della presenza di donne e di minoranze nell’organo dirigenziale. Adesso 26 su 54, tra cui 12 di colore.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button