News

Nokia 7 Plus: il telefono per i creators

Dopo l'ottima esperienza con il Nokia 8, siamo tornati a testare un telefono a marchio Nokia della finlandese HMD Global. Questa volta abbiamo potuto provare sul campo il nuovo Nokia 7 Plus, presentato poche settimane fa durante il Mobile World Congress di Barcellona, insieme ad altri 4 prodotti della linea. Sulla carta si è proposto come un modello incentrato sulla creazione di contenuti, con una batteria ottimizzata proprio per poter offrire un utilizzo continuo del device ai creators e due sensori posteriori con ottiche ZEISS da 12 e 13 megapixel, con cui scattare foto di alta qualità. Fatta la dovuta premessa, com'è andata?

Sicuramente ci troviamo davanti a un prodotto di ottima qualità, che offre un'esperienza ottima all'utilizzatore e ad alti livelli. Da un punto di vista di design non si discosta molto dallo stile a cui siamo abituati, ma introduce una cornice color rame appena accennata (presente in entrambe le colorazioni disponibili) che lo rende più riconoscibile e originale. Il display da 6 pollici in formato 18:9 è decisamente ampio e luminoso, molto comodo soprattutto per l'utilizzo dei vari social network, sia come puri "spettatori", sia per modificare, caricare e produrre (ma di questo ne parliamo dopo) contenuti.
Come per il Nokia 8, anche in questo caso è disponibile una funzione di ricarica rapida, utilissima per poter recuperare autonomia in fretta. C'è da dire che, sempre da questo punto di vista il Nokia 7 Plus si difende davvero bene grazie ai 3800 mAh che garantiscono un uso continuato del device: anche dopo una giornata intensa, ci ritroveremo ad avere ancora una buona percentuale di batteria. Addirittura, facendo una minima parsimonia nell'utilizzo, è possibile coprire due giorni con una sola ricarica e questo è indubbiamente un grande punto a favore, anche in termini di longevità della batteria stessa.
Come anticipato inoltre, merita una particolare attenzione la fotocamera. Quella posteriore, formata da due sensori da 13 e 12 megapixel, è davvero ottima, così come quella frontale da 16 megapixel: entrambe permettono di fare foto di ottima qualità, perfette per l'uso sui social network. Sempre in questo senso è molto utile la modalità Pro, che permette di controllare diversi parametri della foto, dal bilanciamento del bianco alla compensazione per l'esposizione, fino alla sensibilità, da 100 a 3200 ISO, e al tempo di apertura dell'otturatore. La presenza per la camera posteriore del focus manuale offre davvero ottime possibilità di creatività nello scatto, per ottenere un risultato di alto livello.
Ovviamente è giusto evidenziare anche alcuni aspetti che non ci hanno convinti. Il primo riguarda il lato posteriore del device che, per quanto piacevole sia alla vista che al tatto, è a nostro parere troppo liscio e quindi mancante di grip: date le dimensioni, molto spesso nell'utilizzo a una mano sola potremmo avere la necessità di cambiare presa e il rischio che scivoli è sensibile. La presenza del lettore di impronte digitali sul retro è un'idea sicuramente interessante, che alleggerisce il fronte lasciando più spazio allo schermo ed è davvero comodo quando si è in movimento, ma è un malus quando il telefono è appoggiato sulla scrivania, costringendo l'utente a sollevare il device o a inserire il codice ad ogni sblocco.
Al netto di questi dettagli (che sono comunque minori nel complesso) Nokia 7 Plus è un ottimo device, che saprà soddisfare i suoi utenti. Affidabile, resistente e dotato di un ottimo supporto media è una scelta valida per chiunque sia alla ricerca di un nuovo smartphone. 

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button