Intrattenimento

Ni no Kuni II: i 6+1 Elementi della Natura

Mancano una decina di giorni all’uscita dell’atteso Ni no Kuni II: Revenant Kingdom, l’atteso sequel dell’RPG che ha fatto innamorare molti giocatori su PS3, soprattutto grazie alla splendida direzione artistica realizzata da Level 5 in collaborazione con lo Studio Ghibli. Dopo ben 5 anni d’attesa possiamo finalmente mettere le mani su un sequel che noi abbiamo già avuto modo di provare durante la nostra trasferta a Parigi. Il gioco, ambientato centinaia d’anni dopo gli eventi de “La Minaccia della Strega Cinerea”, ci vedrà alle prese con nuovi personaggi, nuove storie e un sistema cambiato radicalmente. La cosa che infatti è più evidente nel gameplay è il passaggio da un sistema di combattimento dallo stile simile a quello dei Pokémon, con creature che combattevano al posto nostro anche in grado di evolversi, ad uno più action, dove controlleremo direttamente i personaggi nell’esecuzione di incantesimi e mosse speciali. Le novità non finiscono qui però, perché ogni elemento presente nel titolo è stato studiato e rinnovato per l’uscita di questo secondo capitolo. A proposito di elementi, come in ogni RPG fantasy che si rispetti, anche in Ni no Kuni II gli elementi naturali giocheranno un ruolo fondamentale all’interno della storia, non solo nella presenza di attacchi magici, ma anche nell’incarnazione degli Higgledies, ribattezzati come "Cioffi" in italiano, gli spiriti degli elementi che ci forniranno un continuo supporto nelle nostre battaglie. Dunque, abbiamo deciso di ispirarci agli elementi della natura per parlarvi dei nuovi aspetti presenti in Ni no Kuni II, fra graditi ritorni e novità assolute, così da sperare di rendere più leggera l’attesa per l’uscita del titolo.
{Terra – il Regno} La Terra rappresenta il suolo dove il futuro regno di Evan sorgerà. La costruzione di un reame sarà uno degli elementi cardine del titolo. I nostri personaggi dovranno affrontare molte peripezie per riuscire a riprendersi il regno usurpato dalla stirpe dei ratti, e per farlo il nostro protagonista dovrà imparare molte lezioni nel corso della storia, in modo da diventare un grande re. Modalità come quella delle Battaglie Campali o l’acquisizione di risorse serviranno proprio a calare nei panni di nuovo sovrano anche il giocatore, che pian piano si affezionerà al suo dominio e ai suoi sudditi e sarà motivato a rendere il suo regno il migliore possibile.
{Acqua – L’esplorazione} Come l’acqua si insinua in qualunque spazio in cui è in grado di sgorgare, anche i nostri personaggi avranno la possibilità di muoversi per un enorme mappa di gioco, comprendente oceani, fiumi e laghi. Il ritorno della mappa 3D completamente percorribile fa ritornare alla mente ricordi nostalgici appartenenti ai JRPG del passato, e anche noi non abbiamo mai dimenticato l’emozione di esplorare liberamente la mappa del mondo di un videogioco, alla ricerca di segreti inaspettati e dei luoghi più isolati e sconosciuti del mondo.
{Fuoco – Sistema di combattimento} Il fuoco rappresenta la rinascita del Combat System. Come la Fenice risorge dalle proprie ceneri, anche i combattimenti di Ni no Kuni II sono cambiati totalmente rispetto al precedente episodio. Adesso gli scontri saranno maggiormente votati all’azione, con possibilità di realizzare combo unendo attacchi deboli e forti e la presenza di numerosi attacchi speciali per ogni personaggio. La componente tattica però sarà sempre fondamentale, grazie all’utilizzo degli Higgledies che potremo portare in combattimento e che saranno in grado di aiutarci in modo passivo, con delle abilità innate, e attivo, grazie alle loro abilità speciali attivabili sul campo. Altra interessante funzione è quella delle armi equipaggiabili, tre per personaggio con possibilità di cambiarle al volo, così da utilizzare quella con il danno elementale o di status più efficace per ogni situazione.
{Aria – colonna sonora} L’aria si trasforma in musica all’interno del gioco, una musica che saprà emozionarci e commuoverci nei tanti momenti significativi del titolo. La colonna sonora di Ni no Kuni II promette di essere di elevata qualità e il merito è soprattutto del ritorno di Joe Hisaishi, famoso compositore per lo Studio Ghibli e anche del primo capitolo della saga. Joe Hisaishi sa trasformare la musica in poesia, come ha dimostrato in passato firmando le colonne sonore dei film più famosi di Hayao Miyazaki, e siamo sicuri che anche in quest’occasione saprà rendere al meglio le atmosfere del gioco.
{Luce – I Personaggi} La luce che risplende negli animi dei protagonisti di Ni no Kuni II è forte e decisa, proprio come la volontà che li spinge nella loro missione di riconquista del legittimo regno di Evan. In un RPG la caratterizzazione dei personaggi è uno degli elementi fondamentali per la sua buona riuscita, e Level 5 è riuscita a creare un cast nuovo di zecca che, siamo sicuri, non farà rimpiangere i vecchi protagonisti. Evan è un protagonista all’apparenza debole e insicuro, ma l’avventura che lo aspetta servirà a farlo crescere in modo che diventi un grande re. La presenza di Roland, misteriosamente trasportato dal nostro mondo a quello di Ni no Kuni, sarà fondamentale per la crescita del giovane sovrano, infatti Roland è il presidente di un grande paese nel nostro mondo, dunque il mentore migliore che Evan potesse desiderare. Il legame che unirà lui e Evan sarà uno di quelli più interessanti da scoprire, ma siamo sicuri che molti altri personaggi animeranno la storia di Ni no Kuni II.
{Oscurità – I Boss} L’oscurità sembra attanagliare il mondo di Ni no Kuni II, e la migliore rappresentazione di queste forze del male è ritratta dai temibili Boss che affronteremo nel gioco. Dalle nostre prove e dai trailer usciti finora abbiamo potuto vedere creature colossali, tanto da riempire tutto lo schermo, ma allo stesso tempo maestose e artisticamente ispirate. Probabilmente ci aspettano scontri durissimi durante il cammino, ma l’epicità di alcune battaglie sarà sicuramente memorabile. Non vediamo l’ora di vivere questi epici scontri degni di una novella eroica.
{Spirito – L’anima dello Studio Ghibli} Il nostro +1 è un elemento non sempre riconosciuto nel sistema occidentale, ma fondamentale in quello orientale. Nonostante il nome dello Studio Ghibli non sia ufficialmente coinvolto, lo spirito che il leggendario studio di produzione ha infuso nel primo titolo è rimasto anche in questo secondo capitolo. La presenza di Yoshiyuki Momose alle animazioni (ex Studio Ghibli) e il già citato Joe Hisahishi alla colonna sonora rendono Ni no Kuni II un titolo degno dello spirito presente nelle fantastiche storie create dalla compagnia di Miyazaki. Non ci resta dunque che entrare nel mondo incantato di Ni no Kuni II per verificarlo.

Silvio Mazzitelli

Di stirpe vichinga, sono conosciuto soprattutto con il soprannome “Shiruz”, tanto che quasi dimentico il mio vero nome. Videogiocatore incallito sin dall’alba dei tempi, adoro il mondo videoludico perché dopo tanto tempo riesce sempre a sorprendermi come la prima volta. Scrivo ormai da diversi anni di questa mia passione per poterla condividere con tutti. Sono uno dei fondatori di Orgoglio Nerd e sono anche appassionato di tutto ciò che riguarda la cultura giapponese e la mitologia (in particolare quella nordica).

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button