Cinema e Serie TVFeatured

Netflix Ottobre 2020: cosa guardare?

Ecco i nostri consigli per questo mese sui migliori contenuti della piattaforma di streaming.

Netflix Cosa Guardare? è la guida di Orgoglio Nerd dedicata alla nota piattaforma di streaming, che ogni mese vi propone i contenuti più interessanti a disposizione degli abbonati. Una lista di titoli sempre aggiornata, con film, serie TV e anime a cura della nostra Veronica Lorenzini. Un modo facile e veloce per scoprire puntualmente ogni mese cosa guardare su Netflix e quali sono i prodotti più interessanti che non potete proprio perdervi. Scopriamo insieme quali sono quelli di ottobre 2020!

Netflix cosa guardare a Ottobre 2020?

Miei cari amici, ottobre è il mese delle zucche, dei dolciumi, degli spaventi e delle bevande calde. Proprio qualche giorno fa mia madre, con la zucca del nostro meraviglioso orto, ha fatto il famoso Pumpkin Spice Latte ed era assolutamente delizioso. Ancora mi lecco i baffi. Dovrei provare a farlo anche io, anche se potrebbe diventare un Pumpkin Sad Latte.

In ogni caso, non siamo qui per parlare delle mie avventure culinarie ma di serie tv, anime e film disponibili nella meravigliosa piattaforma streaming di Netflix. Nonostante si tratti del mese della paura, di pauroso e terrificante abbiamo ben poco.

L’unico prodotto in cui credevo, non mi ha spaventata minimamente ma di questo parleremo nei prossimi giorni. Ora prendete la vostra bevanda calda della stagione, la vostra copertina preferita (so che ne avete una) e preparatevi a scoprire le ultimissime novità disponibili su Netflix.

Non ci saranno prodotti spaventosi ma di sicuro qualcosa di interessante e da non perdere, c’è!

Over The Moon, un film che ci farà sognare

In questo periodo difficile mi sembrava il caso di offrirvi qualcosa di magico, in grado di far sognare chiunque, anche quelli un po’ più scettici. La pellicola che questo mese si aggiudica il primo posto nella sezione film, è Over the Moon – Il Fantastico mondo di Lunaria, un film d’animazione cino-statunitense diretto da Glen Keane e John Kahrs.

Potrei semplicemente dirvi: “Guardatelo senza fare storie, non avete bisogno di motivazioni. Over the Moon è bellissimo, fine della discussione“. Sarebbe divertente farlo, se mi seguite ogni mese vorrà dire che un briciolo di fiducia si è creata.

Ovviamente non lo farò. Anzi, vi offro proprio qui la recensione di questa pellicola, scritta da una mia cara collega. Credo che le sue parole riescano a descrivere con cura i vari motivi per cui dovreste assolutamente guardare questo film d’animazione, una delle piccole perle presenti nel catalogo di Netflix.

Preparatevi a conoscere la piccola Fei Fei.

Cosa guardare su Netflix: Blood of Zeus, gli anime tornano alla riscossa

Finalmente Netflix è tornata in carreggiata e ci ha deliziati con questa interessante uscita. Il prodotto che si aggiudica il primo posto nella sezione anime è Blood of Zeus, un anime realizzato dai creatori di Castlevania, Charley and Vlas Parlapanides.

La mitologia greca è il soggetto principale di questo anime. Il protagonista di turno è Heron, un semidio, figlio di Zeus e una donna umana. Il ragazzo purtroppo vive in condizioni poco piacevoli ed è costretto a nascondere al mondo intero, in particolare alla dea Hera, la sua vera identità.

Heron ha difficoltà economiche, conduce una vita pessima ed è spesso vittima di ingiustizie sociali ed umiliazioni. Un giorno però, quando alcuni demoni attaccano il villaggio in cui vive, Heron si trasformerà da semplice cittadino povero ad eroe.

Il ragazzo dovrà fare il possibile per salvare il suo villaggio e gli abitanti dell’Olimpo.

All’inzio ho pensato: “Ci troviamo davanti a un Hercules più povero e discriminato“. Dopo aver visto qualche episodio (la serie è composta da 8 puntate da circa mezz’ora l’una), mi sono completamente ricreduta. Ho avuto modo di guardare un anime interessante, che unisce più generi e lo fa anche molto bene.

Ci troviamo un po’ di tutto, azione, horror, scene drammatiche e anche qualche scena splatter degna di Tarantino. Il tutto ambientato nel periodo greco, con divinità e semidei. Un’idea geniale, a parer mio, sviluppata in modo intelligente ed accattivante.

Un aspetto che ho apprezzato molto è il fatto che i creatori dell’anime ci permettano di osservare da vicino, puntata dopo puntata, il percorso di crescita interiore che attraversano i personaggi principali. Conosceremo i timori e i punti di forza di Heron, capiremo cosa lo spinge a fare quello che farà, vedremo da vicino come se la passa il buon vecchio Zeus e cosa succede effettivamente sull’Olimpo.

Un altro punto a favore della serie sono i disegni. Personalmente non sono una fan accanita di Castlevania, le animazioni non mi facevano impazzire molto ma Blood of Zeus mi ha stupita. La meticolosa attenzione ai dettagli, specialmente per quanto riguarda le divinità, è pazzesca. Ciascun disegno è realizzato incredibilmente bene, i movimenti delle animazioni sono fluidi e i colori vibranti.

Insomma, dopo qualche mese di vuoto cosmico, Netflix ci offre questo prodotto interessante, con il quale è impossibile annoiarsi, caratterizzato da azione e una storia avvincente. La scelta perfetta per passare un pomeriggio all’insegna della mitologia greca, con accanto una bella tazza di té caldo e una scatola enorme di biscotti.

L’Alienista stupisce ancora: la seconda stagione è mozzafiato

Difficilmente su questa rubrica porto le nuove stagioni di serie tv che ho consigliato in passato. Non perché non mi piaccia farlo, ma perché la maggior parte delle volte i cosiddetti “sequel” di una serie tv non riescono mai a convincermi al 110%.

Sono belli, sì, ma la prima stagione li sovrasta sempre e comunque. L’Alienista però fa parte di un’altra categoria. Questa perla è arrivata nel catalogo di Netflix nell’aprile del 2018, conquistando il mio cuore in un attimo. Dopo aver atteso con ansia la seconda stagione, finalmente nel mese di ottobre 2020 è arrivata sulla piattaforma streaming.

Avevo paura. Recentemente ero rimasta delusa a causa del sequel di un’altra serie tv che ho amato alla follia quindi ci sono andata con i piedi di piombo. Ragazzi, una sorpresa con i fiocchi. Sono qui e con la mano sul cuore vi dico: correte a guardare la seconda stagione de L’Alienista, una delle migliori serie in circolazione.

Un altro macabro caso è pronto per essere risolto. Laslo Kreizler, Sara Howard e John Moore uniranno di nuovo le forza per scovare l’assassino di turno e riportare, almeno per un po’, la tranquillità a New York City.

Avete presente quelle serie tv da cui non riuscite minimamente a staccarvi, nemmeno per fare pausa bagno o pappa? Ecco, la seconda stagione de L’Alienista, intitolata Angel of Darkness, rientra in questa meravigliosa categoria. Otto episodi da quarantacinque minuti circa che volano via, in un pomeriggio.

Nemmeno ci si rende conto del tempo che passa, vogliamo solo scoprire cosa accadrà dopo.

Siamo ammaliati dalla fotografia, dall’atmosfera macabra e sporca del 1897 che il regista ci mostra, dalla brutalità degli eventi, da questi personaggi misteriosi eppure così intriganti. Tutto funziona alla perfezione, è un delizioso spettacolo per gli occhi e nulla è fuori posto.

Un cast con i fiocchi (cercate, se possibile, di vederla in lingua originale) in grado di catturarvi. Questa è una di quelle serie tv che definirei intoccabili, raramente si riesce a realizzare una seconda, terza o quel che sia stagione in grado di essere quasi all’altezza della prima.

L’Alienista – Angel of Darkness ci riesce, tiene testa egregiamente alla prima stagione e sotto alcuni aspetti, riesce addirittura a sovrastarla. Non potete, per nulla al mondo, perdere questo capolavoro.

Anche ottobre è arrivato alla fine, preparatevi a fare dolcetto o scherzetto con Netflix e fateci sapere chi vince. Non mangiate troppi dolciumi e preparatevi per novembre, con nuove uscite e prodotti sensazionali.

L'alienista
  • Carr, Caleb (Author)

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button