Cultura e SocietàIntrattenimento

Muore Stephen Hillenburg, il papà di SpongeBob

Lo scorso lunedì si è spento Stephen Hillenburg, creatore della nota serie animata di Nickelodeon SpongeBob SquarePants

L’annuncio ufficiale è arrivato ieri sera in serata, ma tutto è successo lunedì 26 novembre. Stepehn Hillenburg, creatore di SpongeBob SquarePants, è morto nella sua casa nel Sud della California all’età di soli 57 anni. A causarne il decesso, la sclerosi laterale amiotrofica, malattia neurodegenerativa da cui era affetto da più di un anno. Gli era stata infatti diagnosticata nel marzo del 2017.

L’annuncio della morte da parte di Nickelodeon

Ad annunciare al mondo del decesso dell’autore è stata Nickelodeon, compagnia che da anni trasmette le avventure del personaggio creato da Hillenburg. L’account di Twitter ufficiale ha infatti pubblicato il post che trovate di seguito.

Siamo dispiaciuti di dover comunicare la notizia della morte di Stephen Hillenburd, il creatore di SpongeBob SquarePants. Oggi, osserveremo un momento di silenzio per onorare la sua vita e il suo lavoro“.

Hillenburg ha iniziato la sua carriera a Nickelodeon come autore e regista per show fondamentali come Rocko’s Modern Life e Rugrats, dopo essersi laureato al prestigioso California Institute of the Arts di Valencia. In precedenza i suoi studi erano legati al campo della biologia marina. Questo è stato una fonte d’ispirazione importante per la creazione della sua serie più famosa. Hillenburg stesso ha dichiarato infatti:

Ovviamente SpongeBob è una commedia, ma è davvero ispirato al fatto che io apprezzassi la biologia marina. Mi sono focalizzato su quello e non avrei mai pensato che questi due aspetti potessero trovarsi insieme“.

Negli anni, SpongeBob SquarePants è diventata una delle serie animate più importanti del panorama attuale, con oltre 250 episodi e diversi premi e riconoscimenti internazionali. Lo stesso Stephen Hillenburg ha ricevuto ben nove Nomination agli Emmy, uno degli award più importanti al mondo nel campo della televisione, senza purtroppo mai vincerne.

Nel suo comunicato, Nickelodeon ha dichiarato:

Steve ha infuso in SpongeBob SquarePants uno humour unico e un’innocenza che ha portato gioia a generazioni di bambini e famiglie ovunque. I suoi personaggi completamente originali e il mondo di Bikini Bottom saaranno per lungo tempo un ricordo del valore dell’ottimismo, del’amicizia e del potere senza confini dell’immaginazione“.

La Redazione lo ricorda.

Via
THR

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button