Cultura e SocietàNews

È morto Taylor Hawkins, batterista dei Foo Fighters

Non si conoscono ancora le cause del decesso, aveva 50 anni

Taylor Hawkins, il carismatico batterista dei Foo Fighters, è morto a 50 anni. Una dichiarazione pubblicata sui social media della band venerdì sera e inviata dal suo rappresentante ha confermato la morte, ma non ha fornito una causa o un luogo. La band avrebbe dovuto suonare uno spettacolo venerdì sera a Bogotá, in Colombia, al Festival Estéreo Picnic.

La carriera di Taylor Hawkins

Taylor Hawkins è diventato un membro della band guidata da Dave Grohl per il suo terzo album, “There Is Nothing Left to Lose”, pubblicato nel 1999, e ha suonato nel successivi sette album del gruppo. Ha attinto a due stili distinti: i fondamenti di Roger Taylor, dei Queen, e la complessità di Stewart Copeland dei Police. Ha aggiunto la forza del punk e del metal, la precisione delle drum machine e il dono dello slancio esplosivo.

Il più recente LP dei Foo Fighters, “Medicine at Midnight”, è arrivato l’anno scorso mentre il gruppo stava celebrando il suo 25° anniversario, e in un’intervista al New York Times, il signor Hawkins ha parlato delle sue speranze per il futuro. “Voglio essere nella band più grande del mondo”, ha detto.

Taylor Hawkins ha iniziato a suonare la batteria all’età di 10 anni e ha detto che sua madre gli ha dato la spinta per sognare in grande: “Quando ho avuto la batteria per la prima volta, era lei che mi guardava suonare. Era una grande sostenitrice e mi ha detto che ce l’avrei fatta”, ha dichiarato in un’intervista lo scorso anno. Dopo aver partecipato ad uno spettacolo dei Queen del 1982, ha avuto la conferma che la musica era la sua passione. “Dopo quel concerto, non credo di aver dormito per tre giorni”, ha detto in un’intervista del 2021 alla rivista metal Kerrang. “Ha cambiato tutto e per questo non sono mai stato lo stesso. Fu l’inizio della mia ossessione per il rock ‘n’ roll e sapevo che volevo far parte di una grande rock band”.

Sonic Highways [cover assortite]
  • Sonic Highways [cover assortite]
  • lp_record
  • Foo Fighters
Source
nytimes

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button