Cinema e Serie TV

È morto Takao Yaguchi, il creatore di Sampei

Arrivò in Italia negli anni ottanta grazie all'anime Sampei - Il Ragazzo pescatore, poi diventato tra i più amati di sempre

Lo scorso 20 novembre, all’età di 81 anni, è morto Takao Yaguchi, il fumettista giapponese che nel 1973 aveva creato il manga Tsurikichi Sampei. In Italia arrivò negli anni ottanta grazie all’anime Sampei – Il Ragazzo pescatore. Il cartone animato aveva per protagonista il ragazzino patito della pesca, allegro e ottimista. La morte è stata resa nota il 25 novembre dai familiari che, attraverso i social media, hanno informato che Yaguchi è morto per via di un tumore al pancreas. Sotto alcune immagini che ritraggono Yaguchi e un piccolo memoriale allestito in suo onore dalla famiglia, arriva il ringraziamento sentito della figlia. “Grazie papà. E grazie a tutti voi”.

Il ricordo di Claudia Bovini

Claudia Bovini, direttrice editoriale Edizioni Star Comics, ha voluto ricordare il maestro. Queste le sue parole: “La scomparsa del maestro apre grande un vuoto, il suo Sampei ha lasciato un ricordo familiare e indelebile nel cuore degli italiani”. Perchè: “Ci ha insegnato a scoprire la magia e la meraviglia della natura e delle azioni più semplici, grazie a quell’incrollabile e sorridente ottimismo che era poi lo stesso del suo autore”. E ancora: “Yaguchi e il suo Sampei sono un patrimonio di grande valore affettivo, storico e artistico per noi di Edizioni Star Comics che siamo stati i principali editori italiani del Maestro”. Ma: “Continueremo a valorizzare questo patrimonio anche in futuro con orgoglio e gratitudine”.

Sampei è un manga di 65 tankōbon realizzato da Takao Yaguchi a partire dal 1973, da cui è stata tratta una serie anime nel 1980. L’anime è giunto negli anni ottanta su canali regionali italiani, con il titolo Sampei o Sampei, il ragazzo pescatore. Sanpei Mihira è un ragazzo di circa tredici anni che ha una grande passione per la pesca. Attraversa il Giappone in lungo e in largo sempre alla ricerca di nuove sfide. In ogni episodio cerca di apprendere il maggior numero di tecniche e segreti per diventare un perfetto pescatore, grazie all’aiuto del nonno paterno Ippei Mihira, con il quale abita, e del suo misterioso maestro Gyoshin Ayukawa: quello che interessa maggiormente a Sanpei non è tanto il successo nella pesca, ma la disciplina interiore per potersi migliorare.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button