Giochi

Mirrodin: il Nulla Scintillante come paesaggio e cinque lune di mana

Andiamo alla scoperta di questo piano iconico e della sua storia

Mirrodin è il Piano di Magic: the Gathering di cui parliamo oggi. Si tratta di un Piano artificiale, che cioè non è nato in maniera spontanea. Scopriamo insieme come nasce Mirrodin e come è mutato nel passare del tempo.

Argentum: origine e primo nome di Mirrodin

Il primo nucleo di questo Piano è opera di Karn, il golem d’argento Planeswalker creato da Urza come elemento dell’Eredità di Urza. Ne abbiamo già parlato durante la descrizione di Urza stesso.

Il nome di questo nucleo era Argentum, riprendendo il colore grigio di cui era avvolta tutta la superficie del Piano.

Karn ha infatti creato un mondo che era un’enorme distesa desolata, composta da placche esagonali che riflettevano la luce solare. Questa distesa prese il nome di Nulla Scintillante, per dare un’idea della sensazione che potecva dare guardarla.

Karn creò anche una serie di Golem per difendere il Piano, tra cui solo uno aveva anche una scintilla di astuzia: Memnarch.

Mirrodin

La contaminazione di Mirrodin

Con il Piano protetto dai Golem, Karn iniziò a viaggiare per i Piani e a tornare ad Argentum. In uno di questi viaggi il Planeswalker fece tappa a Phyrexia, dove rimase contagiato senza saperlo dall’Olio Phyrexiano. Questo era una sostanza progettata dai phyrexiani per infettare anche gli altri Piani.

Uno schema ben congegnato, infatti l’olio iniziò a corrompere Argentum, ed in particolare Memnarch, che venne sopraffatto dalla sua ambizione ed iniziò a creare un mondo più adatto a lui. Il Golem creò così le montagne di Oxidda, le distese di Campi Taglienti, il Groviglio e il Mare di Mercurio.

L’olio intanto corruppe il Piano stesso, facendo emergere la palude del Mephidross.

Con tutte queste trasformazioni Argentum non era più come prima. Era diventato un Piano diverso, che lo stesso Menmnarch rinominò Mirrodin.

Mirrodin

La nuova epidemia del Micosinti

Menmnarch non si limitò a cambiare l’aspetto fisico del Piano. Mentre Argentum era una landa desolata, su Mirrodin il Golem creò un nuovo ecosistema, nel quale avrebbero potuto proliferare diverse specie. Menmnarch era convinto che col ciclo di nascite e morti alla fine sarebbe nato qualcun altro con il dono della Scintilla.

Ma questo Piano aveva altre prove da affrontare. Si diffuse un’epidemia causata dal Micosinti, il metallo di cui era formato il nucleo del Piano e che trasformò tutti gli altri metalli in componenti organiche.

Anche Menmarch ne fu colpito. Nel tentativo di trovare una cura scoprì il Siero dei Lampidotteri, un siero che se bevuto permette di aumentare la propria intelligenza. Ma Menmarch non sapeva che il siero da dipendenza, e ciò lo rese quasi pazzo.

L’intervento di Karn ed i tre custodi

Karn cercò di riportare l’equilibrio su Mirrodin, ma venne bloccato dai Golem ormai corrotti dall’Olio Phyrexiano e da un nacchinario di Menmarch.

A quel punto Karn non poteva entrare su Mirrodin. Nel frattempo Menmarch era diventato ossessionato dalla volontà di diventare anch’esso Planeswalker. Realizzò così una macchina che avrebbe estratto la Scintilla da un Planeswalker per riporla in lui. Il suo principale bersaglio era l’Elfa Guerriera Glissa Sunseeker, ancora ignara dei suoi poteri.

Tra le varie macchinazioni che Menmarch ideò per catturarla, rapì il suo amico Goblin Slobad. Glissa andò tentare di liberarlo e si scontrò con Menmarch, riuscendo a sconfiggerlo afferrandolo e buttandosi con lui nella macchina. Questo distrusse Menmarch e tolse la Scintilla a Glissa, indrizzandola sull’amico Solbad.

Morto Menmarch la barriera che impediva a Karn di arrivare a Mirrodin cadde, ed il Planeswlaker arrivò sul luogo del combattimento. Solbad decise allora di sacrificare la propria Scintilla per riportare in vita tutte le vittime di Menmarch, cosa che Karn fece.

A quel punto il Golem se ne andò, ma prima nominò Glissa e Slobad nuovi custodi del Piano, insieme al Lich Geth.

Dopo Mirrodin… Nuova Phyrexia

Le vicende di questo Piano non finiscono qui. Mirrodin subirà altri cambiamenti, si modificherà ancora e nuove specie nasceranno dalla commistione tra l’Olio Phyrexiano ed il nucleo metallico di Mirrodin… Alla prossima puntata!

Per approfondire: Urza, Dominaria, Phyrexia,

Alessio Riccardi

Amante di giochi da tavolo, giocatore di Magic della prima ora, divoratore compulsivo di mostre. Se c'è un gioco da tavolo nelle sue vicinanze, probabilmente vi inviterà a fare una partita insieme!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button