Cinema e Serie TV

Miles Teller: “Non si usa il green screen in un film di Top Gun”

L'attore, che interpreterà il figlio di Goose, svela alcuni aneddoti

Top Gun: Maverick è stato ritardato un paio di volte, ma al momento l’uscita è prevista in estate. I fan della pellicola del 1986 non vedono naturalmente l’ora di vedere Tom Cruise di nuovo in azione. Il tanto atteso sequel di Top Gun presenterà anche alcuni volti nuovi, tra cui Miles Teller. L’attore, noto per Whiplash e Divergent, interpreterà il figlio di Goose. In una recente intervista con Men’s Journal, Teller ha parlato del film e ha rivelato che non sono stati utilizzati green screen.

Le parole di Miles Teller

“Non c’è uno green screen in un film di Top Gun”, ha rivelato Miles Teller. “Ogni scatto, ogni acrobazia, è stato il risultato del lavoro, il vero sudore, che ci abbiamo messo tutti dentro. La produzione è stata nel corso di un anno intero, ed è stata la ripresa più lunga a cui abbia mai preso parte“. “Ho avuto circa tre mesi di addestramento al volo prima di iniziare il film”, ha spiegato Teller.

Miles Teller ha inoltre aggiunto: “Quel tempo era importante per prendere confidenza con le imbarcazioni ma anche per aumentare la nostra tolleranza alla forza G, perché tutti gli elementi aerei sono stati ripresi praticamente”. Quindi: “L’addestramento è iniziato in un Cessna e si è spostato su un Extra 300, un monotipo velivolo acrobatico, dove inizi a migliorare la tua tolleranza G”. Poi: “Da lì siamo saliti su un L-39 Albatros, volando con questi ragazzi chiamati The Patriots, che sono l’equivalente civile dei Blue Angels”.

Miles Teller ha anche parlato di come è stato interpretare il figlio di un personaggio iconico come Goose. “Penso quando il pubblico si rende conto che il personaggio che interpreto è quel ragazzino che hanno visto nell’originale, rimarranno colpiti”. Per poi concludere: “Sono stato in grado di vederlo un paio di settimane fa. Il film mi ha lasciato senza fiato e mia moglie ha detto: “Potrebbe essere il miglior film che abbia mai visto. Stava piangendo più volte”.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button