Cultura e SocietàScienza e Tecnologia

Il primo modello 3D del megalodonte

Nonostante sia stato il predatore più temuto dei mari per milioni di anni, sappiamo ancora molto poco del megalodonte. Un nuovo modello 3D, derivato dai dati fossili, fa emergere alcune caratteristiche incredibile, come la sua incredibile velocità di nuoto e la sua capacità di mangiare enormi prede, come balene e altri squali, in pochi bocconi.

Il nuovo modello 3D del megalodonte

Il megalodonte (Otodus megaladon) è un animale che nasconde ancora molti misteri. Ha fatto la sua comparsa circa 23 milioni di anni fa e si è estinto 3.6 milioni di anni fa, per ragioni sconosciute. I suoi resti sono stati trovati in tutti i continenti, tranne in Antartide.

A rendere le cose complicate è il fatto che si tratti di uno squalo, ovvero di un pesce cartilagineo. Lo scheletro di cartilagine infatti raramente si fossilizza. Quello che troviamo sono infatti le sue parti più dense, come i denti, grandi quanto una mano, e le vertebre. Ed è proprio grazie a una colonna vertebrale che è stato possibile creare il nuovo e innovativo modello 3D

Un nuovo modello

Il modello ha utilizzato una colonna vertebrale particolarmente ben conservata ritrovata nel 1860. A questo è stata unita la scansione di alcuni denti e il modello di un grande squalo bianco, che per quanto non sia strettamente imparentato con il megalodonte è comunque lo squalo carnivoro più grande noto alla scienza.

Il risultato è un esemplare lungo 16 metri e pesante 61 tonnellate. Date le dimensioni del suo stomaco (9.6 metri cubici) e della sua bocca (1.8 m), sembra fosse tranquillamente in grado di mangiare una preda grande come un’orca in solo cinque bocconi, o uno squalo bianco per intero.

Raggiungeva la velocità di crociera di 5 km/h, più veloce addirittura di quella dello squalo bianco (3 km/h). Dopo un pasto completo, si stima che il megalodonte avesse poi le energie per nuotare per 7000 chilometri, o per circa due mesi, prima di doversi nutrire di nuovo. Questo si traduce in un animale capace di coprire un enorme territorio.

Rimangono ancora moltissimi misteri intorno al megalodonte, sul suo ruolo ecologico e la sua scomparsa. Ma con questo e altri studi la verità è sempre più vicina.

Bestseller No. 2
Papo 56002 Squalo bianco
  • STIMOLA L'IMMAGINAZIONE – Le figure di animali e personaggi PAPO incoraggiano il bambino a creare storie sempre diverse. Un gioco che accresce la curiosità e stimola l’immaginazione.
  • SUPPORTO DI APPRENDIMENTO – Dai 3 anni di età, è il gioco ideale che accompagna il bambino nella scoperta dell’ambiente che lo circonda, un universo sempre nuovo di animali e personaggi. Un valido supporto di apprendimento ludico completo.
  • L’IMPORTANZA DEI PARTICOLARI - Papo propone figure molto realistiche, che avvicinano il bambino al Mondo degli animali. L’accuratezza della postura, la riproduzione fedele delle varie specie, la passione per i dettagli sono sorprendenti.
  • PRODUZIONE E TECNICA FRANCESI - Tutte le creazioni Papo sono ideate, elaborate e prodotte in Francia, con l’intento di offrire un valido supporto ludico e con un’attenzione continua per la qualità.
  • CONTINUITÀ - Da circa 30 anni, Papo crea figure intramontabili di alta qualità, di animali e personaggi, che si tramandano di generazione in generazione.

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button