Cultura e SocietàEventi e MostreLetteratura e fumettiNews

Lucca Comics & Games 2021 si chiude con 90mila visitatori

Eternals, Arcane, The Witcher e molto altro al festival del fumetto

Si chiude Lucca Comics & Games 2021, con 90mila visitatori che hanno regalato emozioni grandi durante la nuova edizione del festival. … a riveder le stelle: light, era questo il tema della quattro giorni che ha segnato il ritorno in presenza di uno degli eventi più attesi dell’anno, e quindi del suo pubblico. Una community che ha accolto questa edizione con un entusiasmo senza precedenti; un pubblico che ha fatto raggiungere il sold out dopo una settimana dall’apertura delle biglietterie online con 90.000 biglietti venduti.

L’edizione dei 55 anni ha riportato in città 300 espositori dislocati in 15 aree espositive, andando a (ri)scoprire anche luoghi che storicamente avevano ospitato il Festival. Gli stand hanno conquistato alcuni dei palazzi storici più suggestivi e riportato al centro della scena tutti gli universi che ne costruiscono il cuore e l’anima. Stiamo parlando di fumetto, gioco da tavolo, autoproduzioni, narrativa e fantasy, videogiochi edeSports; insieme a questi anche prodotti editoriali per bambini e ragazzi, cinema e serie tv, con la novità di un’area dedicata solo al mondo cosplay. 

Lucca Comics & Games 2021, le parole degli organizzatori 

Di seguito potete leggere le parole di Francesca Fazzi, presidente di Lucca Crea

Colgo l’occasione di chiusura di un’edizione del festival sicuramente complessa di fronte ad una sfida vinta e ai risultati rilevanti, anche in termini culturali, che abbiamo misurato in questi giorni, per esprimere un grande grazie. Alla Prefettura, alla Questura, al Comune, a tutte le forze dell’ordine e anche alla protezione civile e ai volontari. Tutti ci hanno sostenuto e affiancato nei lunghi mesi di incertezza della progettazione del festival. Ci hanno aiutanto a gestire la complessità di questa formula inedita da organizzare in uno scenario in continua evoluzione. Ma come presidente di Lucca Crea mio grazie va soprattutto al direttore Emanuele Vietina; nonché al suo grande impegno e alla sua capacità di coordinare uno straordinario gruppo di professionisti. Questi ultimi non si sono risparmiati e hanno finalizzato energie e competenze affinché  la manifestazione potesse esprimersi nella forza di un grande progetto”.

Il direttore di Lucca Comics & Games, Emanuele Vietina, ha aggiunto:

Vogliamo ringraziare tutti gli autori, editori e partecipanti – i nostri visitAutori, il cuore del Festival – che ci hanno aiutati a far funzionare questa incredibile manifestazione. L’edizione più sentita, quella più necessaria, che testimonia come il cantiere ChanGes sia ancora aperto, attivo, vivace e pronto a sviluppare nuovi progetti. Questo periodo di sperimentazione ha portato alla maturazione di una grammatica festivaliera totalmente rinnovata; una manifestazione che ha accolto le novità del 2020 integrandole con le esperienze magistrali del passato recente, per creare un legame nuovo e profondo con il pubblico. Le persone presenti nella città, quelle che hanno goduto degli eventi ed esperienze anche da casa o nei Campfire, i luoghi dove nasce e cresce la community”.

Cosa abbiamo visto all’evento?

Un evento unico per la proposta editoriale e culturale, ma soprattutto per l’intensità dei valori condivisi che il community event, il DNA di Lucca Comics & Games 2021, ha saputo sprigionare. Decine di migliaia di visitatori hanno illuminato il festival e hanno potuto godere di tante iniziative.

Parliamo di oltre 300 incontri programmati in 16 diverse location; 59 dedicati alle diverse coniugazioni dei comics oltre a centinaia di momenti dedicati ai firmacopie; 66 quelli legati al mondo games, a cui si aggiungono gli eventi di gioco organizzato, 29 le attività connesse all’universo fantasy, 55 quelli vissuti nella villa dedicata al mondo cosplay e alle sue declinazioni; 24 gli eventi dell’area movie. Tra queste ricordiamo le anteprime come Eternals, proiezioni e appuntamenti speciali tra cui l’incontro con gli attori e la showrunner della seconda stagione di The Witcher.

Protagonista anche la saga fantasy Wheel of Time, con un’esperienza immersiva tra costumi e contenuti video tratti dalla serie in uscita su Prime Video. Celebrata tramite una mostra con alcune anteprime, anche la Serie TV ARCANE, prossimamente su Netflix, ispirata al videogioco League of Legends. Il loro videogioco competitivo era tra i protagonisti anche quest’anno alla eSports Cathedral, in una 4 giorni di gioco professionistico e eventi speciali a cura di ESL.

Le mostre e il Rock ‘n’ Comics

Le mostre hanno abbracciato il mondo del fumetto, dell’illustrazione, del gioco, del cinema e del videogioco. Tra queste ricordiamo l’esclusiva esposizione dedicata a Will Eisner composta da ben 100 opere. Tre aree erano dedicate al firmacopie. Lo scopo di questi spazi era rendere più partecipata l’esperienza dei visitatori e eliminare le lunghe code nei padiglioni, rendendo gli stand espositivi più fruibili. Tra i principali ospiti Frank Miller, Roberto Saviano, Ryan Ottley, Paul Azaceta, Bastien Vivès; e ancora Martin Quenehen, Zerocalcare, Leo Ortolani, Sio, Andrea Paris, Angelo Stano, Pera Toons. Insieme a loro, erano presenti anche gli autori legati alle mostre: Teresa Radice e Stefano Turconi, Giacomo Bevilacqua, Walter Leoni. 

E ancora la connessione tra mondi del progetto Rock ‘n’ Comics, con la partecipazione di Caparezza insieme al disegnatore Simone Bianchi. Erano presenti anche Mahmood, Shade, il frontman dei Negrita Pau e i Lacuna Coil moderati da Andrea Rock. Dall’incontro con lo streamer Pow3r accanto al direttore di Unicef Italia Paolo Rozera, a Maccio Capatonda e il comico, conduttore e autore Valerio Lundini. Non sono mancati approfondimenti culturali come le due produzioni inedite di Graphic Novel Theatre (Corpicino a teatro – Pagine nere per nere cronache e L’Oreste – Quando i morti uccidono i vivi). Infine, il Tuono Day dedicato ad Andrea Paggiaro in arte Tuono Pettinato. 

Lucca Comics & Games 2021 si chiude alla grande

Lucca Comics & Games 2021 si chiude per quest’anno. La manifestazione non si è esaurita tra le mura cittadine. Come ogni anno si è arricchita dell’esperienza di evento diffuso in tutto il territorio nazionale grazie ai 122 Campfire presenti in 18 regioni, con oltre 500 eventi in programma. Il canale Twitch del Festival ha ospitato per quattro giorni un’intensa programmazione, “guidata” da Claudio Di Biagio e dalle streamer Ckibe (Roberta Sorge) e Kurolily (Sara Stefanizzi).

Il canale Twitch ha incluso 63 attività con 50 ospiti per oltre 43 ore di diretta. Una bella squadra di streaming partner si è occupata di approfondire la programmazione delle varie aree attraverso i propri canali Twitch. Stiamo parlando di Lo Spazio Bianco, AnimeClick, Multiplayer.it, CulturaPOP, Nerdcore, IoGioco, The Game Machine, BadTaste, Crossover Universo Nerd. 

Amazon si è confermato l’e-commerce ufficiale di Lucca Comics & Games, aprendo lo Store dedicato al Festival per avvicinare Lucca Comics & Games ai fan di tutta Italia. Rinnovata anche la Main Media Partnership con Rai, a tutti gli effetti uno dei luoghi di fruizione del festival. Sulla rete potete trovare approfondimenti, documentari, dibattiti che fino a fine febbraio 2022 saranno godibili comodamente da casa e on demand. Il tutto tramite la sezione riservata al Festival su RaiPlay.

Il poster ufficiale e la premiazione

L’animazione del poster di Paolo Barbieri, diventato lo spot per RAI, ha ottenuto oltre 40 milioni di visualizzazioni. Tra gli eventi top, l’anteprima della seconda stagione della serie Stalk e la puntata speciale di Wonderland su Rai4. Durante quest’ultima trasmissione sono stati annunciati i Lucca Comics & Games Awards. Si tratta degli “oscar” italiani del fumetto e del gioco, assegnati ogni anno dal Festival agli autori e ai creativi più rappresentativi delle due aree.

Durante la serata di premiazione Lorenzo Mattotti ha ricevuto il titolo di Maestro del Fumetto. Questo non è solo un riconoscimento della sua straordinaria carriera. Grazie alla collaborazione tra Ministero della Cultura, Galleria degli Uffizi e Lucca Comics & Games, il suo autoritratto andrà ad arricchire la mostra Fumetti nei musei | Gli autoritratti degli Uffizi”. Quest’ultima iniziativa è a cura di Mattia Morandi e Chiara Palmieri, e l’abbiamo vista esposta in anteprima durante l’edizione 2021 del Festival. Il quadro andrà poi ad ampliare la collezione delle Gallerie degli Uffizi.

Il centenario del Milite Ignoto

L’evoluzione e la crescita del dialogo con le maggiori istituzioni hanno trovato dimostrazione anche nella scelta del Ministero per le Politiche Giovanili di valorizzare le commemorazioni per il centenario del Milite Ignoto, adottando un taglio narrativo, linguaggi espressivi e canali di divulgazione che potessero toccare la sensibilità di giovani e giovanissimi, anche attraverso le modalità e i momenti di condivisione che contraddistinguono il festival lucchese.

Quest’ultimo progetto è a cura di Anna Villari e Paolo Vicchiarello, e nasce da una collaborazione tra la Struttura di Missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Comune di Lucca. Il centenario del Milite Ignoto è nato su impulso del Ministro per le Politiche Giovanili e con il supporto di Lucca Comics & Games. A ulteriore dimostrazione di quanto il community event e i suoi mondi di riferimento siano diventati centrali; non solo a livello internazionale ma anche per la politica culturale del Paese e per l’agenda del Governo. 

Il prossimo appuntamento con Lucca Comics & Games è per il 2022 nel tradizionale Ponte di Ognissanti, ormai dedicato al fumetto e al gioco. Per scoprire di più sugli eventi dell’edizione appena passata, vi proponiamo i nostri articoli di copertura del festival.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button