Cinema e Serie TVNewsSerie TV

I migliori easter egg dal secondo episodio di Loki

Tutti i riferimenti e gli occhiolini ai fan nella puntata numero 2 dello show su Disney+

L’episodio numero 2 di Loki arriva su Disney+, con un carico di sorprese, dialoghi taglienti e gli immancabili easter egg. Dai riferimenti agli autori Marvel fino a citazioni musicali e cinematografiche: ecco tutti i riferimenti che abbiamo notato nella seconda puntata di Loki.

SPOILER ALERT sulla seconda puntata di Loki: se non l’avete ancora vista, correte su Disney+

Loki: tutti gli easter egg e i riferimenti dell’episodio 2

La seconda puntata della serie comincia, dopo un breve riassunto del primo episodio, con un tuffo del passato: il Rinascimento. O meglio, una fiera rinascimentale decisamente più moderna. Siamo nel 1985 a Oshkoh, nel Wisconsin. La data sembra essere un riferimento a Marvel 1985, un fumetto di Mark Millar e Tommy Lee Edwards del 2008. Una storia incentrata sul Multiverso Marvel, che non pare essere un caso.

loki easter egg episodio 2 oshkosh-min

Ma la scelta del luogo è ancora più interessante: siamo infatti nel paese natale dello scrittore Marvel Mark Gruenwald. Che ha creato US Agent, Spezza Bandiere e Battlestar, tre personaggi che abbiamo conosciuto meglio in The Falcon and the Winter Soldier. Inoltre, il Wisconsin è anche il luogo natale di Quasar (Wendell Vaughn), anche se è nato a pochi passi, presso Fond du Lac.

La nota più interessante però è che Gruenwald è la persona che ha ispirato i baffetti e il volto dell’agente Mobius nei fumetti, interpretato nella serie da Owen Wilson. Gruenwald era il responsabile della continuity nella redazione Marvel, un po’ come la TVA nei fumetti.

Holding out for a hero

Il secondo dettaglio interessante lo notiamo quando parte la canzone Holding out for a hero di Bonnie Tyler, mentre la Variante di Loki rapisce una dei Minuteman. Forse un po’ di forshadowing per il futuro, in cui Loki dovrà vestire i panni dell’eroe. Oppure semplicemente gli autori sono fan di Shrek 2 (sì, è lì che la maggior parte di noi l’ha sentita).

A proposito di foreshadowing: quando Mobius parla del fatto che adori i jet ski ma non può usarli per non incasinare la linea temporale, abbiamo tutti pensato che questa scena ci sarà per forza entro la fine della serie. Giusto?

Easter egg dell’episodio 2: tutte le varianti di Loki

Prima di muoversi in missione per cercare di fermare quella che Mobius definisce “la Variante superiore”, vediamo due siparietti davvero interessanti. Il primo vede Loki spiegare i propri poteri, come un vero Nerd del mondo Marvel. La seconda vede le varie Varianti dell’asgardiano. Se vi siete persi la carrellata, abbiamo usato noi il fermo immagine al posto vostro. Ma alcuni dei numeri si ripetono, non sappiamo perché:

  • Loki del MCU e del Dark World (#L6792)
  • Loki ciclista del Tour de France (#L1247)
  • Mezzo Hulk Mezzo Demone, tutto Loki (#L6792)
  • Loki barbuto (#L6792)
  • Loki guerriero (#L7003 )
loki variante-min

Nessuno di loro ci sembra un riferimento diretto a un fumetto, ma forse ci sono semplicemente sfuggiti. Nel caso fatecelo sapere su Facebook, mi raccomando oppure raccontateceli in live su Twitch questo sabato alle 14.00.

La collezione di Ravonna Renslayer

Il giudice della TVA con cui lavora Mobius è una vecchia conoscenza dei fan dei fumetti, come avevamo accennato la scorsa settimana. Ma oggi scopriamo che è anche una fan di memorabilia del mondo Marvel. Infatti colleziona gli oggetti che Mobius e gli altri portano dalle missioni. Come dei pattini a rotelle (anche se non sappiamo se risale a quando nei fumetti Iron Man aveva le ruote negli stivali).

Quando siamo nell’ufficio notiamo che i sottobicchieri che Ravonna obbliga Mobius a usare sono esagonali: un tema che ritorna spesso anche negli easter egg di Wandavision ma forse è solo una coincidenza. Infine, interessante il fatto che il regista ci faccia leggere (quasi senza fermo immagine) che sulla penna c’è scritto Franklin D. Roosevelt High School. Un omaggio al Presidente U.S.A. che ha posto le basi per la nascita della S.S.R. (poi diventata S.H.I.E.L.D.) anche se qualcuno ha ipotizzato un riferimento Franklin Richard, uno degli antenati di Kang il Conquistatore, legato nei fumetti a Ravonna.

Usciti dall’ufficio, notiamo che la scrivania di Loki ha il numero 372 in bella vista. La prima apparizione del TVA? In Thor #372. E quando Loki parla di apocalissi, prima di andare a Pompei, racconta praticamente la trama di Thor: Ragnarok. Probabilmente il Dio degli Inganni ha dato una bella ripassata al proprio file…

loki easter egg episodio 2 372-min

La missione al Roxxcart

Una volta vista Pompei sommersa da lava e polvere, aver risolto il mistero delle gomme Kablooie trovate nel primo episodio, ci catapultiamo subito nel 2050. No, non è un riferimento all’uscita di Thor 15. L’unico riferimento che abbiamo trovato è al fumetto Deadpool & Cable, quando i due antieroi si trovano a combattere con degli assassini che viaggiano nel tempo.

Ma il riferimento che era impossibile da mancare era alla Roxxacart.

loki easter egg episodio 2 roxxcart-min

Il riferimento è alla corporazione Roxxon, che è apparsa in parecchie serie TV Marvel: ci sono riferimenti in Cloak & Dagger, Runaways, Marvel’s Daredevil, Agents of S.H.I.E.L.D. Nei film fanno riferimento alla corporazione nella trilogia di Iron Man. Forse potrebbe tornare nel prossimo Thor, visto che è stata un’antagonista del Dio del Tuono. Ma sembra più probabile sia solamente solamente un easter egg che non andrà oltre l’episodio 2 di Loki.

Loki si trova a fronteggiare la Variante, che usa i propri poteri alla grande. Fra gli scaffali ci è sembrato di scorgere per un secondo il volto di Spider-Man. Ma dopo più o meno dieci secondi di ricerche ci siamo battuti sulla fronte accorgendoci che è il logo di Alienware. Che compare accanto alle insegne di un’altra trentina di aziende americane. Fra cui c’è anche l’azienda Harm & Hammer, che può passare sia per product placement che per easter egg di Thor (se non addirittura di Justin Hammer, direttamente da Iron Man 2), non pensate? Quindi poiché non ci piace dire che abbiamo sbagliato (e di certo non vogliamo scriverne), diciamo che non è solo che vogliamo vedere un collegamento allo Spider-Verse in ogni scena: era una citazione sottile sottile.

Easter egg di Loki episodio 2: eventi Nexus ovunque

La variante di Loki abbassa il cappuccio e si rivela essere Lady Loki: la versione femminile del personaggio. Non lo esplicita, ma insomma il vestito, l’elmo cornuto, l’innegabile carisma… È proprio lei. Eppure c’è ancora qualche dubbio. A breve faremo un articolo a riguardo, ma il possibile spoiler era troppo per scriverne qui. Se siete troppo curiosi, date un’occhiata a quanto hanno scritto quelli di GamesRadar.

loki easter egg episodio 2-min

Quando Lady Loki fa esplodere le cariche temporali che ha rubato, dal fusto della Sacra Linea Temporale nascono rami come in un documentario in time-lapse. Fra tutti gli eventi Nexus, alcuni hanno rilevanza nel mondo Marvel.

  • 1492 Portogallo: la spedizione di Colombo parte in Spagna, ma ci sembra il collegamento più ovvio
  • 2301 Vormir: il pianeta dove troviamo Teschio Rosso e la Gemma dell’Anima
  • 1551 Thornton, USA
  • 1999 Cookeville, USA
  • 2004 Asgard: naturalmente il regno di Odino, in cui è cresciuto Loki
  • 1390 Roma: che papa Bonifacio IX sia uno dei prossimi Avengers?
  • 1984 Sakaar: Il pianeta dove Thor combatte con Hulk in Ragnarok
  • 1808 Barichara: un comune colombiano
  • 1208 Porvoo: città finlandese, anche se all’epoca non era ancora stata colonizzata dai finnici
  • 1382 Ego: il pianeta vivente visto in Guardiani della Galassia Vol.2
  • 1982 Titano: Fa da base per l’attacco di Thanos . Ma è anche l’ambientazione della prima graphic novel Marvel,  The Death of Captain Marvel di Jim Starlin, pubblicata proprio nel 1982.
  • 1947 New York: uno dei luoghi principali per Agent Carter
  • 1984 Giappone
  • 0051 Hala: il pianeta natale dei Kree.
  • 1999 Kingsport, USA
  • 1991 Xandar: Il pianeta dei Nova Corps. Nel 1991 i Fantastici Quattro viaggiano verso questo pianeta, alleati con Quasar.
  • 2005 Pechino

Eccezion fatta per i riferimenti fumettistici, gli altri sembrano fatti soprattutto per riempire la schermata. Ma fa sorridere il fatto che ci siano piccole municipalità terrestri, mentre sugli altri pianeti l’evento riguarda l’intero globo.

loki-2-timeline-bombing-min

Un ultimo riferimento: l’elmetto di Ravonna ha il numero A-23. La sua prima apparizione, ovviamente, è in Avengers #23.

Voi avete trovato altri collegamenti, easter egg o citazioni nell’episodio 2 di Loki? Raccontacelo su Facebook. O meglio ancora, parliamone insieme su Twitch: abbiamo un momento settimanale dedicato a Loki, discutiamo insieme della serie!

Bestseller No. 1
Hasbro Avengers - Loki (Action Figure 30cm con Blaster Titan Hero Blast Gear)
  • FIGURA DI LOKI DI 30 CM IN SCALA – Immagina il malvagio principe che causa azioni malvagie con questa figura di Loki di 30 cm, ispirata al classico disegno del personaggio dell'Universo Marvel.
  • DISEGNO ISPIRATO ALL'UNIVERSO MARVEL – I fan possono immaginare il malvagio principe scontrarsi con gli Avengers in una lotta per il destino del mondo con questa figura di Loki, inspirata al personaggio dell'Universo Marvel.
  • COMPATIBILE CON I LANCIACOLPI TITAN HERO BLAST GEAR (non incluso. Venduto separatamente. Secondo disponibilità.): collega il lanciacolpi Blast Gear alla porta posizionata sulla schiena o sul braccio delle figure della Serie Titan Hero e Titan Hero Blast Gear (ciascuna venduta separatamente) per lanciare proiettili premendo un pulsante.
  • CERCA ALTRI GIOCATTOLI DEI SUPEREROI AVENGERS - Scova altre figure Avengers e immagina coraggiosi eroi che difendono il mondo! Prodotti supplementari venduti separatamente. Secondo disponibilità.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button