Cinema e Serie TV

Liam Neeson ha chiuso con Star Wars e i film di supereroi

L’attore Liam Neeson, nel corso di un’intervista, ha svelato che non ha intenzione di legarsi a progetti collegati al mondo di Star Wars o di Batman, nonostante il fatto che alcune delle sue interpretazioni più iconiche sono avvenute proprio nei mondi di Star Wars e DC. L’attore ha interpretato Qui-Gon Jinn in Star Wars: La minaccia fantasma e Ra’s al Ghul in Batman Begins e The Dark Knight.

In una recente intervista con ET, l’attore ha così dichiarato di non essere disposto a tornare a recitare in questi show: “Sarò onesto con te, no. Non lo è. Non sono davvero un grande fan del genere”. Per poi chiarire: “Penso che sia Hollywood con tutte le campane e i fischietti e le conquiste tecniche e roba del genere che ammiro”. Ma: “Non ho nessuna voglia di andare in palestra per tre ore ogni giorno per tirarmi su per infilare una tuta di velcro con un mantello”.

Liam Neeson chiude con Star Wars

Liam Neeson ha continuato nell’analisi delle sue motivazioni. Nonostante la sua esperienza pregressa: “Ammiro gli attori e conosco alcuni degli attori che lo fanno e lo fanno in modo fantastico. Non è il mio genere, non lo è proprio. La mia prima esperienza in Star Wars è stata ormai 22 anni fa, e mi è piaciuta, perché era nuova e nuovo”. La chiusura per il futuro è netta: “Recitavo con oggetti simili a palle da tennis, che alla fine sarebbero state delle piccole creature pelose e pelose e roba del genere. È stato interessante, dal punto di vista recitativo, cercare di farlo sembrare reale, ma questa è stata l’ultima volta. È abbastanza estenuante”.

Liam Neeson ha recentemente registrato un cameo vocale per L’ascesa di Skywalker. Ricordiamo che l’attore irlandese è stato candidato all’Oscar al miglior attore nel 1994 per la sua interpretazione di Oskar Schindler in Schindler’s List – La lista di Schindler di Steven Spielberg. Ha inoltre ricevuto 3 candidature ai Golden Globe e una ai Premi BAFTA. Vince la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia per Michael Collins.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button