Cinema e Serie TV

Le ragioni dell’assenza di Li Shang da Mulan

I produttori di Mulan spiegano l’assenza di Li Shang dal lungometraggio. Il live action Disney arriverà in Italia il 25 marzo (qui potete vedere l’ultimo trailer, mostrato durante il Super Bowl), ma alcuni cambiamenti sono stati apportati rispetto all’opera originale Disney. Dopo aver digerito l’assenza di Mushu e la modifica di alcune canzoni, prepariamoci alla mancanza di un altro personaggio principale: Li Shang, capitano dell’Esercito Imperiale ed interesse amoroso di Mulan.

Li Shang non ci sarà?

Una maggiore sensibilità e il movimento #MeToo hanno contribuito alla modifica di Li Shang, che non è stato completamente eliminato, ma separato in due personaggi diversi. Il produttore del film Jason Reed ne ha parlato a Collider. Leggiamo le sue parole.

Abbiamo diviso Li Shang in due personaggi. Uno è il comandante Tung (Donnie Yen), che sarà utile [a Mulan] come padre surrogato e mentore durante il corso del film. L’altro è Honghui (Yoson An) che è un pari [di Mulan] all’interno della squadra. Penso che in un momento particolare come quello del Movimento #MeToo, avere un ufficiale comandante che è anche l’interesse amoroso fosse molto scomodo e non pensavamo fosse appropriato.

L’attore che ha doppiato Li Shang nel film originale, BD Wong, ha detto la sua sulla separazione del personaggio in due durante un’intervista ad Entertainment Weekly su Youtube.

Sono interessato. Non sento in alcun modo che il film originale sia di mia proprietà. Sono molto orgoglioso di essere stato in quel film. È stato uno degli ultimi dove i disegni erano fatti a mano. Era l’inizio del tempo in cui stava acquistando valore il fatto che attori di origine asiatica reclamassero il doppiaggio di personaggi asiatici. Prima era molto strano che la maggior parte dei ruoli del film fosse intepretata da attori di origine asiatica.

Cosa ne pensate della trasformazione di Li Shang nel live action di Mulan?

Mulan
  • Cartoni Animati (Actor)

Francesco Briola

Videogiocatore di vecchia data, estimatore di serie d'animazione e film, divoratore di documentari. Parafrasando Sin City, "ha avuto la sfortuna di nascere nel secolo sbagliato": per lui le automobili sono carrozze senza cavalli e sostiene che una spada sia mille volte più affascinante di una qualunque arma da fuoco. Schivo e riservato, è ancora a disagio nel rileggere queste tre righe.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button