Cultura e Società

La nuova edizione de ‘Al cinema con i Maestri’

Il progetto ideato da Anteo e Lumière & Co.

Al cinema con i maestri è un progetto ideato e prodotto da Anteo e Lumière & Co. che ha il compito di instaurare un circuito virtuoso rispetto all’educazione all’immagine, il tutto all’interno del suo tempio sacro: la sala cinematografica

Al Cinema con i Maestri, una proiezione di importanti film Italiani

Al cinema con i maestri

Al Cinema con i Maestri è un progetto rivolto principalmente agli studenti e prevede la proiezione di una selezione dei film italiani più significativi dell’ultima stagione. Avranno la possibilità di poter sentire dal vivo i registi originali che spiegheranno le scelte stilistiche della propria pellicola, guidati dal critico cinematografico e rettore dell’Università IULM di Milano Gianni Canova.

I film sono stati selezionati sulla base di un target specifico: istituti scolastici secondari di I e II grado. Questo perché la possibilità di raggiungere una community under 18 si pone come elemento molto interessante per la diffusione di varie campagne tematiche di carattere sociale o di materie di studio che possono essere meglio carpite attraverso l’intrattenimento. Inoltre il progetto ha lo scopo di facilitare l’accesso al cinema e di sostenere la creazione spontanea del nuovo pubblico.

Incontri e proiezioni si svolgeranno in Anteo Palazzo del Cinema a Milano; un’antenna parabolica fissa permanente e una regia fissa fino a cinque camere potrà permettere la trasmissione in diretta dello svolgimento della serata in trenta sale cinematografiche italiane, con l’obiettivo di coinvolgere gli studenti di tutta Italia.

Il primo appuntamento vede protagonista il regista Claudio Giovannesi, con la proiezione del suo ultimo film La paranza dei bambini ed è programmato per la mattinata di venerdì 18 ottobre.
I successivi incontri coinvolgono Marco Bellocchio con il suo Il Traditore venerdì 22 novembre e Gabriele Salvatores con il suo Tutto il mio folle amore giovedì 12 dicembre.
Questo progetto persegue l’idea di cinema come luogo di incontro, cercando oltretutto di dare una spinta ulteriore al fine di rilanciare l’industria cinematografica attraverso un format completamente nuovo in Italia.

Il progetto si è aggiudicato il bando Cinema per la Scuola – Buone Pratiche, Rassegne e Festival, iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da Miur e Mibac.
L’edizione 2019 si svolge da ottobre a dicembre e prevede tre incontri con i registi e successiva proiezione dei rispettivi film, in collaborazione con 01 Distribution e Vision Distribution.

Di seguito le sale coinvolte nel progetto:

  • Basilicata
    Matera – Cinema Il Piccolo
  • Calabria
    Reggio Calabria – Multisala Lumière
  • Campania
    Napoli – Cityplex Moderno
  • Emilia – Romagna
    Bologna – Cinema Lumière – Cineteca di Bologna
    Modena – MultiCinema Raffaello
    Reggio Emilia – Cinema Al Corso
  • Friuli – Venezia Giulia
    Udine – Cinema Centrale
    Udine – Cinema Visionario
  • Lazio
    Roma – Multisala Lux
    Roma – Multisala Odeon
    Roma – Cinema Tibur
  • Liguria
    Genova – Cinema Odeon
  • Lombardia
    Bergamo – Multisala San Marco
    Cremona – spazioCinema CremonaPo
    Milano – Anteo Palazzo del Cinema
    Milano – CityLife Anteo
    Monza – Teodolinda spazioCinema
    Treviglio (BG) – Treviglio Anteo spazioCinema
    Varese – MIV Multisala Impero
  • Piemonte
    Torino – Multisala Massaua Cityplex
  • Puglia
    Bari – Multicinema Galleria
    Lecce – Multisala Massimo
  • Sicilia
    Catania – Multisala Planet
    Palermo – Cinema Aurora Multisala
    Siracusa – Multisala Planet Vasquez
  • Toscana
    Firenze – Cinema Stensen
    Poggibonsi (SI) – Teatro Politeama Multisala
  • Trentino – Alto Adige
    Trento – Multisala Astra
  • Veneto
    Padova – Cinema Astra
    Treviso – Cinema Edera

Enrico Natalini

il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button