Intrattenimento

La festa del fumetto si chiama Free Comic Book Day

Il primo sabato di maggio è uno di quei giorni che i lettori di fumetti americani aspettano con molta trepidazione. Sveglia presto e di buona lena ci si sposta verso la propria fumetteria di fiducia, consapevoli che la coda all'ingresso li tratterà per un tempo non quantificabile.
Questo e molto altro è il Free Comic Book Day, il giorno in cui l'industria del fumetto ringrazia i propri lettori per il costante supporto dimostrato durante tutto l'anno, distribuendo gratuitamente dei fumetti realizzati appositamente per l'evento. 
Giunto alla sua quindicesima edizione, il Free Comic Book Day nasce nel 2002 dall'idea di Joe Field, titolare di una fumetteria, che pensò di sfruttare l'interesse mediatico per l'imminente film di Spider Man come traino per attirare nuovi appassionati nel mondo del fumetto. L'iniziativa non solo fu un successo ma catturò l'attenzione dei vari editori di fumetti, desiderosi di farsi conoscere al pubblico dei lettori casuali. 
Le parole Free Comic Book hanno fatto il resto. 
Chi non proverebbe a leggere un fumetto se gli venisse regalato?
L'evento anno dopo anno è cresciuto in maniera esponenziale, diventando un appuntamento fisso in cui gli stessi editori investono sia in denaro che in lavoro editoriale per proporre storie in grado di incuriosire vecchi e nuovi lettori. Il mese di maggio non è stata una scelta casuale dal momento che, dal 2007 ad oggi, un nuovo cinecomic viene trasmesso nelle sale: quest'anno toccherà a Captain America: Civil War essere il catalizzatore mediatico verso il mondo dei supereroi, compito che sta svolgendo in maniera impeccabile. 
Seguendo il fermento mediatico ogni editore tende a proporre delle storie che facciano da apripista ai grandi eventi estivi, offrendo un trampolino a chiunque voglia lasciarsi intrattenere dal mondo degli eroi in mantello.
 Nel 2015 Marvel e DC avevano rispettivamente proposto i numeri zero di Secret Wars e Convergence, due maxi eventi che a breve avrebbero interessato l'intero parco testate pubblicato dai due editori, mentre quest'anno Marvel presenterà un'anteprima di Civil War II
Ma sappiamo tutti come agli americani piaccia fare le cose in grande così che, per rendere ancora più ricca ed imperdibile la giornata, saranno organizzati incontri con i più quotati sceneggiatori e disegnatori, Stan Lee sarà al The Comic Bug – California, pronti ad incontrare i fan in sessioni di sketch e dediche. 
Una vera e propria festa pensata per celebrare l'importanza del fumetto contemporaneo.
Dalla sua prima edizione, il Free Comic Book Day è diventato un evento irrinunciabile per ogni assiduo lettore di fumetti, ma anche l'opportunità di lasciarsi stupire dalle innumerevoli possibilità che il medium ha a propria disposizione. 
I lettori abituali troveranno storie di personaggi a cui sono legati. Chi ritornerà in una fumetteria, le vere protagoniste dell'evento, potrà approfittare dell'iniziativa e farsi rapire dai colori delle decine di cover presenti sugli scaffali. Ed infine ci sono i più piccoli, i nuovi lettori che potranno approfittare del Free Comic Book Day per essere introdotti nel mondo del fumetto. Se avrete la fortuna di essere negli States sabato 7 maggio, sono sicuro che incontrerete molte famiglie pronte ad acquistare il primo fumetto per i piccoli di casa. 
È un passaggio di consegne, da genitore a figlio, di una passione che può essere apprezzata e condivisa con semplicità 
E in Italia? 
Nel nostro Paese c'è stato qualche tentativo di proporre un evento che si ispirasse al Free Comic Book Day, senza però riuscire ad avere il medesimo impatto ottenuto invece oltre oceano. 
Gli editori non sono ancora stati in grado di comprendere il grande valore che questa giornata potrebbe avere per l'intero settore del fumetto. Certo, sono necessari grandi investimenti in fase di produzione e marketing ma sono dell'idea che questo sia il momento adatto per osare ed intraprendere nuove strade, non a caso il libro attualmente più venduto in Italia è un diario di viaggio, completamente a fumetti, scritto da un certo Zerocalcare.
L'unica occasione che abbiamo per poter approfittare del Free Comic Book Day è quella di trovarci negli Stati Uniti il 7 maggio, entrare in una fumetteria e beneficiare degli omaggi di giornata. 
Se poi doveste riempirvi gli zaini di altri fumetti non prendetevela con me.

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button