FilmNewsSerie TV

La curiosa storia della nascita di Rotten Tomatoes

Rush Hour, il film con Jackie Chan e Chris Tucker, ci ha messo lo zampino

Tutti noi conosciamo Rotten Tomatoes, il celebre sito che si occupa di raccogliere recensioni, informazioni e notizie sul mondo del cinema e delle serie TV. La pagina web rappresenta il principale aggregatore online di recensioni di film e show televisivi da parte della critica. Fornisce agli utenti una guida completa delle novità, di ciò che è buono e ciò che lo è un pò meno. Rotten Tomatoes ha riunito un team di curatori il cui compito è quello di leggere ogni settimana migliaia di recensioni di film e TV. Il team raccoglie recensioni cinematografiche e televisive da critici e pubblicazioni approvate da Rotten Tomatoes ogni giorno. I curatori leggono attentamente le recensioni, notando se sono positive (Fresh) o negative (Rotten). Ma come è nato Rotten Tomatoes?

Come è nata l’idea per Rotten Tomatoes?

Rotten Tomatoes è nato grazie ad un lampo di genio di Senh Duong. Nel 1998, il giovane Duong lavorava come direttore creativo presso la Design Reactor: una società di web design della Bay Area fondata da un gruppo di laureati della University of California-Berkeley. Grande appassionato di cinema sin dalla tenera età, Senh prediligeva soprattutto i film d’azione. I suoi attori preferiti al tempo delle scuole medie erano le stelle dell’azione: Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone e Bruce Willis. Durante gli anni del liceo Senh scopre Jet Li e Jackie Chan, al tempo ancora sconosciuti negli Stati Uniti.

Nel 1995 Jackie Chan approda nelle sale cinematografiche statunitensi con Terremoto nel Bronx (Rumble in the Bronx). Senh è impaziente di vedere come la pellicola verrà giudicata dai critici e si mette a raccogliere tutte le recensioni che riesce a trovare. Il successo della pellicola accrebbe la popolarità di Chan negli Stati Uniti. Inoltre diede il via ad una serie di pellicole d’azione che lo vedevano come protagonista. Senh, da fan sfegatato, raccolse tutte le recensioni dei vari film, proprio come aveva fatto per Terremoto nel Bronx. Proprio grazie a questa assidua ricerca ha avuto l’idea di realizzare un sito che raccogliesse tutte queste recensioni. Così è nata l’idea di quello che sarebbe poi diventato Rotten Tomatoes.

La realizzazione di Rotten Tomatoes

Rush Hour – Due mine vaganti, primo grande crossover hollywoodiano di Chan, ha dato a Senh la spinta per passare dalla teoria alla pratica. L’uscita della pellicola, prevista per l’agosto del 1998, ha fatto sì che Duong mettesse anima e corpo nella creazione del sito web. Voleva renderlo operativo in tempo per l’uscita del film nelle sale. Senh infatti, ha codificato il sito in sole due settimane. La pagina web è stata attivata nel mese di agosto. La sorte ha voluto che il lancio di Rush Hour venisse posticipato a settembre 1998, intanto però aveva dato a Senh la giusta spinta per mettere in piedi il sito e lanciarlo. La pellicola ha dunque reso l’idea astratta un progetto concreto.

Pian piano Rotten Tomatoes ha iniziato ad includere altre tipologie di film oltre alle pellicole di Jackie Chan. Il primo film hollywoodiano non cinese le cui recensioni sono state pubblicate sul sito è stato Amici & Vicini (Your Friends & Neighbors) uscito sempre 1998. Il sito ha avuto un successo immediato, ricevendo menzioni da Netscape, Yahoo!, e USA Today già la prima settimana del suo lancio. Questa pubblicità gratuita ha fatto sì che il sito avesse tra i 600 e i 1000 visitatori al giorno. Data l’imponente mole di lavoro Senh ha reclutato due amici del liceo per essere aiutato nella gestione del sito: Binh Ngo nel ruolo di caporedattore e Bobby Ly per gestire la parte di marketing.

Come funziona Rotten Tomatoes?

La formula di Rotten Tomatoes, il cui nome fa riferimento ai pomodori marci che in passato venivano lanciati sul palco durante gli spettacoli non particolarmente graditi, prevede tre tipologie di recensioni. Vi sono infatti le recensioni dei dei critici, quelle dei critici top e infine quelle del pubblico. Le votazioni complessive finali di ciascuna delle tre categorie sono espresse in percentuale di votazioni favorevoli. Per ricevere una recensione positiva, il film deve ricevere circa il 60% delle votazioni a favore.

Per quanto riguarda le recensioni della critica: quando almeno il 60% delle recensioni per un film o uno show televisivo sono positive, viene visualizzato un pomodoro rosso per indicare il suo stato fresco. Nel momento in cui meno del 60% delle recensioni per un film o uno show televisivo sono positive, viene visualizzato uno splat verde per indicare il suo stato Rotten. Quando non c’è nessun punteggio Tomatometer disponibile, che potrebbe essere perché il titolo non è ancora stato rilasciato o non ci sono abbastanza valutazioni per generare un punteggio, viene visualizzato un pomodoro grigio.

Per le recensioni del pubblico invece quando almeno il 60% degli utenti dà a un film o a uno show televisivo un punteggio di stelle di 3,5 o superiore, viene visualizzato un secchio di popcorn pieno. Mentre quando meno del 60% degli utenti dà a un film o a uno show televisivo un punteggio di stelle di 3,5 o superiore, viene visualizzato un secchio di popcorn capovolto. Come per le recensioni della critica, anche in questo caso se non ci sono abbastanza valutazioni viene visualizzato il secchio di popcorn di colore grigio.

E voi avete mai recensito film o serie tv su Rotten Tomatoes?

OffertaBestseller No. 1
The Lord of the Rings - The Motion Picture Trilogy, Extended Edition (6 Blu-Ray+9 DVD)
  • Warner Bros
  • Warner Bros
  • Warner Bros
  • Elijah Wood, Ian McKellen, Sean Astin (Actors)
  • Peter Jackson (Director) - J.R.R. Tolkien (Writer) - Peter Jackson (Producer) - Fran Walsh (Author)
Bestseller No. 2
Il Signore Degli Anelli La Trilogia Cinematografica (Box 3 Dvd)
  • The disk has Italian audio and subtitles.
  • Mortensen, Tyler, Blanchett, Wood, Astin, Lee, Bean, Holm, Boyd, Bloom (Actor)
  • Audience Rating: G (audience generale)

Marzia Ramella

La mia serata tipo? Amici, pizza, film e un bel gioco da tavola. Amo i libri, i videogiochi, le serie tv, Harry Potter, i cartoni Disney, il mare, gli animali, viaggiare... insomma, di tutto un po'. Sono ottimista per natura, un pò lunatica e mamma di due cani bellissimi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button