FeaturedIntrattenimento

La Casa di Carta: il riassunto delle prime due stagioni

Il Professore e la sua banda stanno per tornare, voi ricordate tutto quello che è accaduto finora?

Mentre Rubio viene portato in ospedale, Raquel e il Professore trascorrono la notte insieme, entrambi ignari di quanto sta accadendo. Nella Zecca de La Casa di Carta, gli ostaggi, capitanati da Arturo, stanno organizzando un piano per fuggire. Prima, però, il direttore vuole recuperare Monica, dopo aver scoperto che è ancora viva. La trova a letto con Denver e, furioso, gli sferra un colpo di forbici. Nulla di grave per Denver, che lo ferma e lo minaccia; Arturo, impaurito, spiffera tutto sul piano di fuga degli ostaggi.

Denver cerca di avvisare gli altri ma è troppo tardi: gli ostaggi colpiscono Oslo alla testa con una pesante sbarra di ferro e gli rubano il mitra. Fanno così esplodere la porta posteriore della Zecca e riescono a scappare. La banda riesce con grande difficoltà, e l’aiuto di una mitragliatrice, ad evitare l’ingresso della polizia nella Zecca e a richiudere il buco.

Solo alla fine di tutto, sia il Professore che Raquel vengono a conoscenza di quanto appena accaduto sia nella Zecca che al viceispettore Rubio. Intanto gli ostaggi che sono riusciti a fuggire vengono interrogati dalla polizia. La Casa di Carta continua allora con la Murillo e tutta la polizia che trovano il casale dove la banda si è addestrata. Ma sarà un altro buco nell’acqua visto che, anche stavolta, il Professore ha calcolato tutto. Il diversivo viene però subito compreso da Raquel che chiama il suo ex marito, della scientifica, che riesce a trovare una prova. Anche questa volta, con uno stratagemma, il Professore riuscirà a salvarsi.

Le immagini della polizia al casale vengono riprese dai media e mandate in onda. La banda le vede dalla Zecca e la presenza del professore lì, assieme alla polizia, viene scambiata per un arresto (non sanno infatti della sua relazione con la Murillo). Di fronte a queste immagini, Berlino decide di attendere 24 ore prima di attuare il “piano Chernobyl”.

Pagina precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11Pagina successiva

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button