Intrattenimento

Krypton, lo showrunner parla della cancellazione

Le parole amare e commosse di Cameron Welsh

Trascorsi due giorni dalla cancellazione di Krypton, lo showrunner Cameron Welsh ha rilasciato una dichiarazione su Twitter dove ha ringraziato i tantissimi sostenitori. Ha inoltre espresso tutta la sua amarezza per la cancellazione della serie.

Krypton, i ringraziamenti commossi di Cameron Welsh

“Tutti quelli che hanno lavorato alla produzione erano consapevoli del contributo che stavano dando al più grande eroe dell’universo”, ha esordito Welsh nel suo comunicato. Che continua: “Potete immaginare per un ragazzino che è cresciuto correndo nel giardino di casa con le mutandine rosse sotto i pantaloni quanto sia stato importante ricevere l’opportunità di aggiungere qualcosa all’eredità di ciò che è stato creato da Jerry Siegel e Jos Shuster ed arricchito dai contributi di John Byrne, Dan Jurgens. Mark Waid, Wayne Boring, Curt Swan, Neal Adams, Richard Donner, Geoff Johns etc.”.

La vittoria più bella per Cameron Welsh, showrunner di Krypton, risiede nell’aver incontrato persone speciali: “Ma la verità è che la vera svolta di lavorare a Krypton sono state le amicizie che ho stretto”. Nella dichiarazione Welsh ringrazia il cast e la troupe, dimenticandosi però di Wallis Day. Errore a cui lo showrunner ha rimediato successivamente.

La notizia della cancellazione di Krypton ha portato molti fan a criticare la rete ma c’è la speranza concreta che HBO Max o DC Universe possano continuare lo spettacolo altrove. Ricordiamo che la serie è un prequel del film del 2013 L’Uomo d’Acciaio, è ambientata sul pianeta natale di Superman prima della sua distruzione e ha per protagonista il nonno dell’eroe.

Source
https://www.bleedingcool.com/

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button