Cinema e Serie TVFeaturedSerie TV

La storia di John Walker è più fedele ai fumetti di quanto sembri

La nuova serie del MCU cambia tutto per non cambiare nulla, risultando più simile ai fumetti di quanto ci saremmo aspettati

L’ultima puntata di The Falcon and The Winter Soldier ci ha portato in territori inesplorati della storia del MCU, allontanandosi molto dalle origini fumettistiche. Ma dopo una più attenta analisi la serie Marvel riprende le vicende degli albi a fumetti originali della storia di John Walker, cambiando tutti gli elementi per poi tornare agli stessi punti essenziali della trama. Dimostrando di essere una serie molto più fedele ai fumetti di quanto sembri.

ATTENZIONE SPOILER: Nelle prossime righe si parlerà degli eventi di The Falcon and the Winter Soldier, compresi quelli della quarta puntata. Se non siete in pari con lo show, interrompete qui la lettura!

John Walker torna alle proprie origini dei fumetti anche nell’MCU

Che lo abbiate fatto per passione oppure obbligati da qualche insegnante alle superiori, se avete letto di Gattopardo ricordate la sua frase più celebre pronunciata da Tancredi: “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi“. Non possiamo confermare che Kevin Feige e gli altri produttori e creativi Marvel siano fan sfegatati di Tomasi da Lampedusa o di Luchino Visconti, ma di certo hanno preso a cuore le sue parole.

L’ultima puntata di The Falcon and The Winter Soldier lo dimostra. Soprattutto la storia legata a John Walker, il nuovo Capitan America che ha indossato lo scudo anche nei fumetti. Sulla carta, il suo personaggio è totalmente diverso. Per origine, background, scelte e personalità. Eppure, poco alla volta, Marvel ha rivoltato la trama perché gli stessi eventi fondamentali che hanno plasmato U.S. Agent nei fumetti accadessero anche alla sua controparte in streaming.

Nelle scuole di scrittura creativa negli Stati Uniti insegnano agli sceneggiatori a distinguere fra il “character” e la “characterization“. Questa seconda qualità riguarda tutte le particolarità che rendono un personaggio unico: aspetto fisico, voce, hobby, passioni. Ma il vero “carattere” di un personaggio è forgiato da quello che gli accade e dalle scelte che fa di conseguenza. L’MCU ha cambiato molto della caratterizzazione di John Walker ma il personaggio è lo stesso.

Falcon-and-the-Winter-Soldie-John-Walker us agent

Il suo rapporto con Battlestar

Lemar Hoskins nella serie TV in streaming su Disney+ non è lo stesso personaggio che vediamo nei fumetti. Il Battlestar televisivo ha una caratura morale diversa, un ruolo diverso nella storia. Eppure qualcosa resta invariato: il suo rapporto speciale con John Walker. Anche nei fumetti Lemar e John si conoscono nell’esercito, ma diventano indispensabili l’uno per l’altro nel circuito di wrestiling lanciato dal Power Broker. Nella serie TV questa sotto-trama viene stralciata, ma in cambio il rapporto dei due nell’esercito si intensifica.

Nei fumetti John invidia a Steve Rogers la possibilità di aver combattuto contro i nazisti e di essersi fatto un nome. Nell’MCU invece la carriera militare di Walker è impressionante, essendosi conquistato ben tre medaglie d’onore durante la guerra in Afghanistan. Ma dal breve scambio di battute alla stazione in questa puntata, si capisce che John non è così convinto che quello che ha fatto in guerra sia davvero onorevole. Come nei fumetti, lui e Lemar condividono segreti che vogliono redimere attraverso lo scudo di Capitan America. Vogliono diventare degli Avengers perché sanno che nella vita reale gli eroi sono pieni di compromessi.

john walker fumetti lemar hoskins

Nelle brevi scene che passano insieme, si vede che per entrambi il rispetto e l’affetto dell’altro è la cosa più importante. Lemar è l’unico a cui chiede consiglio quando deve decidere se somministrarsi il siero del Supersoldato.

Come nei fumetti, Power Broker trasforma John Walker in un Supersoldato

Nei fumetti, John Walker si rivolge a Power Broker per poter diventare forte quanto Capitan America. Il criminale (anche se sembra che nel MCU sia una corporazione, cosa che nei fumetti succede anni dopo la saga di U.S. Agent) gli procura il siero del Supersoldato. In quest’occasione è Walker a decidere di sua spontanea volontà di voler diventare più forte, accettando di trasformare il proprio corpo attraverso il siero. Questo avviene quando John è ancora un wrestler, ma con l’intenzione di spodestare Steve Rogers dal ruolo di Capitan America. Solo quando viene assunto dal governo come nuovo Cap si sottopone all’addestramento più intensivo della sua vita.

Nel MCU questa scelta funziona al contrario: John è già un veterano inarrestabile, forse uno dei migliori combattenti “non-potenziati” in circolazione. Power Broker non vuole dargli nessun vantaggio, visto che si tratta del suo peggior nemico nella serie. Eppure il siero sviluppato dall’organizzazione criminale finisce nelle mani di John. Power Broker non l’ha dato direttamente ma è il motivo per cui John ha la possibilità di diventare dieci volte più forte.

Ma la vera similitudine coi fumetti sta nella scelta: John prende il siero perché si sente troppo debole, non si sente all’altezza di vestire i panni e imbracciare lo scudo di Cap. Nello show la razionalizzazione è “non posso combattere contro dei Supersoldati senza prendere il siero” ma nel sotto-testo (molto ben interpretato dall’attore Wyatt Russell) possiamo leggere la sensazione di inadeguatezza. Purtroppo però, anche il siero non basta.

Diverso lutto, stessa reazione

Nei fumetti, imbracciare lo scudo di Capitan America rende John Walker una persona migliore. Anche nella serie TV John lo spiega: ora può essere incorruttibile e giusto senza compromessi. Ma nei fumetti come in streaming, la morte di qualcuno a lui vicino provoca una reazione che lo porta a dimenticarsi della giustizia, pensando solo alla vendetta.

Negli albi a fumetti il Teschio Rosso e i suoi uomini provocano la morte dei genitori di John, che li vede morire davanti ai propri occhi. Gli autori di The Falcon and The Winter Soldier fanno però una scelta di ottimizzazione, evitando di aggiungere personaggi solo tangenti alla trama principale. Quindi in questo caso è Lemar che viene ucciso dall’intervento di Spezzabandiere. Ma il risultato è il medesimo. La forza di John non basta per salvare le persone che ama. Lui non riesce a gestire questo lutto. Reagisce con violenza, in una scena “obbligata” ma dal grande impatto emotivo.

tfatws-episode-4-battlestar-lemar-hoskins

Da quando abbiamo visto la morte di Lemar, sapevamo che John cercava vendetta e non giustizia. Lo abbiamo osservato con gli occhi sbarrati mentre cercava i terroristi per la città. Quando ha catturato uno dei supercattivi ha chiesto dove fosse Karli ma sapevamo già come sarebbe andata a finire. Ogni colpo dello scudo era inevitabile eppure cruento. Il nuovo Capitan America è andato oltre.

E non è l’unico ad averlo fatto nel MCU, anzi. Abbiamo controllato e solo Spider-Man e Wasp non hanno mai ucciso un cattivo nell’arco di tutti i film. Anzi, quando Peter attiva la Instant-Kill della sua tuta di fatto sembra sbarazzarsi di un po’ dei seguaci di Thanos, sebbene tecnicamente non sia lui a eliminarli. Diciamo che per gli eroi Marvel uccidere non è così raro. Ma John Walker lo ha fatto per rabbia: la sua non è neanche lontanamente una scelta da eroe. L’immagine dello scudo imbrattato di sangue ci ha confermato in maniera inequivocabile che non può continuare a essere Capitan America.

john walker fumetti differenze scudo sangue

U.S. Agent nei fumetti ha un’architettura totalmente diversa rispetto a John Walker nel MCU, eppure le colonne portanti sono le stessi. Lo stesso personaggio, anche se così diverso. O almeno questo è quello che ne pensiamo noi: voi cosa dite? Vi sembra che Walker sia fedele alla controparte fumettistica oppure siamo noi che leggiamo troppo fra le righe? Ma soprattutto, possiamo considerare The Falcon and The Winter Soldier un adattamento del Gattopardo e iniziare a insegnarlo a scuola? Fatecelo sapere su Facebook.

Marvel The Falcon and the Winter Soldier John F. Walker Maglietta
  • Official Marvel Merchandise
  • The Falcon and the Winter Soldier T-Shirts for Men, Women, Boys, and Girls; Captain America T-Shirts; John F. Walker T-Shirts; Marvel Shirts; Captain America John F. Walker T-Shirts; The Falcon and the Winter Soldier Graphic T-Shirt
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button