Lifestyle

John Mulaney è stato indagato dai servizi segreti per una battuta

Un monologo del cabarettista avrebbe potuto costargli molto caro...

John Mulaney è noto per le sue battute e speciali come John Mulaney & the Sack Lunch Bunch. Il comico ha anche fatto parte del Saturday Night Live, essendo stato nello staff di sceneggiatori per quattro anni. L’ultima apparizione di Mulaney con SNL è stata ad Halloween, e, a quanto pare, quel monologo lo ha messo un po’ nei guai. Mulaney, ospite al Jimmy Kimmel Live questa settimana per promuovere la quarta stagione di Big Mouth, ha svelato di aver avuto problemi con i servizi segreti.

Il comico spiega come si sono svolti i fatti

“A febbraio ho fatto una battuta che non riguardava Donald Trump“, ha spiegato John Mulaney. Per poi aggiungere: “La battuta riguardava il fatto che fosse un anno bisestile, che era stato avviato da Giulio Cesare per correggere il calendario”. Oltre a spiegare che: “Inoltre Cesare è stato pugnalato a morte da un gruppo di senatori perché era impazzito”. Mulaney ha continuato spiegando che le “riviste patriottiche” apparse “improvvisamente su Twitter” hanno definito il monologo un “oltraggio”. È stato allora che i servizi segreti sono stati coinvolti.

Sono finito sotto indagine. Immagino che abbiano aperto un fascicolo su di me a causa dello scherzo”. Ha aggiunto John Mulaney: “La persona che mi ha esaminato era molto consapevole che lo scherzo non aveva nulla a che fare con Donald Trump”. Il cabarettista ha anche dichiarato che “sono stati molto gentili durante l’intervista” e di non credere che lo abbiano considerato un rischio. Tuttavia, la storia ha preso una piega ancora più divertente quando ha detto che i servizi segreti hanno chiesto se ci fosse altro che avrebbero dovuto sapere. Mulaney ha detto “no”, dimenticando che aveva affittato un posto a Washington e proprio di fronte all’edificio dei servizi segreti, perché sua moglie stava lavorando a un progetto allo Smithsonian.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button