Cultura e SocietàScienza e Tecnologia

Una nuova foto di Giove dal James Webb Space Telescope

Le sorprese dal nuovo telescopio spaziale di NASA, ESA e CSA, le cui prime immagini ufficiali sono state rilasciate pochi giorni fa, non smettono di arrivare. È stata infatti rilasciata una foto di Giove scattata proprio dal James Webb Space Telescope. Ecco l’origine e i dettagli di questa immagine.

James Webb Space Telescope riprende Giove

La foto arriva in realtà dal report riguardante la fase di test del telescopio. Il James Webb è infatti pensato per osservare oggetti incredibilmente lontani e con una luce molto flebile. Le agenzie spaziali, prima di dichiararlo pronto all’uso, volevano però provarlo anche con soggetti in movimento e molto luminosi.

Per farlo è stato quindi scelto anche Giove, con un moto apparente di 3.3 milliarcosecondi al secondo (mas/s). Di tutti i soggetti in movimento il gigante gassoso era il più lento, ma con alcune difficoltà in più. La vicinanza e la luminosità di Giove e dei suoi satelliti hanno complicato la sfida, con la luce diffusa che poteva sia confondere gli strumenti che oscurare le stelle che il sistema di navigazione usa per il tracciamento.

Una calibrazione di successo

Il test è stato un successo, con il sistema di tracciamento che ha funzionato all’interno delle specifiche e dei modelli. Ha inoltre dato come risultato anche un’immagine, ripresa con la NIRCam, nel vicino infrarosso.

James Webb Space Telescope Giove Intero 1024x508
La foto completa

La foto di sinistra deriva dalle lunghezze d’onda più corte riprese dalla NIRcam, quelle che hanno passato il filtro F212N da 2.12 μm. Quella di destra è stata ottenuta invece con il filtro F323N da 3.23 μm e ha ripreso le lunghezze d’onda più lunghe. Il tempo di esposizione è stato di 75 secondi. Oltre a Giove si possono vedere il suo anello e le tre lune Europa, Metis e Thebe.

Nonostante non si tratti della miglior foto mai fatta a Giove, rimane un risultato scientifico importante. È stata infatti la possibilità per James Webb di osservare e seguire oggetti anche all’interno del sistema solare, come asteroidi e comete. Una capacità che potrebbe risultare molto utile nei prossimi anni.

Bestseller No. 1
Moonfall
  • Amazon Prime Video (Video on Demand)
  • Roland Emmerich (Direttore) - Roland EmmerichProdotto
Bestseller No. 2
Aliens on the Moon
  • Amazon Prime Video (Video on Demand)
  • Buzz Aldrin, Joshua P. Warren (Attori)
  • Robert C. Kiviat (Direttore) - Robert C. Kiviat (Scrittore)

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button