Cinema e Serie TVFeatured

I Simpson: la produzione sull’addio del doppiatore di Apu

A gennaio, Hank Azaria ha rivelato che non fornirà più la voce di Apu ne I Simpson. I produttori della serie animata sono intervenuti sulla decisione dell’attore al New York Times, ringraziandolo e lasciando un piccolo indizio sul futuro di Apu. “Noi rispettiamo il viaggio che Hank fatto nei confronti di Apu. Abbiamo deciso di rispettare la sua decisione di non voler prestare più la voce al personaggio”, hanno fatto sapere attraverso un comunicato, per poi aggiungere “Apu è amato in tutto il mondo. Anche noi lo amiamo. Restate sintonizzati”.

Azaria ha preso la sua decisione principalmente dopo le polemiche nate nel 2017 a causa del documentario The Problem with Apu di Hari Kondabolu. Il regista e comico americano sottolineava come nel documentario era presente lo stereotipo negativo rappresentato dal proprietario del Jet Market. Situazione che metteva in cattiva luce le persone di origini indiane che vivono negli Stati Uniti d’America. Han Azaria ha motivato la propria decisione affermando come fosse la cosa giusta da fare.

I Simpson: Hank Azaria commenta la scelta di lasciare Apu

Durante una recente intervista con il New York Times, Azaria ha analizzato nuovamente la sua scelta. Queste le parole: “Una volta capito che questo era l’unico modo in cui veniva rappresentato il personaggio, ho deciso di non partecipare più. Non mi sembrava una cosa giusta”. Per poi aggiungere: “Così ho iniziato a pensare che se quel tipo di personaggio fosse l’unico modo per rappresentare le persone ebree nella cultura americana degli ultimi vent’anni, che è quello che è capitato ad Apu, la cosa non mi sarebbe affatto piaciuta”.

Ricordiamo che I Simpson è una sitcom animata statunitense, creata dal fumettista Matt Groening nel 1987 per la Fox Broadcasting Company.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button