Intrattenimento

I 5 Film Nerd più sottovalutati di sempre

Oggi primo Aprile 2014 Orgoglio Nerd festeggia i suoi 2 anni di vita e le novità sono tante, non ci credete? Cliccate qui. E' stata una lunga strada e sicuramente c'è ne sarà ancora molta da fare, d'altronde la perfezione assoluta non esiste, ma la cosa più bella è il viaggio, il sentiero che percorriamo insieme, un cammino di crescita che continua a migliorarci di giorno in giorno, spalla a spalla soprattutto con voi lettori. Per festeggiare il nostro secondo compleanno vogliamo condividere proprio con voi alcuni film della nostra infanzia (e non solo) che hanno lasciato qualcosa di speciale dentro di noi, e che ricordiamo ancora con affetto, ma, per un motivo o per un altro non sono entrati nell'olimpo dei "più", sono incredibilmente sottovalutati anzi, in alcuni casi, anche considerati pellicole pessime. Ecco dunque le nostre posizioni:

{Michael - 1996} John Travolta che interpreta un angelo, cosa può andare storto? Questo godibilissimo e intelligente film è del tutto passato inosservato, ignorato da molti e, in generale, poco conosciuto. Michael è un road movie poetico, romantico e intelligente. Evita la retorica religiosa per insegnare il coraggio, la verità e l'onore in battaglia, tematiche che a un giovane Nerd possono fare molto comodo! Perché è sottovalutato? Probabilmente le tematiche apparentemente "sacre" spaventano…

{Unbreakable – 2000} Ragionateci un attimo, questa pellicola di Shyamalan è il primo film, e secondo noi anche l'unico, che ha il merito di essere arrivato dove nessuno è mai giunto prima: ovvero aver reso credibili i super eroi da fumetto. Con poche parole e senza effetti speciali ci troviamo davanti a un mondo di eroi e villain malinconici e inseriti in un contesto che conosciamo benissimo, la realtà. Perché è sottovalutato? E' stato incompreso, troppo Nerd per il grande pubblico ma perfetto per noi.

{Il 13° Guerriero – 1999} Ci troviamo di fronte a un mistero cinematografico: epico, rude e eroico questo film non è piaciuto. Perché? Negli anni è diventato un cult Nerd, un must per ogni appassionato di Low Fantasy (anche se qui non ce ne è proprio di Fantasy) e fonte di ispirazione per le nostre battaglie di Dungeons and Dragons sotto la pioggia. Chi di noi non ha recitato almeno una volta la preghiera normanna? Perché è sottovalutato? Crediamo che la figura di Banderas (nonostante sia perfetta per il ruolo) abbia sfiduciato critica e pubblico.
{Dragonheart – 1996} Vero punto dolente della nostra cultura. Il film che ha riscritto l'idea di "Drago" nel cinema, il punto cardine su cellulosa per delimitare il carattere dei Draghi dai tempi di Falcor della storia infinita, effetti speciali assolutamente fuori scala per l'epoca e una colonna sonora toccante e comunque risulta essere un film sottotono, sigh. Sentire Draco recitare l'Antico Codice ha trasformato in Nerd più di un ragazzo/a. Perché è sottovalutato? E' uscito in sala in tempi nei quali gli effetti speciali tanto invasivi "spaventavano ancora".

{Galaxy Quest – 1999} Pura satira e comicità Nerd, una delle pellicole che giustifica quello che abbiamo sempre desiderato ovvero che, in un modo o nell'altro, la nostra serie TV possa prendere vita e diventare realtà intorno a noi trasformando i fan, gli appassionati, i Nerd in veri eroi. Insomma il "momento di riscatto" che tutti sentiamo di poter prendere al volo diventato pellicola. Galaxy Quest gioca con il fandom di Star Trek e lo fa ad alto livello, non si tratta di una parodia ma la vera e propria trasposizione di quello che abbiamo in testa. Cast stellare e effetti speciali (in particolare il trucco) unici e una sceneggiatura ricolma di finezze. Perché è sottovalutato? Il grande pubblico lo ha etichettato troppo facilmente come "Star Trek movie".

{Mission to Mars - 2000} Bonus: stroncato da critica e pubblico, perché? Mission To Mars è troppo all'avanguardia per il grande pubblico, e non ci riferiamo a tecniche di realizzazione ma al vero e proprio messaggio che manda. La nascita della vita sulla terra per mano degli alieni, l'amore oltre i piani di esistenza, le applicazioni della scienza quantistica alla realtà e altri concetti troppo aldilà per lo spettatore medio. Una pellicola ad alto budget che mette in dubbio la creazione religiosa? Per piacere! Noi consideriamo Mission To Mars un film rivoluzionario e poetico.

Ti potrebbero interessare anche:

Commenti

  1. io e il mio papuzzo guardiamo il tredicesimo guerriero ogni singola volta che passa in tv. insieme a the core, ovviamente. invece dragonheart ha diviso il mio cuore puerile a metà (haha battutina), ed è scesa anche qualche lacrimuccia, ma non lo trovo più in tv

  2. Mission to mars è molto meno peggio di quanto si creda… ma Galaxy quest è un capolavoro assoluto ! Ok, sono un trekker e queste amabili prese in giro (in effetti non è una presa in giro, è un ‘tributo’ colossale !) le adoro… ma a parte questo c’é tutto nel film: effetti speciali ancor oggi validissimi, attori in gran forma e… una storia tutt’altro che stupida. Grandissimo film !!!

  3. Mission to Mars pagò a caro prezzo la guerra contro il suo gemello rivale Red Planet, più action e meno autoriale del film di De Palma. A me piace di più il secondo

  4. Mission to Mars (che ho rivisto ieri sera tra l’altro) merita la pessima fama che ha.
    Certo, il finale è avveneristico e alternativo per uno space blockbuster, ma il resto del film è una cozzaglia di luoghi comuni, eroismi inspiegabili e stereotipi americani.
    E’ un buon “space hero” per tutta la famiglia, ma un qualunque nerd un minimo appassionato di fantascienza si trova giustamente indignato di fronte alle spiegazioni assurde e ai comportamenti totalmente illogici da fare accapponare la pelle.

  5. Mission to Mars è uno dei miei film preferiti insieme a Galaxy quest e al 13°guerriero! Non mi ha mai ispirato troppo Dragonheart..proverò a rivederlo..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button