Intrattenimento

Guida Galattica per Autostoppisti, in arrivo una nuova serie

Don’t Panic, ci pensano Hulu e ABC

Deadline ha appena pubblicato la notizia che Hulu ha messo in lavorazione una serie tv ispirata a Guida Galattica per Autostoppisti, saga di romanzi scritta da Douglas Adams.

Guida Galattica per Autostoppisti, Prendete l’asciugamano, si riparte con l’avventura

Guida Galattica per Autostoppisti

Guida Galattica per Autostoppisti in realtà nasce come programma radiofonico trasmesso dalla BBC nel 1978, solo successivamente viene riadattato sottoforma di romanzi che lo stesso Adams definirà ‘una trilogia in cinque libri’ (Guida Galattica per Autostoppisti; Ristorante al termine dell’Universo; La vita, l’universo e tutto quanto; Addio, e grazie per il pesce; Praticamente innocuo).

Scritto in chiave comico-satirica, la storia di Guida Galattica per Autostoppisti narra le folli avventure di Arthur Dent, e già dall’incipit del romanzo capiamo subito l’assurda piega che prenderà la storia: Stanno per demolire la casa di Arthur Dent per costruire una superstrada. Mentre lui sta cercando di opporsi alla cosa, un suo amico, dopo avergli ammesso di essere un alieno, lo salva da un imminente catastrofe: dallo spazio stanno per demolire il pianeta Terra per costruire una superstrada intergalattica.

Un successo mondiale che oltre al programma radiofonico e ai romanzi, ha dato i natali ad una miniserie televisiva per la BBC nel 1981, ad un videogioco nel 1984, al noto film del 2005, e alla ormai celebrazione annuale del Towel Day.

Secondo Deadline, lo sviluppo dell’imminente serie televisiva è stato affidato a Carlton Cuse, sceneggiatore che ha dato il suo contributo a produzioni come Indiana Jones e l’ultima crociata, Lost e Bates Motel. Ad accompagnare Cuse in questa impresa sarà lo sceneggiatore Jason Fuchs, noto per le sue collaborazioni in L’era Glaciale 4 – Continenti alla deriva e Wonder Woman.

I due Sceneggiatori scriveranno e produrranno la nuova serie sviluppata da Hulu in collaborazione con ABC.

Siamo in attesa dunque di una serie che renderà sicuramente giustizia ad una saga tanto assurda quanto geniale, e tutto quello che possiamo dire a riguardo è 42.

Enrico Natalini

il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button