Cinema e Serie TVFeatured

Golden Globes 2020, l’elenco completo dei vincitori!

Finalmente ci siamo! È giunta la notte in cui saranno consegnati alcuni dei più importanti premi del mondo cinematografico e televisivo. Stiamo parlando dei Golden Globes 2020, i cui vincitori rappresentano il meglio delle serie TV e film dell’anno. Questo almeno secondo la Hollywood Foreign Press Association, l’associazione della stampa estera hollywoodiana, che sceglie tramite una votazione come assegnarli.

Golden Globes 2020, tutti i vincitori!

Il compito di condurre la serata quest’anno è andato al comico inglese Ricky Gervais, che già in passato aveva avuto questo onore. L’attore ha infatti già guidato la cerimonia dei Golden Globes in altre quattro occasioni, nel 2010, nel 2011, nel 2012 e nel 2016. Lo stile acido e duro del comico ha causato qualche controversia in passato e in molti hanno ipotizzato che potesse accadere la stessa cosa anche in questa edizione.

Al di là di questo comunque, al centro della serata ci sono stati i film e le serie TV. Tradizionalmente per questo riconoscimento, i vari prodotti sono divisi tra drammatici e comico/musicali. Ci sono quindi dieci serie TV e dieci film candidati ai riconoscimenti principali per il proprio campo e quattro di questi saranno incoronati come i migliori dell’anno. Una sfida accesissima, con titoli come The Irishman, Joker, Marriage Story, C’era una volta a… Hollywood, Jojo Rabbit e altri ancora pronti a darsi battaglia tra le pellicole, mentre per le serie ci sono titoli come The Morning Show, Killing Eve, Barry, Fleabag, La fantastica signora Maisel e oltre.

Ma basta agli indugi, abbiamo fatto sufficienti premesse. Siete pronti a scoprire quali sono i vincitori dei Golden Golbes 2020? E allora lanciatevi subito qui di seguito, dove troverete tutta la lista dei nominati con i vincitori in neretto.

Golden Globes 2020 vincitori: la lista completa

Migliore attore in una serie commedia o musicale
  • Ben Platt per The Politician
  • Paul Rudd per Living with Yourself
  • Rami Yousef per Rami
  • Bill Hader per Barry
  • Michael Douglas per Il metodo Kominsky
Migliore attore in una miniserie o film televisivo
  • Christopher Abbott per Catch-22
  • Sacha Baron Cohen per The Spy
  • Russell Crowe per The Loudest Voice – Sesso e potere
  • Jared Harris per Chernobyl
  • Sam Rockwell per Fosse/Verdon
Migliore attore non protagonista in una serie, miniserie o film televisivo
  • Alan Arkin per Il metodo Kominsky
  • Kieran Culkin per Succession
  • Andrew Scott per Fleabag
  • Stellan Skarsgård per Chernobyl
  • Henry Winkler per Barry
Miglior serie drammatica
  • Big Little Lies – Piccole grandi bugie
  • The Crown
  • Killing Eve
  • The Morning Show
  • Succession
Migliore attrice in una serie commedia o musicale
  • Christina Applegate Amiche per la morte – Dead to Me
  • Rachel Brosnahan per La fantastica signora Maisel
  • Kirsten Dunst per On Becoming a God in Central Florida
  • Natasha Lyonne per Russian Doll
  • Phoebe Waller-Bridge per Fleabag
Miglior film in lingua straniera
  • Dolor y gloria (Spagna)
  • The Farewell – Una bugia buona (Stati Uniti d’America)
  • I miserabili (Francia)
  • Parasite (Corea del Sud)
  • Ritratto della giovane in fiamme (Francia)
Migliore attore in una serie drammatica
  • Brian Cox per Succession
  • Kit Harington per Il Trono di Spade
  • Rami Malek per Mr. Robot
  • Tobias Menzies per The Crown
  • Billy Porter per Pose
Migliore sceneggiatura
  • Storia di un matrimonio
  • Parasite
  • I due papi
  • C’era una volta a… Hollywood
  • The Irishman
Miglior film d’animazione
  • Dragon Trainer – Il mondo nascosto
  • Frozen II – Il segreto di Arendelle
  • Missing Link
  • Il re leone
  • Toy Story 4
Migliore attrice non protagonista
  • Kathy Bates per Richard Jewell
  • Annette Bening per The Report
  • Laura Dern per Storia di un matrimonio
  • Jennifer Lopez per Le ragazze di Wall Street – Business Is Business
  • Margot Robbie per Bombshell
Miglior serie commedia o musicale
  • Barry
  • Fleabag
  • Il metodo Kominsky
  • La fantastica signora Maisel
  • The Politician
Migliore canzone originale
  • Beautiful Ghosts – Cats
  • (I’m Gonna) Love Me Again – Rocketman
  • Into the Unknown – Frozen II – Il segreto di Arendelle
  • Spirit – Il re leone
  • Stand Up – Harriet
Migliore attrice non protagonista in una serie, miniserie o film televisivo
  • Patricia Arquette per The Act
  • Helena Bonham Carter per The Crown
  • Toni Collette per Unbelievable
  • Meryl Streep per Big Little Lies – Piccole grandi bugie
  • Emily Watson per Chernobyl
Migliore attrice in una serie drammatica
  • Jennifer Aniston per The Morning Show
  • Jodie Comer per Killing Eve
  • Nicole Kidman per Big Little Lies – Piccole grandi bugie
  • Reese Witherspoon per The Morning Show
  • Olivia Colman per The Crown
Miglior regista
  • Bong Joon-ho per Parasite
  • Sam Mendes per 1917
  • Todd Phillips per Joker
  • Martin Scorsese per The Irishman
  • Quentin Tarantino per C’era una volta a… Hollywood
Migliore attrice in una miniserie o film televisivo
  • Michelle Williams per Fosse/Verdon
  • Helen Mirren per Caterina la Grande
  • Merritt Wever per Unbelievable
  • Kaitlyn Dever per- Unbelievable
  • Joey King per The Act
Miglior miniserie o film televisivo
  • Catch-22
  • Chernobyl
  • Fosse/Verdon
  • The Loudest Voice – Sesso e potere
  • Unbelievable
Migliore colonna sonora originale
  • Piccole Donne
  • Joker
  • Storia di un matrimonio
  • 1917
  • Motherless Brooklyn – I segreti di una città
Migliore attore non protagonista
  • Tom Hanks per Un amico straordinario
  • Anthony Hopkins per I due papi
  • Al Pacino per The Irishman
  • Joe Pesci per The Irishman
  • Brad Pitt per C’era una volta a… Hollywood
Migliore attore in un film commedia o musicale
  • Daniel Craig per Cena con delitto – Knives Out
  • Leonardo DiCaprio per C’era una volta a… Hollywood
  • Roman Griffin Davis per Jojo Rabbit
  • Taron Egerton per Rocketman
  • Eddie Murphy per Dolemite Is My Name
Migliore attrice in un film commedia o musicale
  • Awkwafina per The Farewell – Una bugia buona
  • Ana de Armas per Cena con delitto – Knives Out
  • Cate Blanchett per Che fine ha fatto Bernadette?
  • Beanie Feldstein per La rivincita delle sfigate
  • Emma Thompson per E poi c’è Katherine
Miglior film commedia o musicale
  • Cena con delitto – Knives Out
  • C’era una volta a… Hollywood
  • Dolemite Is My Name
  • Jojo Rabbit
  • Rocketman
Migliore attore in un film drammatico
  • Christian Bale per Le Mans ’66 – La grande sfida
  • Antonio Banderas per Dolor y gloria
  • Adam Driver per Storia di un matrimonio
  • Joaquin Phoenix per Joker
  • Jonathan Pryce per I due papi
Migliore attrice in un film drammatico
  • Cynthia Erivo per Harriet
  • Scarlett Johansson per Storia di un matrimonio
  • Saoirse Ronan  per Piccole donne
  • Charlize Theron per Bombshell
  • Renée Zellweger per Judy
Miglior film drammatico
  • 1917
  • I due papi
  • The Irishman
  • Joker
  • Storia di un matrimonio

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button