Cinema e Serie TVFeatured

Game of Thrones: George R.R. Martin svela la peggior scena

L'autore della popolare serie di libri, ci svela un curioso aneddoto

Ogni volta che un libro finisce per ricevere un adattamento live action, anche quando l’autore è coinvolto, ci sono inevitabilmente momenti e scene che semplicemente non funzionano nel modo in cui sono stati forse immaginati. Tra questi c’è Game of Thrones della HBO. Se George R.R. Martin, l’autore dietro la popolare serie di libri su cui è basata la serie, ha elogi per gran parte della serie, c’è una scena specifica che non è stata all’altezza della sua visione. In Fire Cannot Kill a Dragon, Martin ha detto a James Hibberd (tramite Entertainment Weekly) che la sua scena meno preferita proveniva dalla Stagione 1.  Si tratta della scena dell’escursione di caccia di re Robert Baratheon.

La scena si riferisce a Robert mentre va a caccia

Il punto in cui siamo davvero caduti in basso in termini di budget ha coinciso con la scena che più ho odiato dell’intera serie, in tutte le otto stagioni. – ha ammesso Martin – Mi riferisco alla scena in cui Re Robert va a caccia. Poteva contare a stento su quattro ragazzi che gli portano le lance”. Poi ha aggiunto: “Nei libri, Robert va a caccia, ci viene detto che è stato incornato da un cinghiale, e lo riportano indietro e lui muore. Quindi, Non ho mai fatto una [scena di caccia]. Ma sapevo come fosse una festa di caccia reale”.

George R.R. Martin continua la sua analisi sulla scena di Game of Thrones: “Ci sarebbero stati cento ragazzi. Ci sarebbero stati padiglioni, cacciatori, cani. Ci sarebbero stati le corna suonano: è così che un re va a caccia!” Per poi concludere: “Non avrebbe semplicemente camminato per i boschi con tre dei suoi amici che impugnavano lance sperando di incontrare un cinghiale. Ma a quel punto, non potevamo permetterci cavalli, cani o padiglioni”.

Offerta
Fuoco e sangue. Ediz. illustrata
  • Martin, George R. R. (Author)

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button