Cultura e SocietàIntrattenimento

Emmy Awards 2019: nell’In Memoriam la foto sbagliata di un compositore (vivo)

Un errore decisamente imbarazzante durante la serata

Uno dei momenti più emozionanti delle cerimonie di premiazione del mondo dell’intrattenimento, dagli Emmy agli Oscar, è il cosiddetto In Memoriam. Si tratta di un momento in cui i presenti ricordano tutte le personalità scomparse nell’ultimo anno, che hanno contribuito in qualche modo al settore. Durante la serata degli Emmy Awards 2019 tuttavia, c’è stato un intoppo decisamente imbarazzante per gli organizzatori. Nell’elenco è infatti comparso il volto di un personaggio che è ancora in vita.

Emmy Awards, l’errore imbarazzante nell’In Memoriam

Durante il filmato è passato anche il nome di André Previn. Il compositore di origini tedesche è infatti scomparso lo scorso febbraio all’età di 90 anni. Nella sua carriera ha ottenuto ben dieci Nomination agli Academy Awards per le sue colonne sonore, portando a casa quattro statuette, con pellicole come Gigi, My Fair Lady e Irma la dolce. Tuttavia, quando è stato il suo momento all’In Memoriam c’è stato un errore di disattenzione.

La foto che accompagnava il suo ricordo infatti non era di André Previn, bensì del suo collega Leonard Slatkin, ancora vivo e vegeto. Un errore che deve aver causato un certo disagio tra gli organizzatori.

A commentare l’evento è stato lo stesso Slatkin sul suo profilo Twitter con il post che trovate qui sotto.

Ho visto che gli Emmy hanno pubblicato una mia foto ‘In Memoriam’ invece che quella di André Previn che era prevista. André meritava di meglio. Ho avuto l’opportunità di fare la sua introduzione quando ha ricevuto i Kennedy Center Honors. Forse stava vendicandosi per un paio di storielle che ho raccontato di lui. André, R.I.P.“.

Via
Variety

redazioneon

La Redazione di Orgoglio Nerd, sempre pronta a raccontarvi le ultime novità dal mondo della cultura Nerd, tra cinema, fumetti, serie TV, attualità e molto altro ancora!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button