Cinema e Serie TVNewsSerie TV

Tutti gli easter egg dell’episodio 3 di Hawkeye

Una puntata ricchissima di azione ma con qualche easter egg davvero interessante

Una terza puntata carica di azione quella arrivata su Disney+. Ma Hawkeye non ha fatto mancare anche tanti easter egg interessanti in questo episodio 3. Con alcuni misteri che stanno già scatenando la fantasia dei fan Marvel di tutto il mondo. Quindi non perdiamo tempo e andiamo ad analizzare gli easter egg più interessanti che hanno fatto da sfondo alle avventure di Clint e Kate.

SPOILER ALERT: Non proseguite senza aver visto la terza puntata su Disney+

Gli easter egg dell’episodio 3 di Hawkeye

Hawkeye ha promesso di essere una serie d’azione ambientata a Natale e questa puntata non ha deluso. Fra inseguimenti in mezzo agli abeti, frecce esplosive e combattimenti spettacolari, il team di stunt-man e specialisti di effetti speciali di Marvel ha meritato un applauso. Ma anche chi ha curato la sceneggiatura e i set si merita qualche complimento, visti gli easter egg che hanno inserito in questo episodio.

Il passato di Maya Lopez

La nuova puntata di Hawkeye inizia senza Clint e senza Kate Bishop. Infatti torniamo nel 2007 e ci caliamo nei panni di una bambina affetta da sordità, seduta in classe. Maya Lopez (che diventerà Echo) dimostra da subito la propria intelligenza, compilando senza errori l’intero esercizio seppur non riesce a sentire la maestra.

Poi conosciamo anche suo padre, Willie “Cavallo Pazzo” Lincoln (Zahn Tokiya-ku McClarnon), conosciuto anche nei fumetti. Siamo nella cameretta della giovane Maya, in cui vediamo alcuni disegni fatti con le impronte delle mani. Nei fumetti, Maya Lopez diventa un’eroina/villain che ha sempre l’impronta bianca di una mano sul viso.

Chi è lo zio di Maya?

Mentre vediamo che, nonostante la protesi al posto di una gamba, Maya è abilissima nel karate, intravediamo un altro personaggio. Il padre di Maya dice solo che è “lo zio che passerà a prenderti“. Ma intravediamo che ha un vestito bianco quando le appoggia una mano sul volto. Visto il passato di Echo nei fumetti e il colore del vestito, impossibile non trovare un collegamento con Kingpin, lo storico cattivo Marvel. Che ha debuttato nelle serie Marvel su Netflix (interpretato magistralmente da Vincent D’Onofrio).

Hawkeye-Episode-3-easter-egg-kingpin

La scena successiva vede Maya cresciuta e ora interpretata da Alaqua Cox, che continua a essere abilissima nel combattimento corpo a corpo. Anche in questo caso si vede la sua protesi al posto della gamba. Nei fumetti, Maya non ha nessuna protesi: è l’attrice Alaqua Cox che ha subito un’amputazione e ha aggiunto questa caratteristiche al personaggio.

Una sera, tornando al Fat Man Auto Repair (un omaggio al soprannome di Kevin Smith, che ha scritto una serie per Marvel? O forse un richiamo a Kingpin?) da dove suo padre gestisce un’attività criminale. Vede Ronin che elimina tutti i suoi compagni. Arrivando a sorreggere suo padre, morente, lui le appoggia una mano sul volto, lasciando un’impronta insanguinata. Nei fumetti, succede lo stesso, sebbene Maya fosse solo una bambina. E sebbene in quel caso l’assassino fosse mandato dallo stesso Kingpin.

Hawkeye-Episode-3-Easter-egg impronta-min

Easter egg episodio 3 di Hawkeye: la fuga di Clint e Kate

Tornando nel presente, Clint si lamenta con Kate per averlo interrotto mentre stava cercando di depistare la TrackSuit Mafia. Ma per lo meno lei può chiacchierare con i ‘Bro‘, uno dei quali a quanto pare è fan degli Imagine Dragons.

Poi arriva Maya insieme a Kazi il Clown (Fra Fee), che nei fumetti è il killer assunto dai mafiosi per uccidere Hawkeye. Liberano le mani a Clint per parlare con il linguaggio dei segni, ma lui dice di non conoscerlo benissimo: ci sente poco ma non è sordo. Durante l’interrogatorio, Clint dice che Ronin era Black Widow, che ora è morta e non può più essere oggetto di vendetta. Clint però approfitta della distrazione dei mafiosi per recuperare arco e frecce e scappare, ma Maya rompe il suo apparecchio acustico con un calcio.

Nello scappare, Kate vorrebbe prendere una Dodge Challenger. Ma Clint dice che non ha intenzione di rompere il vetro di una Challenger. Nei fumetti, Clint Barton acquista una Challenger del 1970, che rompe spessissimo ma continua a riparare. Inoltre, Jeremy Renner è del 1971, se vogliamo parlare di auto d’epoca.

Hawkeye

Inseguimento pieno di adrenalina (e frecce speciali)

L’inseguimento in auto che segue a tratti sembra tratto dalla serie di fumetti di Fraction, che già nei primi due episodi abbiamo visto essere una grande risorsa per questa serie. Ma il fatto che sia girata come un piano sequenza (senza tagli visibili) è una magia tutta da streaming.

Durante l’inseguimento, Kate lancia diverse frecce. Quella che crea una nuvola di schiuma viola, quella esplosiva, quella con l’acido, quella con il fumogeno, quella adesiva, quella da “polpo” (che attira tutti gli alberi contro l’auto degli inseguitori). Quella con la tecnologia Pym per ingigantisce un’altra freccia è un colpo davvero da maestro. Ma abbiamo anche apprezzato il bluff di Kate con la freccia USB, che abbiamo visto usare anche in una puntata di What If…?

Hawkeye-Episode-3-easter-egg

Clint e Kate riescono a scappare, lanciando una freccia mentre cadono all’indietro (come nel gesto di Avengers del 2012 richiamato nella prima puntata). E Kazi fa notare a Maya che lo “zio” non sarà contento. Segnale che forse potremo davvero vedere Kingpin nella serie (oppure che Marvel ci ha depistato alla grande).

Easter egg di Hawkeye episodio 3: il vestito originale di Clint

I due Occhi di Falco vanno quindi a Chinatown per far riparare l’apparecchio acustico di Clint, dopo essere passati a prendere il cane. Mentre aspettano in un diner, Kate suggerisce a Clint un costume con ali di falco e un H sulla fronte. Un richiamo chiaro al costume originare di Hawkeye nei fumetti, con accenti viola (anche se possiamo anche farlo in nero).

Hawkeye-Episode-3-

Inoltre, Kate chiama ufficialmente il cane Pizza Dog: sembra sia il nome che gli piace di più.

Una spada nel buio

Recuperato l’apparecchio di Clint, i due arcieri entrano nell’attico della madre di Kate per ricercare informazioni sulla Tracksuit Mafia e su Jack Duquesne. Scopriamo dal computer di Eleanor che Kazi lavora per la Sloan Ltd (non abbiamo trovato alcun riferimento ma sembra di certo una copertura).

Hawkeye-Episode-3-spadaccino

Ma prima di scoprire informazioni su Jack, dal buio lui punta una spada alla gola di Clint. Già nelle prime due puntate avevamo spiegato che il nome di Jack richiama quello dello Spadaccino. Che nei fumetti oscilla fra l’essere eroe e l’essere cattivo, tanto che a un certo punto prova persino a diventare un Vendicatore. Ci aspettiamo una rivelazione importante nella prossima puntata.

Fra riferimenti ai fumetti e personaggi segreti, questo episodio 3 di Hawkeye ha avuto una buona dose di easter egg. Anche se non paragonabili alla quantità di ottima azione vista su Disney+. Voi avete notato qualcosa che ci è sfuggito? Fatecelo sapere nei commenti. E poi diteci: vi sta piacendo Hawkeye?

Bestseller No. 1
Funko POP & Buddy: Hawkeye – Kate Bishop w/Dog
  • POP! vinile da Funko
  • La figura è alta 9 cm e viene fornita in una scatola da esposizione
  • Guarda le altre figure Funko dedicate a questa collezione
  • Collezionali tutti!
  • Funko POP! è il giocattolo dell'anno 2018 People's Choice

Autore

  • Stefano Regazzi

    Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, Nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button