FeaturedLetteratura e fumetti

Dieci destinazioni per un viaggio a fumetti

Una selezione di storie per scoprire il mondo e viaggiare con la nona arte

Il viaggio viene spesso descritto come panacea a molti mali della vita: la ricerca di se, la scoperta di nuove culture e popolazioni, la voglia di emozionarsi davanti ad un panorama unico e totalizzante. Sono molti i significati che un viaggio può assumere, esperienze che possiamo vivere anche durante la complicata situazione che il mondo sta passando. Nella letteratura sono infatti moltissimi i racconti di viaggio, e i fumetti non fanno eccezione.

Il mondo della nona arte ha più volte utilizzato questo elemento per raccontare storie di crescita, avventura o amore. Racconti che parlano di percorsi vissuti direttamente dai propri autori o di grandi avventure di fantasia. Comodamente seduti sul divano di casa potremo partire per destinazioni reali ed altre immaginarie. Visitare città ed interi paesi grazie a diari e carnet di viaggio o seguire le vicende dei diversi protagonisti in storie dove l’ambientazione assumerà un ruolo preponderante.

Terre lontane e impossibili da raggiungere contrastano con le meraviglie che ci attendono appena fuori la porta di casa. Fumetti che aprono finestre sul mondo esterno mentre, per proteggere noi stessi ed il pianeta, non possiamo far altro che rimanere nelle nostre abitazioni. Uno sforzo collettivo che non può però impedire un viaggio immaginario, fatto di nuvole parlanti, che potrebbe generare il progetto di un viaggio reale non appena questo sarà possibile.

Abbiamo quindi scelto per voi una selezione di alcuni viaggi a fumetti per poter scoprire il mondo che ci circonda: dalle città alle terre inesplorate. Esperienze che speriamo possano farvi mettere in moto gli ingranaggi della pianificazione. Oggi sono viaggi a fumetti, presto diverranno realtà.

 

Il suono del mondo a memoria

Il primo lavoro interamente a colori realizzato da Giacomo Bevilacqua vede grande protagonista New York. Insieme a Sam, personaggio principale del racconto, esploreremo le strade della Grande Mela in un viaggio decisamente particolare.

Passeggeremo per i viali di Manhattan visitando musei, parchi e locali di una città vivace, piena di vita e ricolma di colore. Colori che ricopriranno un ruolo fondamentale ai fini della trama ideata da Bevilacqua, che per la realizzazione del volume passò diversi mesi a New York.

Un racconto che vi farà fremere dalla voglia di partire verso la metropoli americana, centro nevralgico del mondo che si mostrerà caotica e frenetica, ma al contempo capace di farvi sentire a casa anche in terra straniera. Un percorso alla ricerca di se stessi che vede nel viaggio il suo perfetto mezzo terapeutico.

Fumettisti a zonzo

Quando parliamo di carnet di viaggio, o carnet de voyage, ci riferiamo ad un diario di viaggio in cui un autore inserisce le proprie emozioni. Ciò che vede, quello che prova, i sentimenti che terre vicine e lontane sono in grado di far scaturire in noi stessi. Con Fumettisti a zonzo Teresa Radice e Stefano Turconi ci accompagnano in giro per il mondo alla scoperta delle sue meraviglie, di volti e culture.

Caratteristica peculiare dei fumetti della coppia di autori, il volume raccoglie una selezione di frammenti dei viaggi fatti in giro per il mondo. Acquerelli delle visite in Inghilterra o in Grecia, Thailandia, Canada o il deserto del Sahara.

Il viaggio come mezzo di crescita personale ed emotiva. Mete che hanno influenzato il lavoro degli autori, divenuti set dei loro racconti o ispirazioni per i personaggi. Un modo per vedere il mondo attraverso gli occhi di un fumettista.

Luna 2069

Dopo la storica impresa della missione Apollo 11, Leo Orotalni e Rat-Man sono pronti a portarci nuovamente sulla Luna. Ma non saranno soli in questa nuova avventura, ad accompagnarli troveremo infatti l’astronauta italiano Luca Parmitano. Dopo C’è spazio per tutti, Leo Ortolani torna a raccontare l’esplorazione spaziale in un volume incentrato sul passato, presente e futuro del nostro satellite.

Luna 2069 è stato realizzato in occasione dei 50 anni dal primo sbarco sulla Luna in collaborazione con Agenzia Spaziale Italiana e Agenzia Spaziale Europea. La comicità di Rat-Man si mette nuovamente a disposizione della divulgazione scientifica in un volume che ci porterà a scoprire la prima base lunare realizzata dall’uomo.

Un racconto per apprezzare gli sforzi di chi, tutti i giorni, si adopera per svelare i misteri dello spazio e del satellite che quotidianamente illumina le nostre nottate.

La saga di Grimr

Jérémie Moreau realizza un poema cavalleresco atipico, interamente ambientato in Islanda. La saga di Grimr ci porterà a conoscere l’omonimo protagonista, un ragazzo contraddistinto dal forte desiderio di lasciare il proprio segno nella storia.

Resteremo incantati dai paesaggi islandesi e dalla forza con cui il giovane seguirà il percorso da lui desiderato. Un racconto forte e rude come la terra in cui è ambientato, una storia dai tratti poetici che dovrà fare i conti con la cruda realtà della vita.

Grande appagamento arriverà infine dai paesaggi islandesi, contraddistinti da immense distese pianeggianti ed ampie vallate. Paesaggi in cui immergerci grazie a scogliere a picco sul mare o le inospitali montagne, lasciandoci al contempo cullare dal suono del vento e dai caldi colori che caratterizzano l’isola.

Reportage di viaggio a fumetti

Agili diari di viaggi in giro per il mondo, questo lo spirito che unisce i reportage realizzati da Gud. L’autore romano ci porta ad esplorare terre lontane e luoghi del nostro territorio. Durante i suoi viaggi Gud dedica un’ora delle proprie giornate a disegnare ciò che vede, ciò che sente, quello che vive sulla sua pelle.

Dal Vietnam alla Bretagna, passando per Treviso, Dublino o Torino. Tanti piccoli tasselli di viaggio utili per vivere le atmosfere di luoghi lontani e vicini. Storie che l’autore utilizza per raccontare le proprie scoperte dei vari luoghi che visita, con la famiglia o con colleghi fumettisti, trasmettendo il piacere dell’incontro tra culture differenti.

Tutti i Reportage di viaggio sono disponibili gratuitamente sul sito ufficiale di Gud. Siete pronti a partire?

Quaderni Giapponesi

Due volumi che compongono un grande diario legato alle esperienze di Igort in Giappone. Molto più di semplici diari di viaggio, i Quaderni Giapponesi rappresentano un percorso fatto di scoperta e approfondimenti. Le storie saranno inoltre impreziosite dalla presenza di alcuni fra i più famosi e influenti artisti dell’arte giapponese, come Hayao Miyazaki, Takeshi Kitano o Ryuichi Sakamoto.

Un racconto autobiografico che partendo dalla passione verso il disegno si concentrerà anche sull’intera società nipponica: contraddizioni e peculiarità di una nazione che per molti è sinonimo di sogni e desideri. Durante gli anni ‘90 Igort è stato infatti il primo disegnatore italiano a lavorare per una rivista giapponese, mostrandoci la propria visione di quello che, all’epoca come ancora oggi, è considerato il paradiso dei disegnatori. Un percorso che recentemente l’autore ha voluto nuovamente impreziosire pubblicando Kokoro – Il suono nascosto delle cose.

Due volumi, indipendenti tra loro, che vi porteranno a passeggiare per le strade giapponesi.

Venezia

Se Quaderni Giapponesi è la visione del Giappone da parte di un occidentale, Venezia è l’esatto opposto. Amante dell’Europa e della sua cultura, Jiro Taniguchi è stato più volte chiamato il più occidentale tra i mangaka. Dopo la pubblicazione di alcuni fumetti pensati per il mercato francese, il compianto mangaka ha realizzato un volume per la collana Travel Book di Luis Vuitton.

Un viaggio alla scoperta delle origini di un silenzioso protagonista che ci porterà a passeggiare tra le calli veneziane. Un personaggio che ben presto lascerà spazio alle meraviglie della Serenissima: dai monumenti più noti alle strette vie che serpeggiano lungo costeggiate dalla laguna. L’ennesima riprova della maestria di Taniguchi nel mostrare la bellezza del quotidiano, l’effimero splendore di una città da preservare.

Un volume per meravigliarsi, ancora una volta, dei capolavori di cui è composto il nostro paese.

Carnet di viaggio

Durante la primavera del 2004 il fumettista americano Craig Thompson si trovava in Europa per un tour di presentazione del suo grande successo, Blankets. Un’esperienza che successivamente lo stesso autore decise di raccogliere in un diario di viaggio, un modo per riconnettersi con persone ed emozioni incontrate in mesi lontano da casa.

Il lavoro di Thompson, sentito e viscerale, mette a nudo l’autore che attraverso di esso ci mostra la propria visione del mondo. Un viaggio di cui è assoluto protagonista e grazie al quale possiamo non solo vedere i luoghi toccati dal tour, ma anche entrare in contatto con l’autore attraverso la messa in scena delle proprie emozioni.

Una finestra sul mondo di Craig Thompson, alla continua ricerca della prossima meta, che ci porterà ad ammirare luoghi, volti, culture e tradizioni tra Europa e Marocco.

Portugal

Come intuibile dal titolo, una delle più conosciute ed apprezzate opere di Cyril Pedrosa ci porta in Portogallo. Un viaggio, quasi autobiografico, alla scoperta delle proprie origini e dei propri sentimenti. Un percorso di crescita e introspezione, che fa del tratto e dei colori di Pedrosa il suo marchio distintivo.

Seguiremo Simon in un viaggio dal gusto ordinario, e proprio per questo universale, in cui ogni lettore potrà trovare una parte della sua storia. Un racconto fatto di luoghi e di persone, tra Francia e Portogallo, un approfondimento del proprio io e dei legami famigliari. A tratti malinconico, Portugal ci porterà tra passato e presente, innescando in noi il desiderio di partire.

Un libro in cui la musica ricopre un ruolo fondamentale, come in ogni viaggio on the road che si rispetti.

Qui

Concludiamo il nostro viaggio a fumetti con un racconto che parla di un luogo e del suo tempo, Qui di Richard McGuire. Era il 1989 quando l’autore statunitense presentò un lavoro destinato a rimanere nella storia del fumetto. 36 vignette attraverso le quali McGuire ridefinisce lo scorrere del tempo nei fumetti attraverso l’utilizzo di un solo luogo, una stanza, collocandola sequenzialmente in diversi attimi nel tempo, anche sovrapposte tra loro.

Nel 2014 McGuire rimise mano al proprio lavoro, trasformandolo da sequenza di strisce a volume a fumetti, interamente a colori, ampliando di fatto le potenzialità della propria idea. Viaggiare nel tempo rimanendo costantemente fermi. Una realtà possibile solamente grazie al fumetto, medium di cui McGuire sovverte le sue stesse fondamenta. Seguite questo link per capire meglio di cosa stiamo parlando.

Con Qui, Richard McGuire eleva il fumetto a nuove vette, ripensa allo scorrere del tempo e alle sue implicazioni. Un racconto fisso ma in continuo mutamento, proprio come la situazione in cui milioni di persone si stanno trovando ora in tutto il mondo.

Offerta
Il suono del mondo a memoria
  • Bevilacqua, Giacomo Keison (Author)
Offerta
Carnet di viaggio
  • Thompson, Craig (Author)
Qui
  • McGuire, Richard (Author)

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button