News

Darkenblot: a macchia d’olio

L'olio, quello d'automobile, quello usato nell'industria, quello che fa muovere gli ingranaggi delle macchine più pesanti, quell'olio è nero.
Quel nero nero, quello senza nemmeno un po' di vita dentro, il nero della notte. Gocciola, stride e scivola a terra trasformandosi in una larga macchia, una macchia nera, con la mente colma degli stessi ingranaggi dai quali è stata spremuta fuori.
E' il malvagio, ma che malvagio, il Villain, è la nemesi. Dimentichiamoci di Gamba di Legno o Plottigatt, quelli sono gatti. Il gatto che rincorre il topo va bene, ma sappiamo già come andrà a finire. Abbiamo bisogno di più, la macchia nera può espandersi, annettere caratteristiche di Victor Von Doom, del Dottor Octopus, Goblin, ingrandirsi. Macchia è affamato, intelligente, elegante. Ha il carisma e la stoffa, non è un ladro di banche, è un tiranno, vuole dominare il mondo, conquistarlo.

Spostiamolo da Topolinia, ha bisogno di un cielo nel quale volare. Allora ecco Avangard City, i suoi robot, meglio della zona hightech di Paperopoli, oltre la Ducklair Tower. Nel nostro nuovo mondo nel quale “uomini” e mecha coesistono. Asimov ne sarebbe fiero, seguono le sue leggi.
Topolino è l'eroe, ma non quello classico, dobbiamo farlo evolvere. Topolino Steampunk, in Jet Pack e “Googles”,  più mordace e silenzioso, serio e distaccato. Sta indagando.
Ecco, Darkenblot è qui.
Darkenblot è la nuova miniserie nata da un'idea di Lorenzo Pastrovicchio e la potete trovare nei “Topi” numero 2940, 2941 e 2942.
Tre numeri per narrare una storia sviluppata in otto anni e che, finalmente, ha visto la luce. L'opera conclusiva è stata portata a compimento in collaborazione con Casty (al secolo Andrea Castellan) e dallo stesso Pastrovicchio e, a dirla tutta, ci hanno lasciato senza parole.
Darkenblot ti afferra per il bavero sbatacchiandoti a destra e a sinistra, ti colpisce e ti trascina ma soprattutto non ti molla.

Darkenblot è una saga supereroistica: è Pk, è Batman, Rocketeer, Darkenblot è unico. Una volta conclusa la lettura abbiamo sentito il bisogno di aspettare in edicola un altro numero, come se si trattasse del lancio di una testata.
Un nuovo formato, fuori dal “Topo”, un nuovo comics italiano. “Pastro” e “Casty” stanno già lavorando al seguito e noi non vediamo l'ora di rivedere Macchia e Topolino combattere fra i grattacieli di Avangard City come Iron Man e gli Skrull, come Thor e Loki. Come un supereroe e un Villain.
La passione, l'impegno trasuda da ogni vignetta, questo non è un progetto come gli altri è qualcosa di più secondo noi. E' un'opportunità da cogliere e forse un punto d'inizio.
Il nostro consiglio è quello di procurarvi Darkenblot e divorarlo, sentire come noi abbiamo sentito il potenziale dell'opera e di guardare oltre la macchia nera, immaginarlo tra i comics a fianco dei Fantastici Quattro e dell'ultimo numero di Spiderman.

Vi lasciamo alle parole dell'autore, Lorenzo Pastrovicchio. Siete pronti?

"Un po’ di anni fa ho cominciato a pensare ad un restyling di Macchianera. Lo vedevo come un personaggio dal grandissimo potenziale inespresso, lasciato lì ai soliti “clichè” del cattivone antagonista di Topolino, come Gambadilegno ma nulla più.
Se però si vanno a rivedere le sue origini (non recenti sicuramente, anni 40 o giù di lì), si potrà notare un personaggio molto raffinato, intellettualmente superiore alla media, amante della tecnologia e capace di architettare piani “macChiavellici”! (…)

La quadratura del cerchio è arrivata quando ho incontrato Casty (Andrea Castellan) mio collega fumettaro e grande autore Disney. Da amante del Disney classico come Scarpa e Gottfredson, per lui si proponeva una nuova sfida, quella di buttarsi in un lavoro quasi alla PK. (…)

Abbiamo lavorato assieme su tutti i personaggi principali per ottenere il massimo risultato in termini di recitazione e di spessore psicologico. Stessa cosa per tutto il resto, c’è stato sempre un gran confronto fino alla fine. Vi posso assicurare che non capita spesso di lavorare in questo modo… "

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button