Cinema e Serie TVFilmNews

Per Daniel Craig James Bond deve essere un uomo

Secondo l'attore dovrebbero però esserci "parti migliori per le donne"

A pochi giorni dal lancio di No Time To Die, l’ultimo film di James Bond con Daniel Craig nei panni della spia, l’attore britannico dice la sua sul futuro del personaggio: non dovrebbe essere una donna. Per Craig 007 deve essere uomo. Piuttosto, dovrebbero esserci parti “buone quanto Bond” per le attrici.

Daniel Craig: James Bond non dovrebbe essere una donna

Nell’ultimo periodo le speculazioni sul prossimo Bond, argomento di conversazione per gli appassionati dai tempi di Connery, sono tornate al centro della conversazione. Daniel Craig ha già da tempo comunicato che No Time To Die sarà il suo ultimo film. E se non pretende potere decisionale su chi lo sostituirà, dopo quindici anni nei panni di 007 ha le idee chiare sul futuro del franchise.

In un’intervista con Radio Times, Craig si è schierato accanto alla produttrice del franchise Barbara Broccoli. Bond dovrebbe essere un uomo ma al tempo stesso bisognerebbe lavorare perché ci siano parti altrettanto importanti per una donna. Craig ha commentato: “La risposta è molto semplice. Dovrebbero semplicemente esserci parti migliori per donne e attori di colore. Perché una donna dovrebbe interpretare James Bond quando dovrebbero esserci parti altrettanto buone per le donne?”

James Bond No Time To Die

Broccoli in passato aveva spiegato che dovrebbero esserci più storie fatte su misura per personaggi femminili, invece che inserire donne in ruoli maschili. E il botteghino sembra darle ragione. Charlize Theron ha avuto successo con Atomic Blonde, e lo stesso si può dire (con alti e bassi) per tanti altri titoli, come The Protégé con Maggie Q e per Melissa McCarthy in Spy. Varianti al femminile di Bond: con esplosioni, combattimenti e tensione. Anche se di solito non hanno l’equivalente delle “Bond girls”, un cliché che ha fatto molto discutere negli ultimi anni.

Ma non tutti sono d’accordo sull’impossibilità di vedere Bond al femminile. Lashana Lynch, che interpreta una spia chiamata Nomi in No Time To Die, pensa che Bond potrebbe essere tanto un uomo quanto una donna. “Alla fine, anche se un bambino di due anni interpretasse Bond, tutti correrebbero al cinema per vedere cosa farà questo bambino, no?”. Dopo tanti cambi di attore e sempre un grande successo, bisogna riconoscere che bastano tre cifre per portare in sala i fan del franchise: 007.

Per il futuro del franchise dovremo attendere. Ma per No Time To Die manca poco: il film uscirà il 30 settembre in Italia.

Bestseller No. 1
The Rhythm Section
  • Amazon Prime Video (Video on Demand)
  • Blake Lively, Jude Law, Sterling K. Brown (Actors)
  • Reed Morano (Director) - Mark Burnell (Writer) - Michael G. Wilson (Producer)
Source
Collider

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button