Cinema e Serie TVFeatured

Cosa sono i Segni di The Witcher? Don’t Panic!

La serie Netflix dedicata a The Witcher continua ad ottenere una enorme successo di pubblico, diventando una delle più viste durante le festività natalizie.
Uno show, quello con Henry Cavill nei panni di Geralt di Rivia, che ha suscitato altrettante critiche e perplessità dovute principalmente a vari scivoloni tecnici che speriamo possano essere corretti nelle prossime stagioni. Fra questi elementi, uno dei più discussi e controversi è quello che riguarda l’uso dei Segni da parte del Witcher.

Chi ha letto i libri di Andrzej Sapkowski, o giocato la trilogia di CD Project RED, avrà piena conoscenza dei Segni, abilità speciali usate da Geralt per eliminare mostri e manigoldi. Molto simili a magie, i Segni sono una delle caratteristiche principali dei Witcher, capacità uniche nel loro genere e indubbiamente adatte allo svolgimento del proprio compito.

I Segni vengono utilizzati anche durante lo show Netflix, sebbene non vi sia mai una chiara spiegazione del loro funzionamento. Scopriamo quindi insieme cosa sono i Segni dei Witcher e come queste capacità rendano Geralt di Rivia un perfetto cacciatore di mostri.

Cosa sono i Segni dei Witcher?

I Segni sono solo una delle tante abilità dei Witcher. I professionisti della caccia ai mostri, dopo un lungo addestramento nella fortezza di Kaer Morhen, ottengono forza e resistenza fuori dalla norma. Riflessi fulminei, sterili e dotati di una vita molto più lunga della media, i Witcher possono lanciare semplici magie di combattimento conosciute come Segni.

Durante le loro avventure i Witcher viaggiano armati di due spade, una d’argento per eliminare i mostri e una d’acciaio per umani e altre razze, armi che da sole non sarebbero però sufficienti per prevalere nei duri scontri che li attendono. Consapevoli di questo gli strighi svilupparono un numero di magie rudimentali funzionali al combattimento. Niente di simile a quanto visto fare dalle maghe dell’accademia di Aretuza, ma semplici incantesimi utili a supportare i Witcher durante le loro missioni.

Con queste parole lo scrittore Andrzej Sapkowski spiega nascita e funzione dei Segni:

“Gli strighi adattarono gli incantesimi, basandosi sul fatto che non necessitano di alcuna formula magica. Bastano la concentrazione e semplici gesti con le dita. E’ per questo che li chiamano Segni”.

I Segni a disposizione di Geralt

Guardando lo show di Netflix vi sarà capitato vedere Geralt intento nel posizionare le mani e successivamente generare un’azione del tutto imprevista. In quei momenti il Witcher stava utilizzando un Segno, uno dei tanti a sua disposizione. Sebbene nei racconti originali di Andrzej Sapkowski queste abilità siano utilizzate ma poco approfondite, la stessa cosa non si può dire della controparte videoludica.

La versione di CD Project RED fa ampio uso di questa abilità, rendendola di fatto comune per tutti i giocatori di The Witcher. Segni di attacco o di difesa, imprescindibili per districarsi da ogni situazione sia in battaglia che nella frenetica quotidianità di un cacciatore di mostri. Analizziamo insieme quali sono i Segni a disposizione di Geralt e le loro caratteristiche.

Aard

Un’onda telecinetica capace di sbalzare lontano i propri avversari. Grazie ad essa Geralt può facilmente liberarsi di un gruppo di nemici come visto nel primo episodio della serie, quando lo strigo assumerà l’appellativo di Carnefice di Blaviken. Un’abilità che sarà mostrata anche durante il sesto episodio, dando l’impressione di venire potenziata dall’intervento di Yennefer.

Axii

Un Segno di fondamentale importanza per i Witcher. Grazie ad esso Geralt può ammaliare un avversario, sia in combattimento che durante una semplice conversazione. Durante lo show Netflix vediamo lo strigo utilizzando contro Renfri nel tentativo di convincerla ad abbandonare Blaviken. Geralt userà sempre Axii con lo scopo di calmare Pavetta, la madre di Ciri, durante il loro unico incontro. In entrambi i casi il tentativo dello strigo fallirà a causa della forte resistenza alla magia dei due personaggi.

Igni

Grazie ad esso Geralt può lanciare un’ondata di fuoco utile per danneggiare i propri avversari. Un’abilità semplice ma fondamentale durante gli scontri contro ogni tipo di mostro. Grazie ad un uso intenso di questa abilità Geralt potrà addirittura carbonizzare i propri avversari. Un Segno atteso dai fan della saga che sfortunatamente non è stato mostrato durante lo show Netflix.

Yrden

Abilità che permette di circoscrivere un’area entro la quale i mostri vengono bloccati. Una trappola magica utile per consentire al Witcher di attaccare il proprio avversario. Funzionale contro varie tipologie di nemici, il Segno Yrden ricopre un ruolo fondamentale nelle battaglie contro avversari spettrali o incorporei. Il suo uso permette infatti di danneggiare il nemico anche tramite le spade del Witcher.

Quen ed Eliotropo

Entrambi rappresentano Segni di difesa. Quen alza una barriera protettiva che circonda Geralt, creando un’armatura magica, difendendolo da diversi attacchi fisici. Un Segno fondamentale per il completamento delle varie missioni che viene affiancato da Eliotropo, abilità utile per la difesa contro le magie. Questo nuovo Segno permette infatti a Geralt di innalzare una barriera utile per ridurre ed attutire gli attacchi magici.

Dopo questo nostro approfondimento sui Segni nel mondo di The Witcher non possiamo far altro che attendere le prossime stagioni di The Witcher. Attualmente lo show Netflix è stato già rinnovato per una seconda stagione, la cui messa in onda è fissata per il prossimo anno.
Non resta che attendere il ritorno di Henry Cavill nei panni di Geralt di Rivia e di tutto il cast di una fra le serie più chiacchierate dell’anno.

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button